Insetti delle piante

Insetti delle piante

Parliamo degli insetti delle piante, quali sono i parassiti nocivi e quali, invece, possono essere utili in giardino e nell’orto.

Gli insetti non nutrono la nostra simpatia: c’è chi ha il terrore di ritrovarseli nei capelli e chi, invece, riesce a tollerarli ma senza simpatizzare per loro. Ammettiamolo, gli insetti non nutrono di certo della stessa popolarità di animali selvatici come uccellini e gufetti! Eppure nell’orto non sono meno importanti.

Parliamo degli insetti delle piante. Iniziamo da quelli che sono molto utili per il giardino e per l’orto.

Insetti delle piante

Gli insetti amici delle piante sono:

  • Le coccinelle
  • Le miridi
  • Le forbicine
  • I sirfidi

Le coccinelle sono tra gli insetti delle piante più apprezzati. C’è, addirittura, chi si interroga su come attirare le coccinelle in giardino. Il motivo? Le coccinelle si nutrono di afidi, acari e tripidi, insetti delle piante molto nocivi noti, popolarmente, come “pidocchi delle piante“.

Le miridi sono insetti molto odiati dall’uomo: a un occhio inesperto possono sembrare simili a uno scarafaggio o a una cimice… ma hanno abitudini alimentari e ciclo di vita molto differente. I miridi si cibano degli afidi, degli acari e dei tripidi, proprio come le coccinelle proteggono l’orto e il giardino dai pidocchi delle piante. In più, le miridi si nutrono di aleuroididi e larve di lepidotteri.

Le forbicine sono insetti molto odiati dall’uomo ma sono innocui per l’orto. Sono onnivori ma preferiscono mangiare afidi, acari e cocciniglie. Se hai problemi di cocciniglia nell’orto, evita di eliminare le forbicine.

I sirfidi sono spesso confusi con le api o le vespe, eppure presentano un corpo differente anche se la livrea è simile. I sirfidi sono insetti del tutto innocui per l’uomo, non hanno un pungiglione e… possono essere anche socievoli! Se vi è un sirfide che svolazza nel tuo giardino e provi ad aprire il palmo della mano, questo insetto potrebbe addirittura avvicinarsi e posarsi proprio sul tuo palmo! :) Lo so, forse l’idea di avere un insetto addosso non ti entusiasma… ma non fargli del male!

I sirfidi depongono uova in prossimità di colonie di afidi: le larve, appena schiuse, si nutrono di afidi! Una sola larva può mangiare fino a 500 afidi!

Bene, se ti stavi chiedendo come eliminare i pidocchi delle piante e quali sono gli insetti che mangiano gli afidi, hai trovato gli alleati giusti.

Insetti delle piante in balcone

Se hai piante ornamentali sul balcone, queste possono essere attaccate facilmente da afidi, acari e altri pidocchi delle piante. Anche in questo caso gli insetti elencati in precedenza possono essere utili alleati.

Insetti nocivi delle piante

Non sono solo “buoni”. Vi sono anche insetti pericolosi per le piante. “Pericolosi” in senso che danneggiano fioriture, raccolto e vegetazione.

Gli insetti dannosi per giardino e per l’orto sono tantissimi. Come fatto in precedenza, anche in questo caso ne segnaleremo qualcuno.

  • Afidi
  • Acari
  • Maggiolino
  • Cavolaia
  • Grillotalpa
  • Cocciniglia
  • Limacce

La lotta biologica è molto sottovalutata ma è tra i rimedi naturali contro gli insetti delle piante che, alla lunga, ti consentirà di “abbassare la guardia”. Un ecosistema sano e ben equilibrato, non darà modo ad afidi e acari di prosperare.

Il discorso è più complesso quando si parla di insetti più grossi come il grillotalpa, la cavolaia o il maggiolino. Tra questi insetti delle piante, siamo sicuri che accoglieresti di buon grado lo stadio adulto della cavolaia!

Le farfalle (cavolaia) sono un importante indicatore ambientale, tuttavia il loro bruco può nutrirsi della vegetazione di orto e giardino. Le cavolaie sono farfalle gialline che vivono nei prati. La larva di cavolaia (il bruco) possono causare grossi danni! Come fare a proteggere le coltivazione dell’orto e in particolare dei cavoli? Basta fare un’attenta rotazione!

Il grillotalpa è un insetto molto grosso. Lungo 5 cm. Vive sottoterra e scava gallerie fino a raggiungere le radici carnose e raschiarle.

Come eliminare il grillotalpa? 
Questo insetto nocivo per le piante si combatte (purtroppo) con le esche avvelenate. Ti sconsigliamo di usare qualsiasi pesticida nell’orto. Allora come eliminare il grillotalpa? Sfruttando numerose trappole, simili a quelle descritte nell’articolo per eliminare le limacce. In pratica, una trappola per il grillotalpa si costruisce interrando una bottiglia di plastica tagliata e riempita per metà di birra. La bottiglia va coperta con della tela o vecchia stoffa.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 Luglio 2019