Isolante termico naturale, come sceglierlo

materiale isolante naturale

Quale è il miglior isolante termico naturale per coibentare casa? Ecco l’elenco degli materiali termoisolanti naturali e le possibili applicazioni.

Nell’articolo dedicato al “miglior isolante termico” vi abbiamo fatto una panoramica generale tra materiali di sintesi e isolanti termici naturali. In questo articolo ci soffermeremo su quelli che sono i materiali termoisolanti naturali andando a caccia del miglior isolante termico naturale.

Quando si parla di isolanti termici naturali possiamo fare tre distinzioni raggruppandoli per categoria di origine, abbiamo così:

  • isolanti termici naturali di origine vegetale
  • isolanti termici naturali di origine animale
  • isolanti termici naturali di origine minerale

Non è facile scegliere il miglior termoisolante per coibentare casa, oltre alla conducibilità termica bisogna considerare fattori quali la durabilità nel tempo, i costi e le possibili applicazioni. Partendo dalla conducibilità termica, questo valore è espresso con la lettera greca lambda “λ”, più piccola sarà la “λ” e più grande sarà il potere isolante di un materiale. Questo potrebbe indurre a pensare che il miglior isolante termico naturale è quello con il più basso valore di λ. Purtroppo non è così perché come premesso a giocare un ruolo cruciale sono altri fattori, oltre la già citata durabilità, costo e installazione, bisogna considerare la resistenza di diffusione al vapore; tanto più piccolo è il valore che esprime la resistenza di diffusione al vapore, tanto più sarà traspirante il materiale. Un buon isolante termico naturale deve essere traspirante così da ridurre la possibilità che possa crearsi condensa.

L’isolamento termico ideale è dato da un materiale dall’alto potere coibente, che sia traspirante, durevole nel tempo, resistente, atossico e di facile applicazione.

Isolante termico naturale di origine vegetale

Tra gli isolanti termici naturali di origine vegetale citiamo:

  • Fibra di legno
  • fibra di legno mineralizzato
  • fibra di cellulosa
  • fibra di cellulosa in fiocchi
  • fibra di canapa
  • fibra di lino
  • sughero
  • fibre di cocco
  • iuta

Gli isolanti termici naturali sono più costosi rispetto a quelli di sintesi. Hanno un elevato potere isolante sia da un punto di vista termico, sia da un punto di vista acustico. In generale, gli isolanti termici naturali non sono vulnerabili all’umidità, sono traspiranti, durevoli, presentano un buon sfasamento termico e sono atossici, quindi adatti per l’isolamento termico di un ambiente interno. Sono adatti a isolare solai, sottotetti e le pareti interne degli edifici. Tra gli svantaggi hanno un costo d’acquisto più elevato rispetto a un isolante termico artificiale e possono essere più difficili da gestire con la posa in opera.

I pannelli in fibra di legno sono due volte sostenibili: oltre a essere riciclabili sono a loro volta prodotti a partire dagli scarti della lavorazione del legname. Hanno buone proprietà isolanti e buone capacità di accumulare calore. La fibra di legno è considerata un ottimo isolante termico naturale anche per la posa in opera che può avvenire a secco e con tempi relativamente rapidi.

L’isolante termico naturale più costoso è il sughero.I pannelli in sughero  sono costituita da cellule vegetali contenenti aria, ciò significa ottimo isolamento termoacustico, buona capacità di accumulo termico e smorzamento delle oscillazioni di temperatura, elasticità, resistenza e leggerezza. Il sughero è un eccellente isolante termico naturale, è permeabile al vapore quindi traspirante. E’ inattaccabile agli agenti acidi e contrariamente a quanto qualcuno possa pensare non teme insetti o roditori. Oltre ai pannelli isolanti di sughero, il mercato offre dei feltri di sughero dallo spessore ridotto o ancora, per l’isolamento delle intercapedini, non mancano isolanti sfusi.

Grazie allo spessore ridotto dei feltri isolanti in sughero, questo materiale isolante naturale è generalmente usato per coibentare i pavimenti.

Per isolare le intercapedini, un buon isolante termico naturale è rappresentato dai fiocchi di cellulosa, per approfondimento vi rimandiamo all’articolo “fibra di cellulosa in fiocchi“.

Isolante naturale di origine animale

Tra i materiali termoisolanti di origine animale il più diffuso è la pura lana vergine di pecora. Questo isolante termico naturale è indicato per la coibentazione di tetti ventilati e non ventilati, murature perimetrali, murature interne, solai, controsoffitti e il riempimento delle intercapedini del telaio di finestre e porte.

Per gli isolanti termici di origine naturali di origine minerale vi rimandiamo all’articolo: isolanti termici minerali.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 novembre 2015