Habitat Lab, bioarchietettura a Milano

Nasce a Corsico, nell’interland di Milano, Habitat Lab, l’edificio-laboratorio del Saint-Gobain, gruppo industriale francese che produce e distribuisce materiali per l’edilizia.

Habitat Lab, costruita secondo i criteri della sostenibilità, è una struttura di 1.200 metri quadrati realizzata in due anni con un investimento complessivo di oltre 4 milioni di euro. Tra le caratteristiche che rispecchiano i parametri dell’ecosostenibilità spiccano l’involucro opaco e trasparente, i controsoffitti, i divisori interni, le coperture, l’impianto fotovoltaico e i materiali di finitura.

GUARDA LE FOTO DI HABITAT LAB

L’Habitat Lab unisce in sé vecchio e nuovo, passato e futuro dell’edilizia: la struttura si frappone a una vecchia struttura già esistente degli anni 50 di circa 700 m2 a cui si è aggiunta una nuova costruzione di altri 500 metri quadri. Il risultato è oggi un centro polifunzionale passivo e autonomo sotto il profilo energetico, che ospita uno showroom delle soluzioni e dei prodotti Saint-Gobain per l’Habitat sostenibile.

Dispone inoltre di una sala riunioni, di un’area dedicata agli incontri e alle pause di lavoro e di spazi attrezzati per le dimostrazioni di applicazione dei prodotti. Sono stati installati sistemi a cappotto, isolanti minerali più performanti, lastre con tecnologia activ’air in grado di abbattere i livelli di formaldeide e di inquinamento indoor, vetri speciali per isolare al meglio in tutte le stagioni, pannelli fonoassorbenti e vetri elettrocromici, in grado di scurirsi o opacizzarsi all’occorrenza grazie ad un semplice impulso elettrico. Ogni angolo della struttura non è lasciato al caso, ma nasconde un’intuizione, una regola costruttiva, un suggerimento.

GUARDA LE FOTO DI HABITAT LAB

Tutti validi presupposti per la richiesta della certificazione LEED “Platinum”, che attesta la salubrità, il comfort, la durevolezza, l’efficienza energetica e la sostenibilità di un edificio. Habitat Lab è in grado di assicurare un risparmio energetico pari a 790 MWh/anno rispetto a un edificio di pari metratura e una riduzione delle emissioni di CO2 di 62,5 ton/anno, pari alla salvaguardia di circa 5 ettari e mezzo di foresta all’anno.

Le soluzioni di isolamento utilizzate per Habitat Lab garantiscono una perfetta protezione dai rumori esterni, grazie all’isolamento e ai tripli vetri della facciata. I pannelli fotovoltaici sul tetto fornisce tutta l’energia necessaria, mentre il sistema di tubazioni per la raccolta e lo scarico delle acque reflue garantisce il loro smaltimento, senza danneggiare l’ambiente circostante.

Ti potrebbe interessare anche

Architettura organica: definizione ed esempi

Pubblicato da Anna De Simone il 6 ottobre 2012