Farine senza frumento

Farine senza frumento: il mercato offre una vasta gamma di farine alternative, magari meno noti ma ricchi di proprietà nutritive. Prendete nota!

La farina di frumento di tipo 00 è quella più diffusa sia in ambito domestico che industriale; è quella che solitamente si trova nelle nostre dispense e nei prodotti che acquistiamo sia dolci che salati. E’ il caso del pane, della pizza, della pasta fresca, del pan di Spagna, della pasta frolla, del panettone…..

Si tratta purtroppo di una la farina molto povera di alimenti nutritivi! Durante il processo di raffinazione, infatti, il chicco di grano viene privato della crusca e della buccia e ciò che resta del grano viene infine schiacciato e sbiancato chimicamente.

Per questo motivo, rappresenta un pericolo per la nostra salute, dato che la totale assenza di fibre rende gli amidi facilmente assimilabili e di conseguenza la glicemia sale rapidamente. Questo processo determina un altrettanto rapido innalzamento del livello di insulina, l’ormone necessario per far entrare il glucosio nelle cellule e utilizzarlo per produrre energia. Ricorrenti picchi glicemici sono stati correlati a diverse fisiopatologie anche neuro degenerative come alzheimer.

Intolleranza al frumento

L’intolleranza al frumento è piuttosto comune, anche se molti fanno confusione con la celiachia, un’intolleranza permanente al glutine. Nel caso dell’intolleranza al grano si hanno dei sintomi di cattivo assorbimento, che si presentano nei confronti di tutte le componenti del cereale.

Farine senza frumento, le alternative

Oltre alla farina di frumento, il mercato offre una vasta gamma di farine alternative, magari meno noti ma ricchi di proprietà nutritive, in grado di arrecare diversi benefici all’organismo. Queste farine alternative sono reperibili nei supermercati, oppure nei negozi addetti alla vendita di prodotti biologici o anche online.

Farina di ceci

La farina di ceci si ottiene dai ceci essiccati ed è ricchissima di proprietà nutritive: ha un elevato contenuto di micronutrienti, dai sali minerali alle vitamine. Questa farina può essere impiegata per sostituire le uova nelle frittate, può anche esserel’ingrediente per panature, pastelle e pasta fatta in casa.vLa farina di ceci èvinoltre è un alimento privo di glutine ed è pertanto adatto a coloro che soffrono di celiachia

Farina di lupini

La farina di lupini rappresenta una buona fonte di fibre, vitamine e sali minerali tra cui ferro, calcio e potassio . Oltre ad avere un basso indice glicemico, annovera anche proprietà vermifughe e antiossidanti. Secondo gli esperti è particolarmete per chi soffre di ipertensione è inoltre un alimento adatto per i celiaci, dato che non contiene glutine. E’ facile da reperire soprattutto online. Per maggiori informazioni sul prodotto vi rimandiamo alla pagina ufficiale di Amazon: Farina di lupini

Farina di lenticchie

La farina di lenticchie annovera proprietà antiossidanti  e proprietà nutrizionali utili per il nostro organismo. presenta un basso indice glicemico inoltre aiuta a regolare il livello di glucosio presente nel sangue. L’assunzione di farina di lenticchie arreca sazietà pertanto è particolarmente adatta per coloro che vogliono perdere peso e stanno seguendo una dieta.

Farina di manioca (tapioca)

La manioca è un tubero proveniente dall’America centrale. Contiene un elevato numero di fibre, proteine e sali minerali inoltre è un alimento facilmente digeribile e privo di glutine. Per il suo elevato contenuto energetico, la farina di manioca è particolarmente indicata per chi fa attività sportiva.

Farina d’avena

La farina d’avena è anch’essa ricca di proprietà nutrizionali ricca di proteine inoltre l’elevata quantità di beta glucano presente in questo alimento, favorisce l’assorbimento del colesterolo cattivo nell’organismo.  Grazie al suo alto contenuto di fibre, la farina d’avena è particolarmente indicato per chi è a dieta; placa il senso di fame, oltre a regolarizzare le funzioni intestinali.

Farina di farro

La farina di farro figura annovera elevate proprietà nutrizionale, pur avendo un contenuto calorico più basso se confrontata alle farine di altri cereali.  La farina di farro non è adatta ai celiaci, ma è indicata per coloro che hanno difficoltà a digerire alimenti a base di farina di grano. E’ reperibile facilmente sia nei supermercati che online ma può essere anche preparata in casa.

Farina di soia

Tra le farine alternative, non può mancare quella di soia. Annovera elevate proprietà nutrizionali e antiossidanti ed è adatta a chi è intollerante al glutine. La farina di soia aiuta a regolare il livello di glucosio nel sangue, agevolando l’assorbimento del colesterolo buono.

Farina di miglio

La farina di miglio si ottiene per l’appunto dal miglio, un cereale di origini orientali. Anche se presenta una composizione chimica molto simile a quella del grano, la farina di miglio non contiene glutine, pertanto è un alimento adatto ai celiaci. Anch’essa è ricca di micronutrienti. E’ molto indicata per chi ha capelli e unghie fragili.

Farina di grano saraceno

Il grano saraceno non è un cereale; appartiene infatti alla famiglia degli pseudo-cereali. Anche se si tratta di un alimento privo di glutine, la farina di grano saraceno può dare reazioni allergiche, pertanto è preferibile consultare un medico prima se si vuole integrarla nella propria alimentazione. La farina di grano saraceno è comunque ricca di micronutrienti e proprietà antiossidanti.

Ti potrebbe piacere anche

 

Pubblicato da Anna De Simone il 28 febbraio 2017