CoreLine: buoni motivi per passare al LED

Tecnologia LED CoreLine di Philips

Con la tecnologia LED oggi si realizzano apparecchi di illuminazione a basso consumo di energia. Il risparmio in bolletta rispetto alle tecnologie tradizionali è tale che non esistono più motivi per non passare al LED in ambienti come scuole e uffici, ma anche in casa.

Il costo degli apparecchi a tecnologia LED, più alto rispetto a quelli tradizionali, viene ammortizzato in poco tempo grazie ai consumi ridotti e alla minore manutenzione, senza dover rinunciare a un’illuminazione di elevata qualità.

Il mercato del LED è quantomai vivace in questo periodo e uno dei produttori di riferimento, Philips, ha presentato nei giorni scorsi (gennaio 2013) una nuova gamma di prodotti destinata a convincere anche i più refrattari verso il passaggio alla tecnologia LED.

La nuova linea di apparecchi di illuminazione a LED di Philips si chiama CoreLine e offre un’alternativa vantaggiosa alle tecnologie tradizionali in svariate applicazioni per via dei consumi ridoti e della facilità di installazione. La gamma CoreLine comprende quattro soluzioni: Proset, Downlight, Surface Mounted, Recessed.

Positivo il fatto che con la gamma  a LED CoreLine, Philips ha lavorato per dare non solo alte performance luminose, ma anche vantaggi ‘green’ che facilitano il lavoro quotidiano: velocità di montaggio, ergonomia, disimballo e smaltimento semplificato.

Se l’edificio è di nuova costruzione, la tecnologia LED va considerata in fase di progettazione e in questo modo può essere sfruttata al meglio. Anche nella ristrutturazione di spazi esistenti, tuttavia, CoreLine LED di Philips consente di rimuovere il vecchio impianto e sostituirlo senza nuovo cablaggio o modifiche strutturali.

Pubblicato da Michele Ciceri il 7 febbraio 2013