Raccolta del vetro, tutte le info

raccolta del vetro

Raccolta del vetro: conviene riciclare il vetro per ottenere un ritorno economico? Cosa conferire nelle campane del vetro e come funziona la raccolta porta a porta.

Raccolta differenziata del vetro

Il conferimento di bottiglie e flaconi di vetro, da parte dei cittadini, dei ristoratori e dei commercianti, rappresenta il momento più importante nella catena di recupero e dell’intero sistema di riciclo del vetro.

Le Campane della raccolta del vetro

Il metodo più popolare per la raccolta differenziata del vetro prevede l’impiego delle Campane verdi. Le campane verdi sono dei contenitori dalla capacità volumetrica che oscilla da 2 a 3 metri cubi. Le campane verdi dispongono di fori cablati mediante i quali è possibile conferire le bottiglie di vetro.

Raccolta del vetro porta a porta

Per la raccolta differenziata del vetro, un altro metodo usato è la raccolta porta a porta ma questa non viene eseguita presso i singoli cittadini così come siamo abituati per l’umido, il secco, la plastica e l’alluminio. In genere, la raccolta porta a porta del vetro è dislocata presso condomini, commercianti, ristoratori… o in punti strategici dove l’Amministrazione competente dispone di speciali bidoni.

Cosa non gettare nelle campane del vetro

Nonostante le campagne di sensibilizzazione circa la raccolta differenziata del vetro, nelle Campane verdi continuano a spuntare materiali falsi amici del vetro. Ricordiamo che NON vanno assolutamente conferiti, insieme al vetro, materiali come:

  • cristalli
  • specchi
  • ceramica
  • pyrex
  • plexiglass

Ciò significa che nella raccolta del vetro non devono essere inseriti oggetti come tazzine, piatti, pirofile, specchi rotti…

Riciclare il vetro

Il vetro è un materiale definito pulito perché può essere facilmente riutilizzato e molte volte riciclato. E’ realizzato a partire da materie prime presenti in abbondanza sul pianeta e anche poco costose. E’ proprio perché le materie prime per la produzione del vetro (sabbia, soda e calcare) sono molto economiche che talvolta i costi di trasporto per il riciclo del vetro diventano un punto dolente dell’intera filiera del riciclaggio.

Riciclare il vetro significa selezionarlo con la raccolta differenziata, frantumarlo e rimescolarlo con altra sabbia, soda e calcare, per poi fonderlo a temperature molto inferiori rispetto a quelle necessari per processare la materia vergine.

Il riciclo del vetro restituisce un forte risparmio di energia se realizzato con una filiera intelligente: per l’estrazione il trasporto delle materie prime e per la fusione in altoforno di sabbia soda e calcare, l’industria del vetro investe ingenti quantità di energia.

Raccolta del vetro a pagamento

Il vetro usato è un materiale di qualità ma, il riciclo del vetro vede un rientro economico inferiore a quanto visto per il riciclo dell’alluminio. Per poter parlare di raccolta del vetro a pagamento e trasformare la raccolta differenziata in un business, bisognerebbe educare la cittadinanza a differenziare il vetro per colori.

Dei tentativi ci sono stati: in alcune città d’Italia le amministrazioni hanno sperimentato delle campane bicolore con due scomparti separati in cui inserire il vetro bianco e il vetro colorato. Il vetro che può garantire un ritorno economico è quello marrone o bianco (raccolti separatamente)

In Italia, più della metà del vetro raccolto e destinato al riciclo viene esportato in altri Paesi dell’Unione Europea, soprattutto in Svizzera. In Italia manca una filiera completa che dalla raccolta possa giungere al riutilizzo. Le bottiglie di vetro, ridotte in cocci, vengono separate per colore: il vetro marrone o bianco è destinato alle vetrerie mentre il vetro colorato e non separato viene impiegato per altri scopi come per la produzione di ghiaia in vetroschiuma (un materiale isolante molto versatile).

Raccolta del vetro in Italia: i dati

Stando ai dati diffusi dal CoReVe – Consorzio per il Recupero Vetro, la gestione dei rifiuti in vetro, nell’ultimo anno, è migliorata molto.

La raccolta pro capite più alta è stata registrata nel Settentrione d’Italia con 39,4 kg di vetro raccolti per abitanti. Nel Centro Italia la raccolta media procapite ammonta a 26,4 kg di vetro mentre nel meridione il valore medio è di soli 19,7 kg per abitante. Anche se i valori del centro-sud possono sembrare scoraggianti, sono quelli che mostrano un maggiore tasso di crescita con un +10,9% al Centro e un +5,3 al Sud. Nel 2015, in Italia, sono state raccolte 1.661.000 tonnellate di vetro.

 

Pubblicato da Anna De Simone