Come si fa il compost domestico

Come si fa il compost domestico

Come si fa il compost domestico: una guida facile e intuitiva che vi spiegherà, passo passo, come fare il compost in casa o in giardino. Dalla scelta o realizzazione della compostiera, fino all’elenco dei rifiuti da conferire.

La composizione dei rifiuti urbani varia leggermente da città in città, tuttavia, nei dati raccolti fino a oggi si registra che la componente più abbondante è la frazione organica: rappresenta, da sola, il 35% dei rifiuti totali ed è la frazione che dà più problemi in discarica. I rifiuti organici stoccati in discarica producono il pericoloso percolato, un liquido che va a inquinare le falde e che costringe a costose opere di impermeabilizzazione dei suoli così da raccoglierlo e inviarlo alla depurazione.

Il riciclo dei rifiuti organici può avvenire in due modi:

  • per incenerimento

Ai rifiuti organici viene fatta perdere parte dell’umidità (ecco perché si chiama anche frazione umida). I rifiuti organici, parzialmente disidratati, vengono inviati all’inceneritore per la produzione di energia elettrica e termica. Approfondisci su: Energia dai rifiuti.

  • per compostaggio

rifiuti organici attraversano un processi di fermentazione naturale dalla durata di qualche mese. Grazie all’azione dei batteri, i rifiuti organici vengono trasformati in fertile terriccio che può essere impiegato in agricoltura o giardinaggio. La gran parte dei sacchetti di terreno fertile che compriamo per rinvasare le nostre piante ornamentali, viene proprio da li.

Il processo del compostaggio può essere fatto anche in ambito domestico, sul balcone o nel nostro giardino (a questo riguardo potete leggere la nostra guida “Come fare compostaggio domestico“); per il compostaggio abbiamo bisogno di un “compostatore”, in pratica un bidone ben areato in cui mettere i rifiuti e lo sfalcio che diventeranno poi concime per il nostro orto.

Come si fa il compost domestico

Come premesso, per fare il compost dobbiamo procurarci una compostiera, anche detta composter o ancora compostatore. La compostiera può essere realizzata con il fai da te o acquistata. Chi fa il compost in ambito domestico farebbe bene ad acquistare una robusta compostiera in grado di trattenere, per quanto possibile, i liquami. Chi vuole allestire un composter in giardino può sfruttare il sistema del cumulo. Vediamo in dettaglio come si fa il compost domestico!

Come gestire la compostiera in casa? 
Fare il compost sul balcone o in terrazza è un arduo compito: dovete far attenzione a dosare la frazione umida e quella secca in altre parole, gli avanzi di cibo dovranno essere conferiti nella compostiera con più parsimonia così da lasciare spazio anche ai prodotti della potatura o gli sfalci del prato. Per scegliere la compostiera dalle dimensioni giuste e per sapere come si fa il compost domestico, vi rimandiamo all’articolo dedicato alla compostiera domestica.

Come costruire una compostiera fai da te da giardino?
La realizzazione di una compostiera in legno è semplice, basterà fissare una serie di assi o di travetti montati a incastro, per un’altezza minima di 1,20 m e una larghezza minima di 1 metro. Asso o travetti dovranno essere distanziati l’uno dall’altro di circa un centimetro, in modo da consentire il passaggio dell’aria attraverso le fessure. In alternativa alla compostiera in legno appena descritta, è possibile costruire una compostiera fatta in casa con una rete a maglie strettissime, ancorata su quattro pali. Potete approfondire su: Come realizzare una compostiera.

Volete allestire una compostiera a cumulo? 
La compostiera a cumulo è il più pratico esempio di composter fai da te. E’ relativamente facile da gestire ma ha bisogno di spazio. Tutte le istruzioni per allestire e gestire una compostiera a cumulo le trovate giustappunto nella pagina Compostiera a cumulo.

Cosa si mette nella compostiera?

Un eccesso di scarti da cucina potrebbe causare cattivi odori, un eccesso di liquidi o insorgenza di larve e vermi, al contrario, un eccesso di organico secco (fogliame e altri scarti da giardino) potrebbe rallentare il processo di decomposizione e fornire un rifugio a roditori e altri ospiti indesiderati. L’elenco completo dei rifiuti da mettere nel compost è contenuto nell’articolo “Cosa compostare“.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 28 novembre 2014