Come abbronzarsi bene

Molti di voi si chiederanno come abbronzarsi senza sole e senza lampade. Il sole è un elemento essenziale per l’abbronzatura ma altrettanto fondamentale è un’alimentazione ad hoc, ricca di vitamina A. In questo articolo vi proporremo una dieta per l’abbronzarsi bene così da sfoggiare un colorito bronzeo!

Il colorito bronzeo dell’estate si presta a essere uno sfondo perfetto per scollature e piedi nudi nei sandali. Tuttavia il buco nell’ozono scoraggia gli amanti dell’abbronzatura a stare sotto al sole troppo a lungo.
Può la natura fornirci di alcuni alleati per favorire l’abbronzatura? Certo! Basterà evitare i cibi che rallentano l’abbronzatura e prediligere quelli che la stimolano.

I cibi che rallentano il processo abbronzante sono quelli che contengono un’alta percentuale di  vitamina C: inibiscono la formazione della melanina. Se l’ingestione di grandi quantità di succo d’arancia o di limone è controproducente per la tintarella, è possibile sempre scegliere alimenti ad alto contenuto di vitamina A. Il mango per esempio contiene più vitamina A di qualsiasi altro frutto.
La vitamina A si trova in natura in due forme principali:
-il retinolo che è di origine animale e si trova nel tuorlo d’uovo e nel fegato
-i carotenoidi  che sono di origine vegetale e si trovano nella frutta e nella verdura di colore arancione o verde scuro.
Entrambe le forme sono provitamine cioè precursori che vengono poi trasformati nella vitamina.

Come abbronzarsi bene. Gli alimenti da scegliere
Fra gli alimenti ricchi di carotenoidi ci sono chiaramente le carote.
Altri cibi che favoriscono l’abbronzatura sono: peperoni, peperoncini, basilico, prezzemolo e frutti gialli (come il melone, le albicocche, le pesche e il mango).

Come abbronzarsi bene. La dieta dell’abbronzatura
Le vitamine e minerali presenti nella frutta e nelle verdure della dieta, non solo promuovono l’abbronzatura, ma favoriscono anche il sano mantenimento della pelle e dei tessuti. Gli antiossidanti della dieta inoltre aiutano a prevenire l’invecchiamento delle cellule del corpo.
Via libera anche a melanzane, cipolle e broccoli, anch’essi ricche di antiossidanti naturali. Sí all’olio di oliva extravergine crudo poiché aiuta l’assorbimento del betacarotene ( precursore della vitamina A) .
Dieta dell’abbronzatura. Le scottature.
I cibi che contengono invece vitamina PP calmano le infiammazioni derivate da scottature.
I cibi al riguardo sono: arachidi, carne rossa, fegato, gamberetti, pesce azzurro (tonno, pesce spada, acciughe, sarde, sgombro) e uova.

Come abbronzarsi bene, consigli utili
Fate il pieno di pomodori che sono ricchi di licopene, una sostanza in grado di contrastare l’invecchiamento della pelle causato dai danni del sole.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 13 giugno 2012