Installare pannelli solari sul tetto del condominio

installare pannelli solari sul tetto condominio

Posso installare pannelli solari sul tetto condominiale? In linea di massima la risposta è affermativa, è possibile proseguire con l’installazione di pannelli solari sul tetto del condominio ma bisogna procedere con la dovuta cautela. Vediamo cosa ci dice la legge in materia di impianti solari sul tetto condominiale

Installare pannelli solari sul tetto è un buon investimento per chi desidera risparmiare energia elettrica a lungo termine. L’autoproduzione di elettricità alleggerisce di molto la bolletta elettrica e ci svincola, almeno in parte, dalla rete locale. Inoltre, chi intende installare pannelli solari sul tetto, anche quello del condominio, è sostenuto da una serie di agevolazioni fiscali. Per installare pannelli solari sul tetto del condominio bisogna seguire un iter così da non andare a violare le leggi che disciplinano la vita condominiale.

L’Articolo 1122 bis del codice civile consente al singolo abitante di installare pannelli solari sul tetto del condominio anche se l’energia prodotta dall’impianto servirà soltanto alla singola unità abitativa di proprietà esclusiva dell’installatore. I pannelli solari possono essere installati su tutte le parti comuni del condominio (tetto, lastrici…) e l’aspirante installatore ha l’obbligo di comunicare la sua volontà all’amministrazione condominiale indicando, in dettaglio, quali lavori dovrà svolgere per realizzare l’impianto.

Dopo la comunicazione, l’assemblea condominiale potrà (si tratta di una semplice facoltà dell’assemblea ma non di un obbligo, quindi l’assemblea condominiale potrebbe anche non intervenire affatto) o meno imporre all’aspirante installatore delle modalità alternative per l’esecuzione dei lavori di installazione dei pannelli, oppure richiedergli adeguate misure solo se necessarie (adeguamenti di sicurezza della struttura edilizia o per il decoro architettonico dello stabile).

Se i condomini non sono d’accordo all’installazione dei pannelli solari sul tetto da parte di un singolo proprietario dell’unità abitativa, potranno chiedere all’assemblea condominiale delle condizione sull’uso del tetto o del lastrico sul quale l’impianto fotovoltaico sarà installato.

I condomini potranno fare richieste tenendo conto delle altre forme di uso già in atto sul tetto. Se interviene l’assemblea condominiale si potrà arrivare ai voti e sarà necessario raggiungere la maggioranza degli intervenuti che rappresenti almeno i due terzi del valore millesimale del complesso condominiale così come disposto dall’Articolo 1136, 5° comma del codice civile.

Raggiunta la medesima maggioranza, l’assemblea potrà imporre al condomino aspirante installatore di versare una somma a titolo di cauzione per coprire eventuali danni al tetto o alle altre parti coinvolte nell’installazione del tetto fotovoltaico. L’assemblea, sempre in via facoltativa, potrebbe anche chiedere all’installatore di eseguire o fissare piani di manutenzione con specifiche regole.

Per installare pannelli solari sul tetto del condominio, oltre il nulla osta dell’amministrazione condominiale (che può essere negato solo con motivazioni tangibili e solo dopo una votazione) sarà necessario effettuare la segnalazione di inizio attività Scia, infatti non è necessario alcun permesso di costruzione. La Scia è sufficiente a patto che i pannelli solari siano montati sul pergolato di legno.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 luglio 2015