Malattie delle rose

malattie delle rose

Malattie delle rose e sintomi per riconoscerle. Come curare ruggine, mal bianco, ticchiolatura, parassiti e tante altre malattie che possono colpire le nostre rose.

Interventi fitosanitari e consigli su come trattare le malattie delle rose. Dalla prevenzione al trattamento con prodotti specifici.

Le malattie delle rose attecchiscono soprattutto quando il rosaio è debole e non abbastanza vigoroso da tenere testa al malanno. Prima di parlare dei casi specifici, ecco una serie di indicazioni per prevenire le malattie delle rose. 

Rose e irrigazioni, quanta acqua dare

Purtroppo non tutti sanno che irrigando spesso le rose, somministrando però poca acqua, non si fa altro che promuovere un cattivo sviluppo delle radici. Un’irrigazione ottimale consente all’acqua di penetrare il profondità nel terreno così da consentire all’apparato radicare un migliore sviluppo.

Per irrigare al meglio le vostre rose, somministrate per ogni arbusto almeno 10 litri d’acqua. L’irrigazione va eseguita una sola volta a settimana nei periodi di caldo e può essere eseguita a settimane alterne nei periodi piovosi.

Quando irrigate, fate attenzione a non bagnare foglie e fiori.

Arieggiare la rosa per prevenire le malattie

La potatura delle rose è fondamentale ma non è l’unico strumento per arieggiare i vostri rosai.

Una volta a settimana dovete arieggiare il terreno eseguendo una raschiatura più o meno superficiale. Dovete impedire la formazione della crosta superficiale e arieggiando il terreno consentirete all’acqua di penetrare più facilmente consentendo un migliore sviluppo delle radici. Radici poste più in profondità sono sinonimo di un arbusto forte e vigoroso.

Afidi e la cicalina della rosa

Con l’aumento delle temperature non è raro vedere il proprio rosaio sotto assedio, i responsabili sono gli afidi della rosa (Macrosiphum rosae) oppure la cicalina (Edwardsiana rosae).

Questi parassiti sono molto comuni in primavera/estate. Per fortuna il trattamento è comune. Eseguite un intervento fitosanitario con piretro-4 (insetticida biologico) o con azadiractina-1 (anche questo ammesso in agricoltura biologica). Seguite il dosaggio indicato sulla confezione d’acquisto. Per chi preferisce un trattamento biologico naturale, meglio intervenire con il piretro.

In commercio esistono diversi insetticidi a base di piretro, possono essere acquistati sotto forma di polvere o di pratico spray liquido. L’insetticida naturale a base di piretro si trova facilmente presso garden center specializzati o può essere acquistato con la compravendita online: una confezione di Vitax spray – insetticida naturale a base di Piretro, da 750 ml, è proposta su Amazon al prezzo di 13,76 euro con spese di spedizione gratuite.

Purtroppo molte persone sono convinte che il piretro non sia efficace ma tutto dipende dalla modalità di impiego. La piretrina è una sostanza fotosensibile (si disattiva alla luce diretta del sole), quindi, soprattutto in forma liquida, gli insetticidi a base di piretro vanno usati nel tardo pomeriggio.

Dove distribuirlo?
Su tutta la superficie colpita dai parassiti della rosa.

Malattie delle rose: il mal bianco, sintomi e cura

Il mal bianco, meglio definito come infezione fungina da Sphaerotheca pannosa, può essere contrastato con interventi a base di zolfo bagnabile, anche in questo caso vi consigliamo di attenervi alle dosi prescritte in etichetta. Su Amazon e nei garden center sono molti i fungicidi a base di zolfo. Vi basterà diluire il liquido o la polvere in acqua e irrorare sulla pianta così come prescritto dal produttore.

Malattie delle rose: la peronospora, sintomi e cura

Le infezioni di peronospora (Peronospora sparsa) richiedono più trattamenti. La peronospora si riconosce per la presenza di macchie sfumate sulle foglie, con leggera muffa biancastra e successivo imbrunimento dei tessuti.

malattie delle rose rimedi

Il trattamento della peronospora della rosa va eseguito con solfato di rame tribasico oppure con una poltiglia bordolese. In entrambi i casi si tratta di prodotto ammessi in agricoltura biologica. Anche questa volta vi consigliamo di attenervi alle dosi indicate sulla confezione d’acquisto.

Di solito, il trattamento della peronospora, prevede interventi settimanali fino alla scomparsa dei sintomi.

Link utili:
Poltiglia Bordolese, ammessa in agricoltura biologica. Utile anche contro ruggine, septoria, ticchiolatura e corineo. Per la ticchiolatura, che si manifesta con puntini neri sulle foglie e sui tessuti, vi rimando alla pagina: macchie nere sulle rose.

Rose con foglie bucate, cosa fare

Se la vostra rosa presenta foglie bucate, non temete, si tratta di un problema molto comune. Negli ultimi tempi c’è stato un temporale o forte vento? In genere sono gli agenti atmosferici che possono bucare le foglie.

Un’altra possibilità, se notate foglie bucate, è legata alla presenza di insetti fitofagi, cioè di insetti che brucano nutrendosi delle foglie delle rose. State pensando alle limacce? In genere limacce e lumache non prendono di mira le foglie delle rose, preferiscono foglie più tenere. Tra i potenziali responsabili delle foglie delle rose bucate vi è la cicalina della rosa da combattere con il piretro così come spiegato in precedenza.

Come curare le rose

Altre informazioni utili sono disponibili nell’articolo guida su come eliminare i parassiti delle rose.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 settembre 2017