Come piantare i peperoni

Come piantare i peperoni

Come piantare i peperoni: periodo ideale e consigli per piantare e coltivare i peperoni in vaso o nell’orto. Dalla messa a dimora al raccolto.

Il peperone è molto versatile in cucina, si presta per insalate, peperonate, ripieni e per insaporire il classico sugo al pomodoro. Tutti sanno quanto sono buoni, non tutti invece sanno che il peperone si può coltivare sia orto che in vaso, vediamo come.

Quando piantare i peperoni:
periodo ideale della messa a dimora

Come coltivare i peperoni? Iniziamo dalla messa a dimora cercando di scegliere il periodo giusto in base all’andamento stagionale.

Il periodo migliore per piantare i peperoni cade in primavera. Se vuoi coltivare i peperoni a partire dalla semina potrai seminare in contenitori alveolati fin da gennaio – febbraio a patto di mantenere le piantine in ambiente protetto (semenzaio in casa, in un luogo luminoso e con terriccio leggero e umido). Quando i semi saranno germogliati e si saranno formate le prime 3 – 4 foglie, potrai provvedere alla messa a dimora in pieno campo, a patto che le temperature esterne siano stabili, in alternativa prosegui con la messa a dimora in vaso e mantieni ancora le piante in ambiente protetto. Se invece hai comprato piante di peperone già sviluppate, non ti resta che piantarle!

Quando piantare i peperoni? 
In primavera, quando le temperature -anche notturne- non scendono sotto i 16 – 18 °C.

Come piantare i peperoni nell’orto

In un metro quadrato potrai mettere a dimora 4 – 5 piante e produrre, in base alla varietà, dai 5 ai 10 kg di peperoni.

Come piantare il peperone in vaso o nell’orto? Il trapianto va fatto quando le piante hanno almeno 4 – 5 foglie, esegui dei fori in grado di accogliere il pane di terra ancorato all’apparato radicale. Poni il pane di terra nel foro e compatta il terreno perimetrale.

Dopo poche settimane dalla messa a dimora le tue piante di peperone avranno triplicato la loro massa e sfoggeranno un fusto molto robusto. E’ per questo che, se abiti in zone ventose, dovrai predisporre dei tutori per la pianta.

Nell’orto puoi tirare due fili di ferro ai lati delle file così da contenere le piante senza dover legare ogni singola pianta al suo tutore.

Prima di piantare i peperoni dovrai eseguire una vangatura profonda così da ottenere un terreno fresco, friabile e privo di zolle. Se necessario, incorpora nel terreno del compost maturo o del letame (circa 8 kg di letame maturo per ogni metro quadrato).

Come piantare i peperoni in vaso

Il peperone cresce bene anche in vaso. Puoi adoperare vasi di terracotta o qualsiasi contenitore a patto che sia sufficientemente largo e profondo. Le dimensioni del vaso per coltivare i peperoni devono essere di 35 – 40 cm di profondità e bastano 30 cm di larghezza per ogni pianta.

Come piantare il peperone in vaso? 
Ogni pianta va messa in una piccola buca profonda quanto il pane di terra che ne incorpora le radici, proprio al pari di quanto faresti per la messa a dimora nell’orto.

Al momento della messa a dimora dei peperoni in vaso, usa del terriccio universale arricchito con un paio di manciate di letame pellettato, in questo modo darai concime azotato alla pianta in modo graduale (il letame pellettato è un concime a lenta cessione).

Il peperone in vaso ha sempre bisogno di un tutore di supporto. Ti basterà usare la classica canna da affiancare, con cautela, alla base del fusto.

I tutori vanno posti contestualmente al trapianto così da evitare, in secondo momento, di danneggiare le radici. Il tutore va poi legato al fusto solo quando questo si sarà abbastanza irrobustito.

Per la varietà giusta per la coltivazione in vaso e tutti i consigli (cure, semina, malattie…) ti invito a leggere la guida: come coltivare i peperoni in vaso.

Come coltivare i peperoni

Dopo la messa a dimora dei peperoni, monitora la coltivazione: all’inizio della fioritura distribuisci di nuovo del fertilizzante a base di azoto, potrai incorporarlo con una zappettatura superficiale e irrigando il terreno.

Il peperone necessita di un luogo soleggiato e di tanta acqua. Quando si raccolgono i peperoni? I peperoni maturano scalarmente, il periodo di raccolta dei peperoni va da luglio a metà ottobre. Puoi raccogliere i peperoni quando hanno raggiunto la completa colorazione ma anche quando sono un po’ verdi. I peperoni verdi hanno un sapore più deciso.

Come raccogliere i peperoni? I peperoni si raccolgono tagliando il robusto picciolo con le forbici da giardino, in questo modo non rischi di danneggiare il rame.

Peperone giallo, peperone rosso e peperone verde

I peperoni sono coloratissimi: vi sono varietà a bacche gialle, rosse o verdi. I peperoni verdi sono semplicemente raccolti in anticipo, così da non sviluppare i pigmenti vegetali complici della colorazione. I peperoni rossi hanno una consistenza più carnosa e per questo sono più adatti alle grigliate. Il peperone giallo è quello più ricco di antiossidanti.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 aprile 2018