Clorofilla, un alleato del benessere

clorofilla

Diversi studi sembrano confermare gli effetti benefici della clorofilla sull’organismo; attiva il metabolismo cellulare, migliora le difese immunitarie e rigenera le cellule…insomma tante sono le proprietà benefiche di questo liquido verde.

Clorofilla, proprietà benefiche
Ossigena l’organismo
Secondo gli esperti, l’assunzione costante di clorofilla apporterebbe una maggiore quantità di ossigeno al sangue e ne aumenterebbe la produzione, questo vuol dire che le cellule sarebbero più ossigenate. Grazie a ciò il cuore ne traerebbe un notevole beneficio: avere più ossigeno nelle vene ha come conseguenza la depurazione totale dell’organismo.

Disintossica
È dimostrato che la clorofilla sia in grado di migliorare gli effetti nocivi delle radiazioni e di unirsi ai metalli pesanti presenti nelle cellule per facilitarne l’eliminazione.

Depura il colon
Sempre a detta degli espetti, la clorofilla sarebbe in grado di pulire il colon, aumentare la flora intestinale ed evitare malattie come il cancro. Consigliano, per chi ha problemi di colesterolo, di provare la clorofilla perché consentirebbe la riduzione dei livelli di trigliceridi.

Migliora il sistema immunitario
Questo è dovuto al fatto che certi batteri non possono sopravvivere in ambienti ricchi di ossigeno. Come vi abbiamo già anticipato, la clorofilla è una grande fonte di ossigeno.
Per questo motivo, i batteri dannosi e responsabili delle malattie non possono svilupparsi. Dato che la clorofilla è un potente alcalinizzatore del sangue, nemmeno altri tipi di batteri potranno sopravvivere nel sangue o nel corpo. Pertanto, coloro che hanno le difese immunitarie basse potrebbero trarre beneficio dalla clorofilla ed evitare di ammalarsi spesso.

Migliora la digestione
A quanto pare tutto l’apparato digerente trarrebbe vantaggio dal consumo di questa sostanza. Questo perché consentirebbe di sciogliere ed eliminare i calcoli di ossalato di calcio. Gli esperti infatti consigliano la clorofilla a coloro che hanno problemi di calcoli biliari o che soffrono di malattie epatiche, della sindrome dell’intestino irritabile, di acidità di stomaco, etc.

In quali alimenti è contenuta la clorofilla?
Spinaci
Gli spinaci sono gli ortaggi con maggiore quantità di clorofilla. L’ideale è consumarli crudi oppure cuocerli leggermente al vapore. Gli esperti consigliano di aggiungerli alle insalate.

Altri ortaggi a foglia verde
Oltre agli spinaci, abbiamo tutti gli altri ortaggi a foglia verde, come la bietola, la lattuga, i broccoli, il cavolo, gli asparagi, il sedano. Per beneficiare maggiormente delle proprietà benefiche è consigliabile consumare queste verdure preferibilmente crude.

Tè verde
Il tè verde vanta notevoli proprietà benefiche per la salute del nostro corpo. Contiene clorofilla e antiossidanti. Secondo gli esperti l’assunzione regolare permette la perdita di peso in quanto accelera il metabolismo.

Altri modi per assumere la clorofilla? Provate il succo di green magma! A tal proposito vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Green magma, proprietà benefiche”

Pubblicato da Anna De Simone il 12 Aprile 2015