Come scegliere il barbecue

barbecue

Con le belle giornate di sole è cosa molto gradita pranzare all’aperto con gustose grigliate; c’è chi si reca in aree attrezzate ad hoc e poi c’è chi si organizza nel proprio giardino o terrazzo. Chi per l’appunto dispone di un ampio spazio all’esterno, può riservare un angolo per il barbecue. In commercio ve ne sono di diversi tipi, costruiti con diversi materiali: in ferro, acciaio inox, in ghisa o in pietra, con alimentazione a gas, a legna, elettrico, a carbone e solare. Allora quale barbecue scegliere?

Come scegliere il barbecue, i modelli
I nuovi barbecue hanno un design sempre più ricercato e questo ci permette di scegliere tra diverse tipologie di finitura. Un aspetto da non trascurare però è la funzionalità, gli accessori e la facilità di pulizia.
Nella scelta è fondamentale valutare se preferire un semplice braciere, per cuocere sporadicamente piccole quantità di carne, oppure strutture che costituiscono vere e proprie cucine all’aperto. In questo caso si tratta di un barbecue prefabbricato da realizzare preferibilmente su misura.

Come scegliere il barbecue prefabbricato
Nel valutare la scelta del barbecue prefabbricato si parte dalle strutture più semplici a quelle più versatili, che consistono in piccoli quadri fermabrace da incasso o da appoggio con graticole di cottura in acciaio, regolabili e facilmente smontabili.
Prima di acquistare il barbecue è bene valutare anche lo spazio che si ha a disposizione. Senza dimenticare il fatto che va preferibilmente collocato in una zona riparata e vicina alla fornitura di acqua, gas ed elettricità.

Grazie ai barbecue esterni oggi abbiamo la possibilità di preparare qualunque tipo di piatti: quelli a gas possono persino friggere, arrostire e saltare una grande varietà di alimenti. E dato che la cottura dei cibi sul barbecue non nuoce assolutamente alla salute, potrebbe essere un motivo in più per installarne uno nel proprio spazio verde.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 novembre 2013