Quadriciclo Ducati Energia

Si chiama Free Duck è il quadriciclo proposto da “Ducati energia” disponibile sia in versione elettrica che ibrida. La versione elettrica del quadriciclo Ducati ha un’autonomia di 60 km, nella versione ibrida, il Free Duck incorpora un piccolo motore a benzina che è in grado di ricaricare la batteria incrementando così l’autonomia spingendola oltre i 200 km. La versione ibrida presenta varie modalità di guida, in quella a zero emissioni, il motore termico può essere completamente disattivato.

La trazione elettrica consente di spendere meno di 0,01 € per ogni km percorso infatti, ricaricare completamente la batteria del quadriciclo “Ducati energia” costa solo 0,50 €. Il Free Duck, sia in versione ibrida che elettrica, è omologato per il trasporto di due persone, per guidare la versione elettrica non serve la maggior età ma basta avere il patentino per lo scooter 50 cc. La trazione elettrica è garantita da una coppia di motori brushless integrati nelle ruote posteriori.

GUARDA LE FOTO DEL QUADRICICLO DUCATI ENERGIA

Vediamo insieme la scheda tecnica del quadriciclo Ducati.

Quadriciclo Ducati
Velocità massima: 45 km/h
Giri massimi motori elettrici: 600 rpm
Coppia fornita: 2 x 45 Nm
Alimentazione: 48 VCC
Potenza: 2 x 2 kW
Batterie al piombo da 12 V – 42 Ah che garantiscono un’autonomida di 60 km in modalità solo elettrica e oltre i 200 km in modalità Hybrid Electric Vehicle
Freni a disco idraulici
Cerchi in alluminio di 10″
Motore termico (solo nella versione ibrida), cilindrata 100 cc, 4T. Potenza massima all’albero 2,2 kW a 4500 rpm

GUARDA LE FOTO DEL QUADRICICLO DUCATI ENERGIA

Il prezzo del quadriciclo Ducati energia Free Duck dipende molto dagli allestimenti e può raggiungere anche gli 8.000 euro. Il prezzo dipende, come appena detto, dagli allestimenti ma anche dalla versione prescelta. Oltre la modalità elettrica o ibrida, l’utente dovrà scegliere se acquistare la versione Basic con bagagliaio da 180 lt o la versione VAN con bagagliaio da oltre 300 lt.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 aprile 2013