Glucomannano, funziona? A cosa serve?

glucomannano funziona a cosa serve

Questa sostanze è ancora poco conosciuta, quindi le domande che sorgono quando si tratta questo argomento sono tante:

  • Il glucomannano funziona?
  • A cosa serve?
  • Fa dimagrire?
  • Quali sono le controindicazioni?

In questa pagina ti daremo tutte le informazioni utili sul glucomannano a partire da che cos’è e a che serve.

Avevamo già parlato del glucomannano nell’articolo dedicato alle farine senza carboidrati o meglio, alle farine alternative senza amico o carboidrati derivanti dal grano. Oggi ti parleremo dell’uso del glucomannano in compresse o in forma di pasta, prodotti commercializzati per dimagrire.

Glucomannano: che cos’è

Il glucomannano è un polisaccaride idrosolubile. Per farti comprendere meglio che cos’è, volendo semplificare, ti dirò che si tratta di un tipo di carboidrato ad alto peso molecolare e che, in termini nutrizionali, ha un basso apporto di calorie.

Adesso capirai subito che se la pasta apporta carboidrati (estrati dalla farina di grano duro) è possibile produrre anche pasta a base di glucomannano (estratta dalla radice della pianta konak).

Il glucomannano, infatti, è un polisaccaride che si produce a partire dalla radice della pianta Amorphophallus konjak: la sua struttura lo rende perfetto per chi vuole dimagrire.

I carboidrati che noi assumiamo con la comune pasta o con il riso, sono amidi. L’amido è un polisaccaride dall’elevato indice glicemico e costituito da catene polimerizzate di glucosio.

Il glucomannano, invece, è un polisaccaride composto da diversi glucidi semplici, in particolare mannosio e glucosio. La sua struttura ramificata lo rende ad alta viscosità e come qualsiasi altra fibra, gli consente di assorbire molta acqua abbassando il rischio di stitichezza.

Glucomannano: a cosa serve

Grazie alle sue proprietà (basso apporto calorico, capacità di assorbire liquidi…) il glucomannano è molto usato nelle diete per dimagrire.

Le compresse di glucomannano sono molto controverse in quanto sono commercializzate al fine di contrastare i livelli di colesterolo e combattere l’obesità. Le compresse di glucosammano sono considerati integratori alimentari, la vendita è libera, tuttavia è importante sottolineare che la FDA non ha approvato le compresse di glucosammano per la cura dell’obesità, del colesterolo, della stitichezza, ne’ per il diabete o più in generale per la perdita di peso.

A cosa serve?
Mentre a qualcuno serve come integratore alimentare per la perdita di peso, l’industria alimentare lo usa da sempre come additivo, emulsionante e addensante. E’ indicato tra gli ingredienti con la sigla E425.

Il glucomannano funziona? Fa dimagrire?

Indubbiamente un piatto di pasta di glucomannano ti fa ingerire meno calorie di un piatto di pasta tradizionale. Con un apporto calorico minore, qualsiasi sostituto della pasta riuscirebbe a farti dimagrire! Quindi sì, in questi termini funziona.

Ma cosa dire delle compresse?
In commercio si trovano compresse di glucomannano atte a innescare un senso di sazietà al fine di farti ingerire meno calorie. Nei blog e addirittura su wikipedia si legge che il glucomannano “cattura i grassi”, questo è molto improbabile o comunque questo meccanismo di funzionamento non è stato messo in evidenza.

Sempre su wikipedia e in molti blog si legge che il “glucosammano crea una miscela viscosa che occuperebbe spazio nello stomaco causando un senso di sazietà per lungo termine”.

Niente di più falso: il glucosammano, una volta arrivato allo stomaco, viene processato come qualsiasi carboidrato complesso. E’ proprio l’ambiente acido dello stomaco a iniziare la digestione di questa fibra alimentare!

L’affermazione che il glucomannano creerebbe un “gel quando mescolato ad acqua” è piuttosto fuorviante perché anche quando bevi della semplice acqua occupi volume nel tuo stomaco e rallenti leggermente la digestione. Quindi, no, in questi termini non funziona: anche bevendo della semplice acqua ti sentiresti pieno dopo aver mangiato un qualsiasi alimento.

Ricapitolando: fa dimagrire quando la pasta kojak (pasta di glucosammano) è usata in sostituzione della pasta tradizionale per abbassare il livello di calorie apportate. Non fa dimagrire se assunto in compresse perché non ci sono dimostrazioni scientifiche che questo ingrediente possa di fatto creare una sorta di gel a livello gastrico!

Glucomannano: controindicazioni

Anche se il Ministero della Salute italiano ancora non ne parla, gli altri Paesi hanno emanato avvertimenti su questo ingrediente. Abbiamo già parlato dell’allert della FDA. Anche l’Heath Canada ha pubblicato un avviso affermando che l’uso di compresso di glucosammano può essere considerato “sicuro” per la salute solo se accompagnato da moltissima acqua.

Se hai intenzione di prendere comunque le compressa di glucosammano per dimagrire, assicurati di bere moltissima acqua, anche di più da quella indicata dal produttore.

Pasta di glucomannano

La pasta di glucomannano o pasta konjak può essere un’ottima alternativa alla classica pasta di grano alla quale siamo abituati. Ha un apporto calorico bassissimo e, con i condimenti giusti, si mangia anche volentieri!

In questo contesto il glucomannano può essere un buon alleato per dimagrire e sì, se integrato in un corretto regime alimentare, funziona.

Dove si compra? Se le compresse di glucomannano si trovano ormai ovunque, per la pasta è più difficile. Tra le tante promozioni online, ti segnalo un pacchetto di confezioni assortite che comprende:

  • 1 confezione di riso kojac (riso di glucomannano)
  • 5 confezioni di spaghetti tipo Noodles
  • 4 confezioni di spaghetti tradizionali

Ogni confezione è da 200 gr, per un totale di 2 kg di pasta konjac. Su Amazon, questi prodotti sono proposti al prezzo di 21,99 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni ti rimando alla pagina ufficiale Amazon: confezione di assortimento.

Nota bene: si tratta di una pasta senza glutine, adatta anche a chi soffre di celiachia.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 settembre 2018