Task Force per ridurre i costi dell’Eolico Offshore

Un nuovo studio britannico ha dimostrato che entro il 2020 potrebbe verificarsi una significativa riduzione del costo dell’energia eolica offshore. Con tale riduzione il governo britannico potrà raggiungere l’obiettivo prefissato con la tabella di marcia Renewables 2011 ma l’intero settore delle rinnovabili potrebbe beneficiarne.

L’obiettivo prefissato per l’eolico offshore vede il raggiungimento di una capacità di 18 GW, con la riduzione dei costi di questo settore, l’obiettivo britannico sembra essere alle porte. L’indagine è stata condotta dal “The Crown Estate” che in nove mesi ha esaminato i dati di oltre 100 aziende e organizzazioni dimostrando che una riduzione dei costi è possibile anche nell’ambito dell’eolico offshore.

Grazie ai piani governativi, il Regno Unito ha ottime possibilità di diventare leader mondiale nell’industria dell’eolico offshore. Per consentire la riduzione dei costi dell’industria eolica offshore sono stati individuati quattro differenti percorsi così elencati:
-maggiore efficienza della tecnologia offshore
-ottimizzazione della catena di approvvigionamento
-riduzione dei costi di produzione
-finanziamenti

Nel complesso lo studio ha dimostrato che il costo dell’energia eolica offshore potrebbe essere portato al di sotto di 100 sterline per megawattora prodotto, l’unica condizione è il raggiungimento di una capacità pari a 17-18 GW entro il 2020. Lo studio evidenzia delle opportunità chiave indotte dalla riduzione dei costi dell’eolico offshore:
-introduzione di turbine più performanti e più affidabili
-maggiore concorrenza nei mercati di approvvigionamento, dal Regno Unito, in Europa, fino a spingersi all’Estremo Oriente
-un precoce coinvolgimento dei fornitori
-migliore progettazione delle turbine
-ottimizzazione dei metodi di installazione
-ottimizzazione delle operazioni di manutenzione

Rob Hastings, Energy & Infrastructure Portfolio Director in una nota stampa ha dichiarato che non esiste una soluzione unica per la riduzione del costo dell’energia eolica offshore ed è necessario che tutti gli operatori del settore facciano la loro parte.

Sul fronte eolico offshore, in Gran Bretagna è stata istituita una vera e propria Task Force per la riduzione dei costi e il responsabile è Andrew Jamieson. Il successo di tale Task Force avrà ripercussioni decisive a livello globale. La riduzione dei costi è molto più di una semplice aspirazione, la Task Force intende lavorare a stretto contatto con le organizzazioni chiave del settore così da tracciare la strada da precorrere.

Il passo della Gran Bretagna consentirà al settore dell’eolico offshore di crescere ed essere più forte. Ciò significa produzione di energia rinnovabile dal vento ma anche forme di approvvigionamento energetico più sicure e l’apertuna di nuove posizioni occupazionali.

Link Utili | The Crown Estate

Pubblicato da Anna De Simone il 20 giugno 2012