Perché l’ortica punge? Ecco la risposta

perche l ortica punge

Perché l’ortica punge? In questa pagina vi spiegheremo perché l’ortica è urticante e come fare per avere sollievo immediato quando entriamo in contatto con questa pianta.

L’ortica, botanicamente nota come Urtica dioica, è una pianta erbacea perenne, è originaria dell’Europa, dell’Asia, del Nord Africa e del Nord America, ed è la più conosciuta e diffusa del genere Urtica. Per potervi spiegare perché l’ortica irrita, dobbiamo parlare un po’ di biologia vegetale… ma niente di complicato, tranquilli!

All’interno della cellula vegetale vi è un organello che si chiama vacuolo che può essere descritto come una vescica che si riempie di diverso materiale e assolve a un gran numero di compiti. Per esempio, il vacuolo è responsabile della profumazione di alcuni fiori ed è proprio questo organello che regola il turgore cellulare… cioè, se non irrigate le piante la cellula vegetale avvizzisce (il vacuolo “si sgonfia”) mentre se somministrate dell’acqua, il vacuolo, rigonfiandosi, spinge sulla parete cellulare e rende la pianta più vigorosa: il vacuolo può arrivare a occupare fino al 90% del volume cellulare!

Il vacuolo è il factotum della cellula vegetale quindi non staremo qui a spiegarvi tutte le sue funzioni, vi diciamo solo che nell’ortica, anzi, nelle cellule vegetali dei peli urticanti di questa pianta, il vacuolo contiene le sostanze urticanti!

Il liquido racchiuso nel vacuolo dei peli urticanti dell’ortica contiene diverse sostanze, tra queste citiamo l’istamina, la serotonina e l’acido formico. Tali sostanze sono responsabile dell’effetto urticante dell’ortica.

Perché l’ortica punge?

Quando entriamo in contatto con i peli urticanti, le cellule vegetali dell’ortica rilasciano il liquido urticante descritto in precedenza. Tale liquido è rilasciato solo come meccanismo di difesa, in caso di rottura degli stessi peli urticanti, infatti non sempre toccando un’ortica questa ci punge.

Se provate ad accarezzare le foglie nel verso dei peli, questi non si spezzano e l’ortica non vi punge! 

Rimedi contro le ortiche

Se state cercando dei rimedi naturali contro le “punture di ortica“, dovete tornare in quei campi a caccia di un’altra specie spontanea, il romice!

Il romice, botanicamente noto come Rumex spp, è una piante erbacee, per lo più perenne, della famiglia delle Polygonaceae. Questa pianta condivide lo stesso habitat dell’ortica: cresce spontaneamente lungo le strade, nei campi incolti, nei prati umidi e nei pressi di acquitrini.

rimedi contro le ortiche

In caso di “irritazione da ortica” potete strofinare sulla parte colpita delle foglie del romice. In alcune regioni d’Italia il romice è conosciuto anche come lapazio, talvolta cresce come pianta infestante in terreni coltivati. Si distingue per le sue foglie con lamina oblunga-lanceolata che è acuminata all’apice. E’ una pianta molto comune quindi l’avrete senza dubbio vista: prendete qualche foglia, strofinatela sulla parte irritata dall’ortica e proverete un sollievo immediato.

L’Ortica è utile

Anche se l’ortica non ha molti fans, è necessario dire che si tratta di una pianta dalle molteplici virtù medicinali, annovera ottime proprietà nutrizionali, è un buon alleato in cucina e anche in agricoltura! I macerati di ortica possono tornare utili nella cura dell’orto mentre in cucina è possibile realizzare zuppe, minestre, frittate e tanti altri rustici con l’ortica. Alcuni esempi?

Nella foto in alto, l’ortica sul tagliere da cucina.

Nella foto in basso, alcune piante di lapazio cresciute spontaneamente ai margini di un muretto.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 16 giugno 2016