Talea di ortensia

talea di ortensia

Talea di ortensia: istruzioni per eseguire la moltiplicazione delle ortensie per talea. Dal periodo giusto ai consigli per l’attecchimento. 

Quello dell’Hydrangea è un genere di piante note comunemente come ortensie, si propagano per talea che può essere sia erbacea, sia legnosa. L’ortensia è un arbusto da fiore molto diffuso, è tra le piante più coltivata in orti e giardini. E’ anche usata come siepe bassa o per bordare aiuole, prati e zone perimetrali di vario genere.

Talea ortensie, come procedere

La moltiplicazione per talea di ortensia è semplice da operare e, per massimizzare le possibilità di attecchimento, è necessario prelevare con attenzione la talea fin dalla scelta dell’arbusto madre. La pianta dalla quale si preleva la talea deve essere sana e robusta.

La propagazione per talea di ortensia offre diversi vantaggi: si possono conservare le caratteristiche della pianta madre e ottenere una buona vegetazione in tempi ristretti. La coltivazione della talea per semina richiede più cure e tempi decisamente più lunghi.

Come eseguire a moltiplicazione delle ortensie per talee?

  1. – La scelta della pianta
    Scegliete una pianta madre che sia sana e robusta, dalle caratteristiche da voi desiderate.
  2. – La scelta del ramo
    Prelevate un rametto selezionato tra quelli privi di fiori. Il rametto dovrà potare 2 o 3 foglie. Il rametto va prelevato tra le ramificazioni medio-basse della pianta, tra quelle più legnose per eseguire un talea legnosa, tra quelle più verdi per eseguire una talea erbacea.
  3. – Lunghezza della talea di ortensia
    Per una maggiore facilità di attecchimento, prelevate un rametto ai piedi della pianta madre, dalla lunghezza di 10-15 cm.
  4. – Il taglio
    Il rametto sarà la vostra talea e va tagliato con un’incisione netta, con una lama molto affilata. Il taglio può essere obliquo per aumentare la superficie di radicazione.
  5. – Le foglie
    Eliminate le foglie presenti alla base del ramo.
  6. – Il substrato d’attecchimento
    Inserite la zona incisa in un substrato sabbioso arricchito con polvere rizogena o un buon radicante così da consentire la crescita delle radici e accelerare il processo di radicazione.
  7. – Apporto idrico
    Irrigate la talea costantemente e tenetela in un luogo moderatamente soleggiato. Il substrato va tenuto umido mediante la somministrazione di acqua, in piccole dosi, due volte al giorno. Il substrato dovrà essere umido ma privo di ristagni, per questo consigliamo di usare uno spruzzino.
  8. – La radicazione
    Le prime radici compariranno dopo circa 40-50 giorni. Solo dopo la radicazione sarà necessario trapiantare le talee in vasi più grandi.
  9. – La messa a dimora
    Se la messa a dimora prevede la collocazione della pianta in un vaso, riempitelo con sabbia, terriccio e torba. Il vaso andrà collocato in una zona al riparo dal sole, dal vento e dal gelo.
  10. – Il rinvaso
    Per il rinvaso, se necessario, attendete la prossima primavera.
  11. – Irrigare la talea già radicata 
    Le giovani talee vanno irrigate regolarmente, soprattutto nei mesi più caldi, usando l’acqua piovana lasciata “riposare”. L’acqua piovana è priva di calcare e tende ad acidificare il terreno.

Talea di ortensia – il periodo giusto

Se vi state chiedendo quando eseguire la moltiplicazione per talea dell’ortensia, sappiate che il periodo migliore cade in autunno. Come premesso, la moltiplicazione avviene per talea erbacea o legnosa nel periodo di ottobre.

Per migliorare le possibilità di attecchimento e velocizzare la vegetazione delle giovani talee di ortensie, consigliamo l’impiego di un radicante in polvere da aggiungere al substrato di propagazione o da far entrare in diretto contatto con l’incisione; tra i vari prodotti radicanti segnaliamo il radicante in polvere “Verde vivo”, proposto su Amazon con spedizione gratuite al prezzo di 12,60 €. Nel web e su Amazon sono molti i radicanti disponibili, avete solo l’imbarazzo della scelta.

Propagazione per talea, le nostre guide

Per sfruttare al meglio la tecnica della moltiplicazione per talea vi rimandiamo alla lettura dei nostri articoli-guida per propagare le seguenti piante.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo “Mesembriantemo: pianta e cure

Pubblicato da Anna De Simone il 26 novembre 2015