I vantaggi dell’Orto rialzato

orto rialzato

Gli ortisti sono sempre a caccia di nuove strategie per perfezionare la coltivazione dell’orto domestico. In questo frangente arriva l’orto rialzato, un fazzoletto rialzato di una decina di centimetri sopra la terra che consente di coltiva ortaggi e verdure in modo più produttivo. Un orto rialzato è particolarmente indicato sia nei periodi estivi -offrendo una maggiore protezione contro i parassiti-, sia nei periodi invernali -riparando la coltivazione dal freddo-. 

In termini pratici si tratta di un appezzamento di terreno rialzato che possiede una piccola copertura capace di fornire alcuni dei benefici delle più ingombranti serre. Secondo gli esperti, con un orto rialzato è possibile raddoppiare la produttività delle nostre coltivazioni. La maggiore produttività dell’orto rialzato sembra essere dovuta principalmente da tre fattori:

GUARDA LE FOTO DELL’ORTO RIALZATO

Il terreno
Cosa cambia tra il terriccio del classico orto domestico e quello dell’orto rialzato? Nell’orto rialzato il terreno è più fertile perché strutturalmente risulta più poroso perché non calpestato. Tale differenza strutturale facilita la crescita delle radici così da poter effettuare una semina più proficua.
La luce
Poiché si coltiva su un appezzamento di terra rialzato dal suolo, le piante ricevono più luce e questo è fondamentale soprattutto in inverno, quando le ore di luce sono poche.
La temperatura
Poiché è rialzato da terra, il fazzoletto di terreno si riscalda più rapidamente così da rendere più agevole sia germinazione, sia la crescita.

Con l’orto rialzato si può sfruttare al meglio lo spazio e anche contrastare più facilmente le erbacce; richiede poca manutenzione, consente una distribuzione del terreno più ordinata e migliora le capacità drenanti del terreno. Si può adattare a ogni tipo di spazio e in più, gli ortisti possono effettuare interventi mirati in quando l’orto sarà suddiviso in coltivazioni più distanziate tra loro.

GUARDA LE FOTO DELL’ORTO RIALZATO

In caso di necessità, un orto rialzato, si copre più facilmente: basta fissare del tessuto non tessuto al fazzoletto di terreno o alla cassetta di legno. L’orto rialzato può essere allestito in pieno campo ma anche in giardino, le aiuole possono essere separate dal tappeto erboso grazie all’impiego di sassi o cassoni di legno costruiti per l’occorrenza. In commercio non mancano cassettoni pronti all’uso e contenitori in tessuto tecnico.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 dicembre 2013