JEME: sostenibilità nel mondo del lavoro

Internazionale

Oggi la sostenibilità non è più una scelta ma una vera e propria necessità per le imprese

La sostenibilità come fattore necessario e non solo come scelta è la missione di JEME (Junior Enterprise Milano Economia), la prima junior enterprise fondata in Italia, nel 1998. JEME è una associazione studentesca dell’Università Bocconi che opera come una vera e propria società di consulenza.

Obiettivo di JEME è offrire agli studenti la possibilità di apprendere direttamente sul campo mediante il metodo learning by doing e di mettere alla prova nel mondo del lavoro le competenze acquisite in università.

JEME offre ai propri clienti servizi di consulenza in tema marketing, finanza e organizzazione sulla scorta di un modello preciso: da un lato prezzi fortemente competitivi rispetto a consulenti professionisti, senza che però la qualità del lavoro sia in alcun modo inficiata; dall’altro retribuisce in formazione i suoi associati.

In questo modo si genera una domanda costante per i servizi dell’associazione e JEME può offrire supporto alle piccole e medie imprese con limitate risorse finanziarie, perseguendo un duplice obiettivo di sostenibilità interna ed esterna.

“Oggi la sostenibilità non è più una scelta, ma una vera e propria necessità per le aziende. JEME, fin dalla nascita punto di contatto tra imprese e giovani, non può fare a meno di fare sua questa tematica”, ha affermato Federico Vigani, presidente di JEME, nel corso del recente Salone della Responsabilità Sociale d’Impresa svoltosi in Bocconi nell’ambito della fiera Dal Dire al Fare.

La formazione come retribuzione spinge moltissimi studenti a provare ad associarsi a JEME; la selezione però è molto rigida, affinché le risorse umane a disposizione dell’associazione siano eccellenti per motivazioni e competenze. Sempre attenta alla comunicazione, JEME ha recentemente avviato un programma di social media marketing mirato alla gestione dei rapporti online con utenti/acquirenti.

Info: www.jeme.it

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 6 agosto 2012