Dolcificanti naturali in alternativa allo zucchero

dolcificante naturale

Dolcificanti naturali: l’elenco dei dolcificanti naturali e il confronto con quelli artificiali. Dai dolcificanti naturali senza calorie e a quelli ipocalorici.

Prima di passare a rassegna i dolcificanti naturali vediamo perché è saggio scegliere alternative allo zucchero bianco.

Alternative allo zucchero raffinato

Non tutti sanno che lo zucchero bianco raffinato, anche se è di origine vegetale, viene filtrato sfruttando carbone di origini animali (ossa animali). Inoltre, con il processo di raffinazione, lo zucchero bianco perde tutte le sue proprietà nutrizionali benefiche.

Il risultato è lo zucchero che conosciamo: un prodotto finito dal colore bianco cristallino e dal sapore dolce. Le controindicazioni? Si tratta di un alimento terribilmente ingrassante e del tutto privo di nutrienti. In alternativa allo zucchero raffinato ci sono i dolcificanti naturali più salutari e nutrienti.

Zucchero di canna integrale

Lo zucchero di canna integrale si ricava dal succo di canna da zucchero che viene fatto sedimentare, quindi evaporare. Da questo processo si ottiene uno sciroppo contenente la melassa, che conferisce il caratteristico colore ambrato e aspetto non cristallino.

Da un punto di vista nutrizionale contiene più sali minerali rispetto allo zucchero bianco ma non cambia il valore energetico, quindi parliamo di uno zucchero con molte calorie, al pari dello zucchero bianco. Lo zucchero di canna possiede 384 Kcal per 100 grammi di prodotto.

Dolcificanti naturali: stevia

Tra i dolcificanti naturali senza calorie a primeggiare è la stevia.

La stevia possiede capacità dolcificanti 250 volte superiore rispetto lo zucchero, non ha calorie e non ha alcun indice glicemico.

Zucchero di cocco

Lo zucchero di cocco è un dolcificante naturale ricco di oligoelementi (potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio e manganese), ha un basso indice glicemico e il suo sapore assomiglia allo zucchero di canna ma è molto più nutriente.

dolcificanti naturali senza calorie

Lo zucchero di cocco è un dolcificante naturale molto interessante. Certo non si può considerare tra i dolcificanti naturali ipocalorici in quanto contiene saccarosio, fruttosio e glucosio (oltre al 4% di inulina e 19% di altri polisaccaridi).

Sciroppo d’acero

Lo sciroppo d’acero è un dolcificante che si ottiene dalla linfa dell’acero nero. Si tratta di uno dei dolcificanti naturali relativamente ipocalorico con un alto apporto di minerali. Una dose di 100 grammi di sciroppo d’acero apporta 260 calorie.

Zucchero di dattero

Lo zucchero di dattero si ottiene dalla disidratazione dei datteri che poi vengono grattugiati e ridotti in polvere, mantenendo così intatti gran parte dei minerali e delle fibre.

Lo zucchero di dattero non è indicato nelle bevande poichè non si scioglie facilmente, ma rappresenta una valida alternativa naturale per tutti quei prodotti che richiedono la cottura in forno.

Miele

Il miele contiene una discreta quantità di vitamine e annovera proprietà antimicrobiche. Ha più calorie rispetto allo zucchero raffinato ma è sufficiente usarne meno dato che ha maggiore potere dolcificante. Utile per dolci e aromatizzare bevande: tè, caffè, latte, tisane e anche acqua aromatizzata fresca!

Sciroppo di agave

Tra i dolcificanti naturali non potevamo fare a meo di citare lo sciroppo d’agave. Lo sciroppo di agave si ottiene dall’evaporazione del succo di agave a basse temperature, mantenendo intatti gran parte dei nutrienti. Lo sciroppo di agave possiede lo stesso quantitativo calorico dello zucchero raffinato, ma è molto più dolce, pertanto come per il miele basta usarne meno.

Sciroppo di canna da zucchero

La melassa di canna da zucchero è ancora più ricca di micronutrienti (vitamine e sali minerali) rispetto allo zucchero di canna. Si tratta di un prodotto grezzo e quindi non raffinato.

Sciroppo di mais

Tra i dolcificanti naturali annoveriamo anche lo sciroppo di mais. Non possiamo considerare lo sciroppo di mais come un’alternativa salutistica allo zucchero raffinato ma può tornare utile per la preparazione di dolci o bevande.

Xilitolo

E’ un dolcificante naturale con basso indice glicemico. Annovera il 40% in meno di calorie rispetto allo zucchero (2,4 kcal per grammo). E’ un dolcificante naturale che si ricava dalle fibre della corteccia di betulla e faggio. Si può usare al pari dello zucchero, fatta eccezione per le preparazioni da forno che necessitano di lievitare.

Amasake

E’ un dolcifinate ricavato dalla lavorazione del riso. Contiene vitamine del gruppo B e può essere utilizzato per preparare budini, panna cotta, gelati o per dolcificare bevande. Si può considerare un dolcificante ipocalorico in quanto apporta un terzo delle calorie del classico zucchero bianco (153 kcal per 100 grammi di prodotto).

Eritritolo

Nonostante il nome faccia pensare alla grande famiglia dei dolcificanti artificiali, l’eritritolo è un dolcificante naturale senza calorie. E’ estratto a partire da zuccheri vegetali sottoposti a un processo di fermentazione. Il suo indice glicemico è pari a zero e un apporto di calorie trascurabile. Se ne consiglia un uso limitato per evitare effetti lassativi.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 Giugno 2019