Ciclamino: fiore e sua cura

ciclamino

Ciclamino, detto anche in gergo scientifico “cyclamen hederifolium“, è una pianta della famiglia delle Primulaceae o, a seconda delle classificazioni, delle Myrsinaceae. Esistono molte varietà di questa pianta, che ci ragala fiori splendidi e di diversi colori al variare della tipologia. Dalle nostre parti il Ciclamino più diffuso è il persicum, anche il purpurascens è piuttosto facile da incontrare, la caratteristica che accomuna tutti, noti o meno, è la forma tondeggiante che ha anche ispirato in tempi antichi il suo nome. Ciclamino deriva infatti dal greco kyklos, che significa cerchio.



Ciclamino: il fiore

La fioritura dei ciclamini è perenne, tutto l’anno fiori e foglie sono prodotte con continuità per la gioia degli appassionati che hanno questa pianta in giardino o amano incontrarla nei boschi. Per quanto riguarda il colore, non ci si annoia certo con il Ciclamino, al variare della specie troviamo infatti fiori in bianco, in rosso e di tinte rosa fino al porpora. L’autunno è la stagione preferita da questa pianta che si trova a suo agio in luoghi freschi e umidi e proprio lì riesce a produrre i fiori migliori, da settembre a marzo.

Ciclamino in vaso: come coltivarlo con cura

Premesso che non è molto facile coltivare il ciclamino, va anche detto che vale la pena di fare lo sforzo richiesto visti i risultati che si possono ottenere. All’inizio fiorisce un po’ in automatico ma i pollici verdi in grado di far produrre fiori a questa pianta per un lustro e oltre non sono per nulla numerosi anche se ci si mettono con le migliori intenzioni.

Durante la stagione autunnale va posizionato in zone in cui la temperatura non supera i 15 gradi: è il periodo in cui il Ciclamino sviluppa foglie e fiori. Anche in casa va benissimo ma non vicino ai caloriferi. C’è anche chi sostiene che questa pianta si trovi meglio all’esterno, ciò può essere anche vero ma molto dipende dal clima che regna nella nostra area geografica, se le gelate sono probabili, è meglio non rischiare, il nostro Ciclamino ne potrebbe soffrire parecchio, soprattutto nelle ore notturne.

ciclamino

Dopo che sono spuntati i fiori, verso l’autunno, stiamo attenti a togliere foglie e fiori che man mano si seccano in modo da lasciare spazio a quelli che sorgeranno poi, per il resto la pianta va lasciata all’umido e va innaffiata quotidianamente senza però lasciarle marcire. Il ricambio deve essere continuo e i Ciclamini non possono essere lasciati a bagnomaria.

Per annaffiare i Ciclamini in modo corretto, versiamo l’acqua in modesta quantità sotto le foglie, direttamente nel vaso, evitando che si rovinino e in inverno, quando “riposa” non inondiamolo di acqua, aspettiamo che dia cenni di risveglio spontanei.

Come coltivare il ciclamino in giardino

Anche in giardino, come in caso o sul balcone, per far stare bene il nostro Ciclamino dobbiamo cercare per lui una zona umida e semi ombreggiata, mai sotto il sole diretto per troppe ore. Se ne sorge la necessità possiamo anche spostare i ciclamini qui e là per il giardino inseguendo l’ottimale esposizione al sole, non ne risentiranno, anzi, apprezzeranno lo sforzo che facciamo per farli ambientare al meglio. Per avere qualche indicazione in più vi consiglio di leggere il nostro articolo su “come coltivare i ciclamini

ciclamino

Ciclamino Selvatico

Una particolare specie di Ciclamino è quello detto selvatico. E’ ben riconoscibile dalle sue forme e soprattutto dalle sembianze del fiore. Per raccontarlo come merita gli abbiamo dedicato un articolo, “ciclamino selvatico” da leggere.

Ciclamino bianco

Il Ciclamino bianco non è una specie ad hoc ma ci sono esemplari di questo colore che possono appartenere a differenti varietà di questo fiore. Ad esempio il Cyclamen x atkinsii, da dicembre a marzo produce fiori, solitamente cremisi ma che se “Album” sono bianco candido.

Bianchi o rosa, ma con macchie rosse, ci sono poi i fiori del Cyclamen cilicium, quelli del Cyclamen ibericum, invece, si mostrano a scelta sia rossi, sia rosa, sia bianchi. Il Ciclamino può anche essere un “europaeum” che sboccia da luglio a settembre e profuma moltissimo, il repandum, infine, comparendo aprile, assume sfumature che arrivano anche fino al bianco.

ciclamino

Ciclamino con foglie gialle: rimedi

Ciò che rende gialle o secche le foglie di questa pianta è la troppa esposizione al sole. Inoltre se le vogliamo vedere particolarmente rigogliose, meglio utilizzare terreni piuttosto calcarei, dal pH basico e mantenerli a umidità media. La forma delle foglie, quella tipica, è a cuore e il colore, se sane, è un verde piuttosto carico e scuro, da sottobosco.

Ciclamino: colore e suo significato

Come abbiamo visto parlando del Ciclamino bianco, il fiore può avere numerose sfumature, tutte ottenute mescolando rosa, rosso e bianco, ma il significato che essi hanno resta sempre lo stesso e da tempo discusso. Al di là dell’estetica, molto apprezzata, il Ciclamino ha assunto nel tempo significati sia positivi sia negativi.

Ai tempi degli antichi romani era un prezioso amuleto contro i filtri malefici e le fatture, gli veniva attribuito anche un potere di eccitante sessuale tanto che le giovani coppie lo ricevevano in dono come augurio. Anche ai single si poteva e si può regalare perché sembra che faccia crescere l’autostima e prestigio personale. Forse per invidia, ma c’è anche chi ha sparso brutte voci sul Ciclamino.

Contenendo i suoi bulbi una sostanza velenosa per gli uomini e non velenosa per alcuni animali come i maiali, alcuni sostengono che abbia dei legami con Satana e lo si usa donare anche ad un amico che deve troncare una relazione, inteso come fiore simbolo del distacco.

ciclamino

Ciclamino semi e bulbi: dove comprarli

Chi vuole avere un Ciclamino in giardino o sul balcone può anche iniziare dai semi o dal bulbo e farlo crescere davanti ai suoi occhi con orgoglio. I semi devono essere piantati tra luglio e settembre, meglio se mescolati con un po’ di sabbia per facilitare la distribuzione essendo molto piccoli.

Il terreno va poi vaporizzato e coperto con un involucro di plastica trasparente, per mantenere l’umidità. I primi germogli spunteranno circa un mese dopo. In vendita su Amazon a 13,50 Euro troviamo una confezione di Ciclamini da 125 semi. Per chi preferisce partire con i bulbi, eccone in confezione da due a 3,50 Euro, sono bulbi autunnali di ciclamino neopolitano.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 18 ottobre 2016