Ravioli con gli spinaci

ravioli-burro-salvia

Per gustare un buon piatto di ravioli con gli spinaci non vi resta che prepararli con le proprie mani, incominciando dalla pasta sfoglia. Spesso si preferisce almeno comprare la pasta sfoglia già pronta per mancanza di tempo. Ma credetemi la pasta sfoglia fatta in casa ha un sapore unico, ineguagliabile. Allora ritagliatevi un po di tempo e riscoprite i sapori della pasta fatta in casa…..il vostro palato ringrazierà. Ma vediamo nel dettaglio la ricetta per fare i ravioli con gli spinaci seguendo le nostre indicazioni passo per passo.

Ravioli con gli spinaci, gli ingredienti

  • 500 grammi di farina 00
  • 50 grammi di burro
  • 250 grammi di ricotta
  • 4 uova fresche biologiche
  • 250 grammi di spinaci non trattati
  • 3 foglie di salvia
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe

Ravioli con gli spinaci, la preparazione

  1. Versate in una terrina gli ingredienti per preparare la pasta sfoglia, quindi la farina, le uova e un poco di acqua poi impastate fino a ottenere la necessaria consistenza
  2. Fatto ciò, impastate la sfoglia sull’asse di legno poi tiratelaa in due sfoglie non troppo sottili con l’aiuto di un matterello
  3. Versate in una terrina gli ingredienti per fare il ripieno, quindi la ricotta, gli spinaci lessati e tritati, un cucchiaio diparmigiano e un pizzico di sale e pepe poi amalgamate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo
  4. Disponete il ripieno a mucchietti sopra una delle due sfoglie e coprite con l’altra sfoglia comprimendo la pasta intorno ad ogni mucchietto
  5. Ritagliate i ravioli con la rotellina dentata poi metteteli a cuocere in abbondante acqua salata e bollente
  6. Scolate i ravioli quando salgono a galla (dopo circa 3 minuti);
  7. Adagiate i ravioli con gli spinaci in una padella dove precedentemente è stato fatto sciogliere il burro
  8. Aggiungete la salvia fresca, il restante parmigiano e il pepe
  9. Saltate i ravioli a fuoco moderato poi servite in tavola caldi, guarnendo con qualche foglia di salvia.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 novembre 2013