Coltivazione aeroponica, come funziona

coltivazione aeroponica

La tecnica della coltivazione aeroponica consente di coltivare piante senza terreno, sfruttando direttamente le sostanze nutritive per sostenere le colture.

In questa pagina vedremo come funziona la coltivazione aeroponica e quali sono i suoi vantaggi. Info sulla coltivazione aeroponica industriale e applicazioni in ambito domestico.

Coltivazione fuori suolo

La coltivazione aeroponica, in Italia e nel resto d’Europa, è ancora in via di sviluppo. In ambito industriale, la coltivazione aeroponica vanta una buona base nel Nuovo Continente, in particolare negli Stati Uniti d’America e in Canada. Anche l’Australia può vantare esempi vincenti di coltivazione aeroponica industriale.

Coltivazione aeroponica in serra

L’aeroponica è concepita come tecnica di coltivazione in serra, in completa assenza di terreno. Se con la coltivazione idroponica si impiega un substrato di inerti per il sostegno delle radici, con la coltivazione aeroponica non si impiega alcun tipo di substrato, ne’ altri aggregati di sostegno. Le piante sopravvivono e prosperano grazie a un sistema che potenzia l’aerazione delle radici e nebulizza le sostanze nutritive.

Le piante, con la coltivazione aeroponica in serra, sono sostenute artificialmente e la loro sopravvivenza è garantita da sistemi di nebulizzazione di acqua arricchita da fertilizzanti minerali. I nutrienti, così nebulizzati, vengono assorbiti direttamente dall’apparato radicale della pianta.

L’aeroponica in serra ha  l’obiettivo primario di realizzare tutte le condizioni atte a incrementare e potenziare la produttività delle piante.

L’ambiente chiuso della serra, idealmente isolato dall’esterno, combinato con l’assenza di substrato che caratterizza la tecnica aeroponica, consente di annullare l’esposizione delle piante agli agenti infestanti più disparati.

Il terreno è luogo di proliferazione di molti agenti patogeni; con una serra ben isolata, il rischio di contaminazione e infestazione delle piante è minimo. Nelle condizioni ideali, infatti, la coltivazione aeroponica in serra non richiede l’uso di pesticidi.

coltivazione aeroponica come funziona

Coltivazione aeroponica, come funziona

Con l’aeroponica, le piante si trovano sospese, sorrette da appositi pannelli forati (generalmente di polistirene espanso) all’interno di canalette in PCV antiusura. I canaletti in materiale plastica variano in base al tipo di cultivar e possono essere più o meno grandi. Sulla base dei canaletti vi sono dei nebulizzatori che vanno a irrorare una soluzione acquosa in forma di minuscole goccioline.

Con questo sistema, le piante non sono mai esposte ad agenti inquinanti, non necessitano di pesticidi e vi è un considerevole risparmio idrico. Nell’acqua nebulizzata vi sono disciolti tutti i nutrienti necessari all’accrescimento delle piante. Gli impianti di nebulizzazione garantiscono il massimo risparmio idrico perché l’acqua non è usata nella sua classica forma liquida: una pompa ad alta pressione irrora acqua in forma di microscopiche goccioline pronte a essere assorbite dall’apparato radicale delle piante.

Anche le radici delle piante coltivate con l’aeroponica fuori suolo possono essere opportunamente modificate: la pianta potrà sviluppare solo radici destinate ad assorbire i nutrienti e limitare la produzione di radici a fittone che hanno solo scopo di ancoraggio e una minima capacità di assorbimento.

Coltivazione aeroponica, vantaggi

Il tempo di crescita delle piante è il medesimo delle coltivazioni in piena terra. L’assenza di substrato consente di minimizzare il rischio di infestazioni ponendo tra i vantaggi il mancato o ridotto impiego di pesticidi. L’impiego di acqua ad alta pressione (nebulizzata), pone tra i vantaggi un considerevole risparmio idrico.

La coltivazione aeroponia custodisce tutti i vantaggi della coltivazione in ambiente controllato (in serra), quindi i cicli di coltivazione possono essere continui sia per una questione di controllo di esposizione e temperature, sia per una questione di suolo: non vi è alcun substrato da lasciar riposare o da dover ripristinare con appositi trattamenti.

Coltivazione aeroponica in casa

La coltivazione aeroponica domestica è difficile da attuare con il fai da te ma possiamo aiutarci con appositi kit indoor. In serra, nella coltivazione aeroponica industriale, si controllano diversi parametri quali: luce, temperatura, aerazione, ventilazione, umidità, temperatura dell’acqua nebulizzata, anidride carbonica, quantità di nutrienti… insomma, la coltivazione aeroponica industriale non lascia nulla al caso. Ricreare le stesse condizioni in ambito domestico sarebbe davvero difficoltoso. Avreste bisogno di spazio per ospitare le coltivazioni, la pompa di pressione dell’acqua, le lampade e un impianto di riscaldamento ad hoc per le piante.

Per ovviare a questo macchinoso allestimento, su Amazon è possibile acquistare sistemi destinati alla coltivazione aeroponica domestica dati da un piccolo “Grow Box” che va a sostituire le serre, una lampada per l’illuminazione e il mantenimento della temperatura, nutrienti e il tanto che basta per coltivare piccole piante in casa. In ambito domestico, il sistema è molto usato per ricreare le condizioni ideali per lo sviluppo di piante che con il nostro clima non riuscirebbero a prosperare a dovere.

Link utili: kit per la coltivazione aeroponica indoor su Amazon.

Ti potrebbe interessare anche

Controllo dell’aria nella coltivazione indoor

Pubblicato da Anna De Simone il 7 ottobre 2016