Riciclare gli scarti in Cucina

In cucina non esistono scarti. Di commestibile non ci sono solo le parti nobili degli alimenti. La patata ha la polpa ma anche la buccia e questa non è uno scarto, così come i gambi degli asparagi o quelli dei funghi. Tutto può essere utilizzato e anche con una grossa gioia per il nostro palato. Azzerare gli sprechi in cucina significa risparmiare almeno il 20% sulla spesa.



Quanti di voi amano il brodo? Buono vero? Soprattutto in inverno. Quanti di voi lo preparano con il dado già pronto? Questo è meno buono! Vediamo insieme come preparare del buon dado granulare di verdure fatto esclusivamente con ciò che molti definiscono scarti.

Ingredienti, 100% scarti

  • bucce di carota
  • foglie di sedano
  • basilico, prezzemolo
  • bucce di pomodoro
  • foglie esterne e radici di cipolla
  • bucce di peperone
  • sale grosso (metà del peso delle verdure utilizzate)
  • 1 spicchio di aglio

Con meno di un euro possiamo preparare un barattolino di dado granulare di verdure. Se non avete abbastanza scarti, man mano che li producete, conservateli in freezer fino a quando non ne avrete a sufficienza. Tutte le bucce e le foglie devono essere lavate e tagliate grossolanamente. Le verdure dovranno essere stufate con le erbe aromatiche e il sale. Quando tutto il liquido sarà evaporato dalla pentola e resteranno solo i prodotti vegetali, poneteli nell’essiccatore oppure stendetele bene al sole o nel forno. Le verdure devono perdere del tutto l’umidità.

Cosa ne pensate di un concentrato di funghi per aggiungere alle pietanze quel gustosissimo sapore di bosco? Anche questo può essere preparato utilizzando quelli che molti definiscono scarti. Per questa ricetta vi occorrerà:

  • 1 cucchiaio di sale
  • i gambi e le parti di scarto di 500 grammi di funghi

Come per il brodo, i funghi vanno stufati e l’acqua va fatta evaporare. Anche questa volta avrebe bisogno di un essiccatore oppure, in alternativa, potete far seccare i funghi stufati al sole per circa 4 o 5 giorni oppure nel forno. Una volta seccati, i funghi andranno messi nel mixer fino a ottenere una polvere. Questo sarà il vostro concentrato di funghi da poter aggiungere alle tagliatelle, al pane, alle focacce e per arricchire il sapore di qualsiasi altra pietanza.

Foto | buttalapasta.it

Pubblicato da Anna De Simone