Paccheri gratinati alle verdure

La pasta al forno è sempre la pietanza ideale per ogni occasione, si mangia volentieri e la si prepara altrettanto volentieri. Come rinunciare a quella superficie bella friabile, con quei paccheri che si riempiono di una cremosa besciamella alle verdure, sotto a uno strato saporito e croccante. Si perché è dei paccheri  cotti al forno che stiamo parlando.



Quale è la verdura che si accompagnerà a questa ricetta saporita? Ovviamente verdura di stagione! Consumare prodotti di stagione significa prediligere alimenti che hanno tutte le migliori qualità nutritive, prodotti freschi, sani e genuini, in linea con la stagionalità e la provenienza geografica di frutta e verdura.

Consumare prodotti di stagione significa anche prodotti più economici a filiera corta: comporta  una minore spesa, perché quelli fuori stagione sono importati o richiedono comunque tecniche particolari. L’autunno è alle porte, da abbinare ai paccheri abbiamo scelto il cavolfiore e i funghi.

Paccheri gratinati alle verdure. Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di paccheri
  • 1 cavolfiore
  • 200 g di funghi
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio
  • Sale e burro q.b.
    mezzo chilo di fior di latte
  • 50 g mandorle sgusciate

Paccheri gratinati alle verdure. Preparazione
In una padella riscaldare un filo d’olio con uno spicchio d’aglio che poi eliminerete. Unite i funghi e lasciate cuocere fino a quando i funghi non saranno ben cotti. Nel frattempo bollire il cavolfiore in acqua salata dopo averlo pulito per bene e tagliato a pezzetti. Lasciare cuocere per circa 5 minuti e dopo scolate per bene. Da parte bollire i paccheri in acqua salata e scolare al dente.

Quando i paccheri sono pronti versateli nella padella con i funghi, unite la besciamella il cavolfiore appena cotto e amalgamate. Versate metà del contenuto in una pirofila o qualsiasi stampo da forno aggiungendo sopra la mozzarella, per poi versare il resto del contenuto. Coprite la superficie con il parmigiano e qualche fiocco di burro e le mandorle tritate.  Infornate a 200° per 15/20 minuti il tempo di far dorare bene la superficie.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 ottobre 2012