Isolanti termici minerali

materiale isolante minerale

Isolanti termici minerali: i termoisolanti minerali sono di origine naturali quindi rinnovabili e riciclabili. Ecco l’elenco e le prestazioni degli isolanti termici minerali.

Non è facile stabilire quale sia il migliore isolante termico minerale, i fattori da considerare sono molteplici e non tutti sono strettamente legati al materiale impiegato. Un isolante termico minerale è stato, solitamente, ricavato dalle rocce. Questa categoria di materiali termoisolanti è molto diffusa in edilizia in quanto riesce a garantire elevate prestazioni coibenti anche in presenza di umidità. Gli isolanti termici minerali sono molto resistenti alle muffe e non presentano alcun rischio incendio così come gli altri isolanti termici naturali.

Sono annoverati tra gli isolanti termici minerali i materiali come:

  • Lana di vetro
  • Lana di Roccia
  • Argilla Espansa
  • Perlite Espansa
  • Vermiculite Espansa
  • Feltri
  • Pomice

In genere, gli isolanti termici minerali tendono ad essere più durevoli rispetto agli isolanti termici naturali di origine vegetale. Sono traspiranti, riciclabili e offrono un buon isolamento termico. Al contrario degli altri materiali termoisolanti naturali, quelli di origine minerale non possono essere considerati totalmente atossici. Come premesso, un isolante termico minerale è ricavato dalla roccia, soprattutto vulcanica, ciò vuol dire che potrebbero presentare dei valori di radioattività naturale, inoltre, alcuni isolanti termici minerali per resistere all’umidità devono subire dei trattamenti, è il caso del feltro idrorepellente in lana minerale trattata con speciali resine inorganiche per aumentare la resistenza all’acqua, all’umidità e alle muffe.

Possono essere più costosi rispetto agli isolanti termici artificiali ma trovano altrettante applicazioni.

Un buon isolante termico minerale può essere usato per cappotti esterni e interni, per facciate ventilate, coperture ventilate, pareti divisiore (quindi per l’isolamento di pareti interne della casa), per controsoffitti, sottopavimenti e per isolare solai. Per isolare il pavimento molto diffusi sono i feltri. Per le intercapedini si usa spesso l’argilla espansa, la vermiculite o la perlite.

Attenzione!
L’argilla espansa non va assolutamente confusa con l’argilla cruda. In entrambi i casi parliamo di materiali molto cari alla bioedilizia ma con funzioni diverse. Se l’argilla espansa offre un buon grado di isolamento termico, l’argilla cruda è sfruttata per la sua elevata trasmittanza termica. Per approfondire l’argomento vi rimandiamo all’articolo “Argilla Cruda in bioedilizia.

Quando parliamo di materiali temroisolanti sfusi facciamo riferimento ai granuli che possono facilmente essere applicati nelle intercapedini edilizie. I granuli sfusi di argilla espansa sono traspiranti e resistono bene alla compressione, possono essere usati per isolare i sottofondi di pavimenti, per i sottotetti non praticabili, per isolare canne fumarie, per isolare intercapedini di pareti o per la realizzazione di intonaci resistenti al fuoco (ottimo materiale isolante termico per forno, camino e strutture similari).

La lana di roccia è un materiale termoisolante naturale di origine vulcanica. Presenta una struttura a celle aperte che impedisce il passaggio del caldo e del freddo assicurando l’assorbimento delle onde acustiche. E’ resistente alle muffe e non assorbe acqua o umidità. Così come la lana di roccia, anche la perlite espansa è un buon isolante termico minerale.

La perlite espansa è traspirante e ha buone proprietà fonoassorbenti. In commercio non mancano pannelli di perlite usati per le coperture piane o come supporto diretto per la posa delle membrane impermeabili (per approfondimento: come impermeabilizzare il tetto). La perlite sfusa è usata per le intercapedini di pareti, per le coperture e per isolare sottotetti non abitabili.

La pomice, così come la vermiculite, hanno una struttura microalveolare che ne determina il potere isolante e traspirante. La pomice può essere considerato un ottimo isolante termico minerale dalle buone proprietà fonoassorbenti (è un isolante termoacustico).

Per i materiali termoisolanti naturali di origine vegetale e animale vi rimandiamo alla pagina intitolata “Isolante termico naturale.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 novembre 2015