Purificare l’aria di casa, tutti i rimedi

purificare l'aria di casa

Come purificare l’aria di casa: tutti i rimedi per depurare l’aria domestica ed eliminare allergeni e agenti inquinanti dall’abitazione.

Purificare l’aria di casa non è un compito difficile: oltre che affidarvi a purificatori d’aria, depuratori o piante filtranti, dovete rispettare la buona igiene domestica.

Prima di capire come purificare l’aria di casa vi ricordiamo che per tenerla pulita a monte, dovete evitare il più possibile i detergenti chimici, vernici tossiche e mobili eccessivamente trattati che rilasciano in casa composti organici volatili (VOC). Imparate ad acquistare mobili con legno certificato e informatevi sui materiali che costituiscono i vostri complementi d’arredo.

Quando si tratta di purificare l’aria di casa, l’aspirapolvere può essere la vostra migliore alleata. Che tipo di aspirapolvere usate? L’aspirapolvere dovrebbe essere adeguata al tipo di pavimento. Se dovete acquistare un nuovo aspiratutto, leggete l’etichetta energetica dell’aspirapolvere e date un’occhiata a questi tre dati:

 

  • Classe di riemissione della polvere
  • Classe di efficacia pulente dei pavimenti duri
  • Classe di efficacia pulente per tappeti e superfici morbide

La terza regola per avere aria pulita in casa, consiste nell’eseguire adeguati ricambi. Ogni giorno, aprite le finestre di casa per 2 minuti così da favorire un ricambio d’aria. Attenzione! I ricambi d’aria così eseguiti potrebbero essere controindicati se abitate in centro città, in questo caso eseguite un ricambio d’aria nelle ore in cui il traffico urbano è assente.

 

Se siete in procinto di cambiare climatizzatore, sappiate che gli ultimi modelli integrano un filtro in grado di purificare l’aria di casa. In caso contrario, potete acquistare dei purificatori d’aria ad hoc, tra i vari modelli sul mercato vi consigliamo di scegliere quelli con filtro HEPA. I filtri HEPA riescono a catturare il 99,97% delle particelle sospese in aria come polvere, pollini, particelle di fumo e altri agenti inquinanti fino a 0,3 micron.

Come filtrare l’aria di casa

Altro rimedio efficace per purificare l’aria di casa consiste nell’installare sistemi di ventilazione forzata in grado di garantire i ricambi d’aria immettendo in casa aria già filtrata.

Quanto costa un sistema di filtraggio dell’aria di questo genere? Il costo non è collegato solo al dispositivo ma anche ai lavori per la messa in opera dell’intero sistema di ventilazione. In media, per acquistare e installare un sistema di ventilazione forzato dimensionato per una casa di 100 mq, il budget ammonta a circa 8.000 euro. Con una spesa del genere è possibile mettere in conto un sistema di ventilazione d’aria meccanico con recupero di calore e filtri per purificare l’aria in ingresso. Il costo salge ulteriormente se si aggiungono funzioni come il controllo dell’umidità (deumidificazione e mantenimento ottimale dell’umidità negli ambienti),  sonde di temperature e sistemi di misurazione della qualità dell’aria.

Cosa sono i VOC

Alla classe dei VOC, composti organici volatili (dall’inglese Volatile Organic Compounds) appartengono un gran numero di molecole dotate di proprietà differenti ma carratterizzati da un’elevata volatilità. Questi composti hanno un impatto negativo sulla salute tanto da innescare e contribuire alla Sindrome da edificio malato. Tra i composti VOC che possiamo trovare in casa segnaliamo: formaldeide (soprattutto nel legno industriale), percloroetilene (agente cancerogeno), cloruro di metilene (come la formaldeide, pericolosissimo per la salute umana), benzene (sostanza cancerogena individuata soprattutto nei materiali plastici e nel fumo di sigaretta), Clorofluorocarburi (impiegati nei solventi e nei detergenti per la pulizia), idrocaburi alifatici, etil acetato, eteri glicolici… che sono sprigionati da pitture e rivestimenti.

Come misurare la qualità dell’aria in casa

Fino a ora, abbiamo analizzato alcuni degli strumenti che avete a disposizione per depurare l’aria di casa, in sintesi abbiamo detto che:

  • I purificatori d’aria a uso domestico sono efficaci quando montano filtri HEPA.
  • L’uso quotidiano dell’aspirapolvere è consigliatissimo e meglio usare un’aspirapolvere efficace e adeguata al proprio pavimento.
  • E’ opportuno operare ricambi d’aria quotidiani.
  • Esistono sistemi di ventilazione meccanica in grado di monitorare la qualità dell’aria e purificare l’aria in ingresso dell’abitazione.
  • E’ opportuno limitare l’uso di detergenti chimici (detersivi, sgrassatori, saponi…).
  • E’ opportuno controllare i materiali che abbiamo dentro casa e, in particolare, consultare i dati sui VOC (composti organici volatili) sprigionati da arredamento e vernici.

Una volta effettuati tutti questi accorgimenti, per testare la qualità dell’aria è possibile impiegare dei sensori appositi.

E’ importante capire che se usate questi sensori in particolari zone della casa, per esempio se poggiate il sensore su una mensola in legno trattato che sprigiona formaldeide, tale sensore potrebbe rilevare concentrazioni di VOC molto elevate. Quindi, in casa, potreste trovarvi con zone in cui l’aria è pulita, e zone in cui l’aria è satura di inquinanti.

monitorare qualità dell aria

Tra i vari strumenti presenti sul mercato, un ottimo dispositivo in grado di registrare la presenza di composti organici volatili in casa è il dispositovo Elgato Eve Room. L’Eve Room riesce a monitorare l’aria di casa e inviare rapporti dettagliati sullo smartphone sfruttando la rete bloetooth del cellulare.

E’ un sensore senza fili (funziona con batterie molto longeve) che può essere posizionato in qualsiasi punto della casa. Tale sensore si compra al prezzo di 78,29 euro su Amazon e conta molti pareri positivi da parte degli utenti che l’hanno già testato.

Per tutte le infromazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon: Elgato Eve Room.

Purificare l’aria dal fumo

Per purificare l’aria dal fumo, in particolare dal fumo di sigarette, è necessaria una duplice azione: da un lato bisogna avere una macchina che produce ozono (l’ozono neutralizza gli odori e i componenti tossici che vengono rilasciati con il fumo di sigaretta), e dall’altro è necessario un filtro HEPA così come descritto nel paragrafo precedente. Se i purificatori d’aria sono molto diffusi in commercio, non si può certo dire la stessa cosa per i generatori di ozono. Per fortuna qualcuno ha ben pensato di produrre dei posacenere che implementano un sistema in grado di neutralizzare il fumo di sigaretta a monte, basato proprio sugli effetti dell’ozono.

Purificare l’aria dell’abitacolo della macchina:
eliminare fumo, polline, polvere…

Chi entra nell’auto di un fumatore lo capisce subito: la tappezzeria è KO! Disfatta dal fumo di sigaretta… Per migliorare la qualità dell’aria dell’abitacolo della vettura sono disponibili piccoli depuratori e purificatori d’aria.

Purificare l’aria di casa con le piante

Vi sono piante che hanno la capacità di assorbire le sostanze nocive accumulatesi dentro le mura di casa nostra. Nell’articolo Piante che purificano l’aria vi abbiamo fornito l’elenco delle 10 “piante purificanti” approvate dalla NASA.

Le piante che purificano l’aria possono essere acquistate in tutti i vivai o anche online. Vi proponiamo alcuni link di Amazon dove potete vedere anche le foto per farvi un’idea dell’aspetto estetico della pianta:

  • Chamaedorea elegans , 10 semi di questa bellissima palma sono proposti a circa 3 euro su Amazon, con spese di spedizione incluse nel prezzo.
  •  Aloe vera, una pianta in vaso di Aloe Vera, coltivata con metodo biologico e dall’età di 4 – 5 anni (con foglie già in ricche di gel), è proposta su Amazon al prezzo di 35 euro. Per tutte le informazioni sull’aloe vera in vaso appena descritta vi rimandiamo alla pagina ufficiale: aloe vera in vaso.
  • Aloe Arborescens, meno famosa della cugina “Vera” ma altrettanto efficace quando si parla di purificare l’aria di casa.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 22 settembre 2017