Come coltivare un orto, la nostra rubrica

Come coltivare un orto? C’è chi lo fa per passione e chi per professione, in ogni caso coltivare un orto significa avere una risorsa preziosa che promette di portare sulle nostre tavole ortaggi e verdure fresche e genuine, per non parlare del risparmio economico che ne seguirà. Tutte le persone che possiedono un fazzoletto di terreno, grande o piccolo che sia, dovrebbero sfruttarlo per coltivare un orto e “raccogliere” le proprie soddisfazioni insieme al raccolto. Questo non è il primo articolo che lo staff di ideegreen.it dedica al tema “come coltivare un orto“, infatti la coltivazione di ortaggi, frutta e verdure, possono essere trattate in varie sfaccettature. Vediamo insieme quali sono:

In primo luogo va analizzata la posizione, stiamo coltivando un orto in terrazza, sul balcone o in giardino?
Coltivare un Orto in Giardino. Se ci rivolgiamo al giardino, abbiamo la necessità di scegliere un terreno pianeggiante, riparato dal vento ed esposto al sole. Le dimensioni del nostro orto sono in funzione dello spazio che abbiamo nel nostro fazzoletto di terra, che sarà perfetto se osponiamo le nostre coltivazioni verso il sole, in direzione sud, sud-est, sud-ovest. In questo nostro articolo troverede consigli utili per iniziare a coltivare un orto.

Coltivare un orto in Giardino gestione dello spazio. Se avete la fortuna di possedere un giardino, non dimenticate di dividere il vostro orto in zone e dedicare un’area ai fiori, una zona per le piante aromatiche, un’area dedicata agli ortaggi, una zona per le verdure e se possibile anche qualche albero da frutto. Bisogna tenere presente che, oltre allo spazio dedicato alla coltivazione vera e propria, avrete bisogno di spazio per depositare gli attrezzi e dove tenere sacchi di concime o le riserve di compostaggio, inoltre le piante hanno la necessità di spazio per la crescita, ogni linea dovrebbe avere una distanza tra l’una e l’altra di circa 70 cm, ogni pianta della stessa fila dovrà distanziare dall’altra da uno spazio di 30-40 cm, soprattutto se si tratta di verdure o ortaggi con grossa vegetazione, come per esempio i broccoli. In basso potete trovare la foto di una zona del mio orto, dove non a caso vi sono piante che crescono in inverno e quindi resistenti al freddo e che non necessitano di alcuna serra almeno nelle zone del centro e dell’Italia meridionale. Nella foto del mio orto è possibile distinguere broccoli, ben distanziati tra loro e alcune varianti di verdure tra cui scarola riccia e cicoria. Solo in fondo si intravede dell’aglio e alcune piante di cipolla.

Coltivare un Orto in Terrazza o Balcone. Se intendiamo coltivare un orto in vaso, le dimensioni, in questo caso, non dipendono solo dalla spazio che abbiamo ma sono più strettamente connesse alla quantità di vasi e cassettoni che intendiamo adoperare. La coltivazione in vaso prevede strategie di concimazione e di drenaggio del terreno molto particolari. Potete approfondire l’argomento nella nostra guida intitolata “Coltivazione in Vaso” dove sono disponibili consigli utili per la scelta del terriccio e degli stessi vasi. Se pensate di coltivare un orto sul balcone o in terrazza, dovete accettare dei limiti imposti dalle piante, infatti non tutti gli ortaggi si prestano bene per essere coltivati in cassoni e vasi. A questo link potrete scoprire quali sono le piante che più si adattano alla coltivazione di un orto in vaso e capire quando iniziare la semina e organizzarvi così per le tempistiche da dedicare al raccolto.

Irrigare un orto. Altro fattore da non sottovalutare è la procedura di irrigazione. La più consigliata è la tecnica di irrigazione a goccia, tale sistema consente di irrigare l’orto senza sprechi di acqua e tempo, dato che spesso gli impianti di irrigazione a goccia sono munidi di un timer che provvede ad annaffiare automaticamente le piante a cadenze temporali preimpostate. Tuttavia, se non avete intenzione di installare un sistema di irrigazione a goccia, è possibile risparmiare acqua e innaffiare le piante seguendo le linee guida che vi abbiamo proposto qualche tempo fa nell’articolo “Come Irrigare le piante risparmiando“. Un altro dubbio che assale chi si accinge a capire come coltivare un orto è dato dalle tempistiche, ovvero, quando va irrigato un orto? Le linee guida di qualsiasi libro direbbero di annaffiare le piante una volta a settimana. Purtroppo quelle linee guida generalizzano troppo e non considerano la necessità di ogni singola pianta. Nella rubrica “Come coltivare un orto” di ideegree.it non poteva mancare un articolo che spiegasse Quando annaffiare le piante.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 gennaio 2012