Lievito madre, metodo Bonci

lievito madre metodo bonci
Per preparare il lievito madre perfetto possiamo avvalerci del metodo realizzato da Bonci, famoso chef che riesce a realizzare impasti leggeri e gustosi . Anche se nella pratica quotidiana il lievito madre è stato quasi del tutto rimpiazzato dal lievito di birra, molte persone continuano a impiegare il lievito madre per la preparazione di pane e di pizze.


Vediamo allora nel dettaglio come fare il lievito madre in casa seguendo i consigli del nostro chef.
Lievito madre con metodo Bonci, gli ingredienti
Per preparare il lievito madre avremo bisogno della farina, di un vasetto di vetro, di una garza sottile e di un elastico.

Lievito madre metodo Bonci, preparazione

  1. Rempite il vasetto per metà con acqua tiepida, aggiungete un cucchiaino di farina e mescolate: alcune ricette consigliano di aggiungere un cucchiaino di miele per aiutare la fermentazione
  2. Fatto ciò, coprite il vasetto con la garza e bloccatela con un elastico sotto al bordo
  3. Mettete il composto a riposare in un luogo asciutto e caldo, al riparo da correnti d’aria e lasciatelo riposare per 48 ore
  4. Trascorso questo tempo, aprite il vasetto e aggiungete un cucchiaino di farina, mescolate poi richiudete e lasciate fermentare per altre 48 ore
  5. Continuate ad alimentare il composto ogni 48 ore con un cucchiaino di farina per circa 10 giorni. Fate attenzione che il barattolo sia sempre al caldo e non subisca sbalzi di temperatura. Una cosa molto importante da ricordare è quella di controllare che sulla farina non si formi nessuna patina: in tal caso, occorre toglierla con delicatezza perché vuol dire che l’impasto sta diventando troppo acido. Con il passare dei giorni, il vostro lievito madre da liquido, diverrà progressivamente più denso. Se invece vedete che c’è ancora troppa parte liquida potete aggiungere un po’ di farina bianca
  6. Trascorsi 10 giorni, estraete il composto dal vasetto di vetro e aggiungete della farina bianca in maniera progressiva, fino a che non avrete ottenuto un panetto di consistenza medio-dura
  7. A questo punto prendete e trasferitelo in una ciotola
  8. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 24 ore

Lievito madre, il rinfresco
Una volta preparato il lievito madre bisognerà rinfrescarlo in maniera periodica. Procuratevi una bilancia precisa e pesate il vostro panetto di lievito: in base al peso, dovrete aggiungere all’impasto la stessa quantità di farina e la metà del suo peso di acqua. Esempio: il vostro panetto pesa 250 grammi; allora dovrete aggiungere 250 gr di farina e 125 di acqua. Fatto ciò, impastate poi sistemate il tutto in un barattolo di vetro capiente e riponetelo in frigo.

Il rinfresco va fatto con cadenza almeno settimanale. Dopo due o tre rinfreschi, potrete cominciare ad utilizzare il lievito madre.

Come fare la pasta madre in casa

Se desiderate maggiori informazioni sul mondo del lievito naturale e su come preparare la pasta madre in casa, vi consiglio la lettura del libro Pasta madre. Consigli e trucchi alla portata di tutti per imparare a conoscerla e utilizzarla al meglio“. E’ indicato sia per chi già sa fare in casa il lievito naturale, sia per chi è alle prime armi. Contiene numerose informazioni sulle farine da usare e anche una ricetta per preparare del lievito senza glutine. Il libro costa 11,18 € e si può acquistare su Amazon con spedizione gratuita per chi decide di comprare due libri a scelta.Il manuale sulla pasta madre fornisce 10 ricette su come usare il lievito madre e consigli sulle farine da usare; per chi vuole fare il lievito madre in casa o chi intende preparare pizze con farine particolarmente genuine e gustose, può trovare indicazioni nel mio articolo guida Come fare la farina in casa.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 15 gennaio 2015