Campania Trekking, gli itinerari

Campania Trekking

Campania Trekking: gli itinerari Trekking della Campania sono davvero numerosi, non può bastare un articolo per elencarli tutti. Nel nostro speciale “Trekking in Campania” abbiamo parlato degli itinerari della Costiera Amalfitana, dei 200 km di percorsi trekking di quella Sorrentina e tanto altro; ci congiungiamo al precedente articolo terminando il discorso sui percorsi trekking del Parco Regionale dei monti Picentini e proponendovi altre escursioni.



Trekking nel Parco Regionale dei Monti Picentini 

  • Pizzo S. Michele, questo percorso trekking Campania è particolarmente adatto a chi ama il pellegrinaggio: panorami e storie di fede con il Vesuvio sullo sfondo. Il sentiero inizia da Calvanico, in Pizzo S Michele dove si incontra una roccia con il segnale di inizio del sentiero CAI 116A, l’auto può essere parcheggiata poco più avanti. Questo sentiero trekking è consigliato ai più esperti e ha una lunghezza completa di 16 km.
  • Grotta dello Scalandrone, un percorso trekking immerso tra i boschi dell’Acellica, un tesoro di inestimabile valore geologico, un’apertura nascosta consente l’ingresso all’ipogeo dove nascono le sorgenti del fiume Picentino. Questo percorso trekking, con le dovute precauzioni, può essere condotto anche in bicicletta.
  • Vetta dell’Acellica, percorso trekking al limite dell’alpinismo quindi consigliato solo agli esperti. La vista è mozzafiato e si parte sul lato giffonese.
  • Il Cervialto, percorso trekking adatto anche ai meno esperti, la segnaletica con tratti di vernice bianco-rossa del CAI è ben visibile. Il sentiero da seguire è lungo 8 km. Il percorso trekking parte dall’altopiano del Laceno.

GUARDA LE FOTO DI CAMPANIA TREKKING

Campania Trekking, il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano: i monti Alburni

  • Percorsi trekking Monte Panormo: dal rifugio Panormo alla cima del Monte.
  • Trekking tra i Monti Alburni, dalle pendici del Monte Panormo verso il Gigliulo e il Casone Aresta. Adatto anche in mountain bike.
  • Monte la Nuda, si prosegue fino alla panoramica cima del monte.
  • Le grotte di Castelcivita, l’escursione è necessariamente guidata. Non manca l’opportunità di fare esperienze speleologiche.
  • L’Antece Lucano, da Petina a S. Angelo a Fasanella per visitare gli antichi mulini medievali. Percorribile anche in mountain bike.
  • Monte Carmelo, l’oasi del Monte Carmelo, anche in mountain bike.
  • Baia di Trentova, nella foto in alto è mostrato un tratto del sentiero.

Campania Trekking, altri itinerari

  • La valle del Tusciano, questo itinerario Campania Trekking vi condurrà fino alla grotta di S. Michele di Olevano, con gli opportuni accorgimenti potrà essere percorso anche in mountain bike.  La lunghezza da percorrere è poco superiore ai 13 km. Il sentiero trekking collega il comune di Acerno con Olevano sul Tusciano percorrendo le meraviglie dell’ambiente fluviale che costeggia il fiume Tusciano. Per un’escursione in piena sicurezza si consiglia di seguire il sentiero segnato col n. 110 dal CAI. La durata è di 4 ore e mezza se si parte da Acerno per arrivare ad Ariano, si sale a 5 ore se s’inverte l’itinerario (da Ariano ad Acerno).
  • L’Oasi wwf e il Monte Polveracchiopercorso Trekking Campania consigliato a chi ama la biodiversità e cerca il pregio ambientale tipico delle oasi wwf.

Campania Trekking, utilità

Da leggere prima della partenza: “Trekking consigli utili“. Per condividere al meglio le vostre esperienze di viaggio vi consiglio di dare un’occhiata ai principi del Social Trekking. Nel territorio della Campania non è da sottovalutare il trekking urbano.

GUARDA LE FOTO DI CAMPANIA TREKKING

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche l’articolo Parco Archeologico Sommerso di Baia

Pubblicato da Anna De Simone il 29 luglio 2014