Sambuco, proprietà e benefici

Sambuco

ll sambuco, pianta appartenente alla famiglia delle capri fogliacee, è famosa per le sue bacche nere e per i fiori color crema, molto profumati, riuniti in grossi corimbi. Del sambuco si utilizza praticamente tutto: bacche, fiori, foglie e corteccia. Le bacche possiedono acqua all’80%, carboidrati, proteine, fibre, diversi sali minerali quali potassio, calcio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, rame, zinco e magnesio.

Tra le vitamine riscontriamo una discreta presenza di vitamina A, alcune vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B5, B6 ) e la vitamina C. Non mancano gli aminoacidi nel sambuco: acido glutammico, acido aspartico, alanina, arginina, cistina, glicina, isoleucina, lisina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano e valina. Inoltre il sambuco contiene grandi quantità di Sambucina, dalle proprietà diaforetiche e antinfiammatorie.

Sambuco, benefici
La corteccia viene usata per le sue ottime proprietà diuretiche e lassativ
I fiori di Sambuco vengono utilizzati anche per uso esterno, per preparare cataplasmi, impacchi e bagni: nella tradizione popolare il fiore di sambuco viene chiamato “aspirina naturale” e viene usato in calde tisane per combattere il raffreddore, l’influenza e i reumatismi. Se abbinato al Tiglio il Sambuco aumenta la sua potenzialità curativa contro l’influenza.
A detta degli esperti il sambuco è:

  • Efficace contro le infiammazioni dell’apparato respiratorio
  • Diuretico
  • Depurativo di fegato e reni

Sambuco, ricette

  • Infuso. Mettete 5 grammi di fiori secchi in 1/2 litro di acqua bollente e lasciate a riposo per 10 minuti poi filtrate.
  • Decotto di foglie fresche. Mettete 10 grammi di foglie fresche in 1/2 litro di acqua bollente e lasciate bollire per 2 minuti poi spegnete il fuoco e lasciate a riposo per altri 10 minuti. Fatto ciò, filtrate il composto.
  • Decotto di corteccia: mettete 100 grammi di corteccia in 1/2 litro di acqua bollente e lasciate bollire per 5 minuti poi filtrate.

Sambuco, controindicazioni
Evitare l’assunzione in caso di intolleranza a uno o più composti presenti nella pianta. In caso di gravidanza o allattamento consultare un medico prima dell’uso.
ATTENZIONE: fate molta attenzione alla raccolta del Sambuco perché può essere scambiato per alcune piante velenose come il Sambucus ebulus.

Un altro nostro articolo che potrebbe interessarti è: Piante medicinali: elenco completo e schede.

Pubblicato da Anna De Simone