Piante belle e sane dopo le vacanze

Piante belle

Come mantenere le piante belle e in perfetta salute mentre siamo in vacanza? Se non possiamo incaricare qualcuno di andarle a guardare abbiamo due problemi da risolvere: la luce e l’acqua. La seconda è il problema principale delle piante quando si va in ferie e deve essere per questo che in commercio si sono diffusi micro-sistemi di irrigazione di vario tipo, ma non sempre efficaci.

Un sistema sempre valido per non far mancare l’umidità e ritrovare piante belle e sane al ritorno da una vacanza prolungata, diciamo tre settimane o un mese, è questo: innaffiate a sufficienza le piante e poi avvolgetele (vaso compreso) in un telo di plastica trasparente di cui annoderete le estremità in alto; posizionatele in modo che ricevano la luce del nord e lasciatele così fino al ritorno, quando scioglierete i nodi senza togliere il telo attorno ai vasi.

Alle piante serve almeno un giorno per riadattarsi alla temperatura dell’ambiente dopo essere state rinchiuse nella plastica, per cui non abbiate fretta visto che loro non ne hanno. Dopo 24 ore e non prima potete rimuovere la confezione e rimettere le piante dove stavano prima, avendo cura di dare una bella annaffiata di bentornato.

Se invece state via per non più di 10 giorni il sacchetto non serve. Potrete riavere le vostre piante belle e sane semplicemente posizionandole in un punto dentro casa o sul terrazzo dove riceveranno sufficiente luce, ma non esposte al sole; annaffiatele bene, riempite il sottovaso di granuli di argilla espansa e di acqua e appoggiatevi sopra il vaso. L’acqua nel sottovaso costituirà una riserva d’acqua da cui la pianta preleverà l’umidità necessaria per la sopravvivenza.

In ogni caso ricordate che per avere piante belle e sane è preferibile un po’ di siccità a un eccesso di umidità. L’acqua va data il minimo indispensabile, tenendo ovviamente conto delle esigenze diverse di ogni singola essenza. Per quanto riguarda la luce, che alle piante non deve mancare troppo a lungo, il problema è di più facile soluzione perché può bastare anche quella che filtra dalle persiane o dalle tapparelle. Se invece i vasi sono sul balcone o sul terrazzo ricordate di evitare sempre il sole diretto.

Qui potete acquistare argilla espansa in sacco da 5 litri

Un sistema per bagnare le piante che non richiede impianti e computer è la sonda di auto-irrigazione

Oppure c’è l’acqua complessata

Pubblicato da Michele Ciceri il 15 luglio 2015