Materiale pacciamante, guida alla scelta

materiale pacciamante

Quale è il migliore materiale pacciamante da usare nell’orto o nel giardino? Ecco un resoconto completo sui tipi di pacciame organico o sintetico da usare per proteggere piante e suolo.

I vantaggi della pacciamatura sono chiari:

  • Riesce a conservare l’umidità del suolo
  • Migliora la fertilità del terreno e la sua struttura
  • Mitiga o impedisce la crescita delle erbe infestanti
  • Migliora l’impatto visivo dell’orto o del giardino

La pacciamatura non è una pratica così innovativa, nella tradizione contadina il pacciame per eccellenza era dato da materia organica. Oggi la pacciamatura è divenuta una pratica più diffusa, tanto che s’impiegano materiali pacciamanti sintetici come fogli di plastica o tubi in pvc. Se applicato correttamente, il materiale pacciamante può aumentare la produttività del suolo e migliorarne anche l’aspetto estetico.

Quale materiale pacciamante scegliere?

La scelta dei materiali utilizzati per la pacciamatura dipende da diversi fattori. In primis possiamo citare la disponibilità e il costo, poi ci sono fattori estetici, l’effetto che vogliamo riprodurre sul terreno (comprese reazioni chimiche di pH), il tasso di decomposizione e la stagione, per esempio, l’impiego di materiale pacciamante in plastica è sconsigliato in estate perché può provocare la bruciatura del colletto delle piante.

L’elenco dei materiali per la pacciamatura

  • Residui organici
    Si tratta di pacciame temporaneo, molti di questi materliali pacciamanti fungono anche da concime. Parliamo di:
    -erba tagliata
    -foglie secchefieno
    -avanzi vegetali solidi
    -cippato, trucioli di legno
    -segatura
    -corteccia intera o sminuzzata
    -conchiglie
    -cartone tagliuzzato
    -fogli di cartone
    -giornali sminuzzati
    -lana
    -letame animale
  • Concimi naturali
    -compost
    -terriccio
    -letame
    -stallatico
    -torba
    Nella tradizione contadina, il primo materiale pacciamante usato era proprio il letame maturo, oggi il compost (o terriccio) si propone come alternativa più valida. E’ importante usare compost privo di semi per evitare di introdurre erbe infestanti contestualmente allo strato di pacciame.
  • Materiali sintetici
    -gomme
    -teli plastici
    -tubi plastici
    La gomma sminuzzata è un materiale pacciamante molto usato nei giardini, è ricavato dagli pneumatici riciclati delle autovetture. I teli di plastica, oltre a proteggere il suolo, accumulano calore riparando le radici dal freddo. In caso dei teli di plastica, le coltivazioni crescono attraverso dei buchi realizzati nello stesso foglio. Per ovviare a problemi ambientali, sono stati prodotti teli a partire da plastiche biodegradabili.
  • Materiale pacciamante minerale
    -rocce
    -sassi
    -ghiaia
    Così come le conchiglie, anche le rocce e la ghiaia possono essere usate come pacciamatura. Le rocce possono essere un buon materiale pacciamante nelle stagioni invernali perché tendono ad accumulare calore.

Una tecnica più complessa della pacciamatura prevede l’impiego di piante tappezzanti da far crescere sul suolo, sotto la coltivazione principale. Le piante tappezzanti sono usate come pacciamatura dai coltivatori più esperti, oltre ai vantaggi della pacciamatura, le piante tappezzanti possono svolgere diversi ruoli come la fissazione dell’azoto nel caso del trifoglio, l’accumulazione dinamica dei nutrienti dal sottosuolo come nel caso della specie strisciante Symphytum Ibericum o la produzione alimentare come il Rubus tricolore (more).

Dove comprare il materiale pacciamante

Ormai, diversi tipi di materiale pacciamante possono essere reperiti in tutti i garden center. Consigliamo l’autoproduzione della pacciamatura sfruttando materiali organici, tuttavia, in caso di grandi coltivazioni o di specifiche esigenze estetiche, e possibile comprare il materiale pacciamante più adatto alle proprie esigenze.

Bio Green – Telo Per Pacciamatura

Consigliato nei giardini più curati, da usare in combianzione di ciottoli e ghiaia

Questo telo per pacciamatura misura 10 metri x 3 metri. Proteggere le piante dalle erbacce, è permeabile all’acqua e si utilizza in combinazione con ghiaia o altro materiale pacciamante come cortecce o ciottoli in caso di aiuole fiorite. In caso di coltivazioni estese, si possono utilizzare più teli da disporre uno di fianco all’altro.

Tessuto Anti-erbacce Pacciamatura

Consigliato per le coltivazioni più estese

E’ disponibile nelle dimensioni: 1 x 100 metri, 2 x 50 metri e 5 x 10 metri. Si tratta di un tessuto nato per impedire la crescita delle erbe infestanti.

Corteccia di pino marittimo

La corteccia di pino marittimo è un’elegante soluzione per la pacciamatura di piccole aiuole. 80 kg di corteccia di pino sono proposti su Amazon al prezzo di 17,69 euro.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 14 settembre 2015