Carciofi sott’olio, la ricetta

Non tutti sanno che l’Italia detiene il primato mondiale nella produzione di carciofi. Nel contesto globale, l’Italia coltiva il 40 per cento di questo ortaggio. Le zone di maggiore produzione sono la Sicilia, con la Piana di Gela e la Piana di Catania, la Sardegna e la Puglia. I carciofi sono ricchi di minelari quali il potassio, il fosforo e il calcio e tra le vitamine prevale la presenza della B1 e B3. I carciofi sono un ortaggio stagionale, per poter mangiare carciofi di produzione locale tutto l’anno, questi possono essere conservati in congelatore oppure sott’olio, i carciofi sott’olio sono molto semplici da preparare e costituiscono un ottimo antipasto! Vediamo insieme come preparare carciofi sott’olio.

Carciofi sott’olio, gli ingredienti

  • 24 carciofi
  • il succo di 4 limoni
  • 1 litro di aceto di vino bianco
  • 1 litro di vino bianco
  • una manciata di pepe in grani
  • olio d’oliva quanto basta
  • qualche foglia di alloro

Carciofi sott’olio, la preparazione

  1. Pulite i carciofi eliminando le foglie più dure. Privateli delle punte e tagliateli in spicchi uguali. E’ importante cercare di mantenere la stessa dimensione per ottimizzare lo spazio a disposizione nei barattoli.
  2. Passate i carciofi nel succo dei limoni.
  3. In una pentola versate l’aceto e il vino bianco, aggiungete il pepe e le foglie di alloro. Quando il liquido arriverà a ebollizione, calate i carciofi scolandoli quando sono ancora ben al dente: i carciofi non dovranno diventare morbidi ma dovranno essere appena scottati.
  4. Fate asciugare i carciofi su un telo, in una zona ben ventilata. Se è necessario cambiate più volte il telo fin quando i carciofi non avranno scaricato tutto il liquido.
  5. Sistemate i carciofi in un vasetto a chiusura ermetica, ricopritelo di olio e non attappate! Ponete il vaso in un luogo fresco, privo di umidità, tenetelo per qualche giorno controllando costantemente il livello dell’olio portandolo ogni volta a livello. Quando l’olio si sarà stabilizzato sarà possibile chiudere il barattolo. I carciofi potranno essere consumati dal mese successivo alla data della preparazione.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 28 aprile 2013