Boom di richieste per le energie rinnovabili

boom energie rinnovabili

Gli italiani chiedono alle istituzioni un maggior impegno nella produzione di energia attraverso fonti rinnovabili, in particolare eolico e fotovoltaico.

È questa l’indicazione emersa dallo studio “Gli italiani, il solare e la green economy”, realizzato dalla Fondazione UniVerde e IPR Marketing in collaborazione con Cobat (il Consorzio per la gestione del fine vita di pile ed apparecchiature elettroniche di varia natura).

Il report conferma quanto era già emerso nel 2016 quando Bloomberg New Energy Finance aveva pubblicato il rapporto “New Energy Outlook”.

Tra i dati interessanti messi in luce dall’ultimo studio di Fondazione UniVerde e IPR Marketing segnaliamo una crescita del 3% di chi vorrebbe maggior diffusione per le energie ottenute tramite pale eoliche.

Rammarico è espresso dagli intervistati per la fine degli incentivi introdotti negli anni passati a livello europeo.

Il solare si conferma come fonte di energia ritenuta più sicura in assoluto con ben l’89% che si è dichiarato favorevole.

Il 58% degli intervistati vorrebbe che il nostro governo si impegnasse per una totale conversione alle energie rinnovabili entro il 2050.



Italia già protagonista nel fotovoltaico con alcune eccellenze

Il nostro paese per perseguire la strategia focalizzata sulle energie rinnovabili manca di una volontà politica ma non manca di eccellenze industriali.

La IMC Holding, guidata da Daniele Iudicone e Mauro Bianchi, con il suo brand Fotovoltaico Semplice, è riuscita ad esempio a ritagliarsi un ruolo da protagonista grazie ad anni di ricerca scientifica e costanti innovazioni tecnologiche che le hanno permesso di ottenere l’ambito riconoscimento dell’Itqf (l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza) rilasciato ogni anno alle realtà più brillanti del settore.

Il gruppo IMC ha ricevuto anche il riconoscimento “Zero Truffe” rilasciato dal mensile Il Salvagente, per aver presentato sul mercato un sistema di impianti evoluti, in grado di apportare riduzioni sostanziali alle bollette elettriche dei clienti che hanno deciso di installare, nella propria abitazione privata, i pannelli fotovoltaici prodotti da Fotovoltaico Semplice.

Le prospettive per il settore anche in base a quanto ha dichiarato, Daniele Iudicone di IMC Holding, sembrerebbero incoraggianti: “Gli italiani sono sempre più propensi ad una svolta ecologica che sia in grado di coniugare il rispetto per l’ambiente con un sensibile risparmio quotidiano sotto il profilo dei costi energetici che ognuno di noi è chiamato a sostenere. Il successo ottenuto dalla nostra impresa, anche oltre i confini italiani, è un segnale molto positivo perché dimostra come sia in atto una trasformazione a livello internazionale che accompagnerà il nostro pianeta, in pochi decenni, verso un sistema energetico condiviso e sostenibile in grado di soppiantare le fonti tradizionali. Quello che oggi appare un boom economico legato al fotovoltaico e alle rinnovabili in generale, è solo il primo passo verso la rivoluzione che ci attende”.

Come creare energia a costo zero

Daniele Iudicone è anche autore del libro di successo “Come creare energia a costo zero” disponibile su Amazon, che spiega in maniera semplice, concreta ed esaustiva come è possibile sfruttare al meglio il fotovoltaico e altre fonti rinnovabili all’interno della propria unità abitativa privata per ridurre o addirittura azzerare i costi delle bollette di luce e gas.

La struttura del libro è quella di una guida pratica, che accompagna il lettore a realizzare tutti i passi necessari per raggiungere l’autonomia energetica al cento per cento.

Le opportunità lavorative create dalle energie rinnovabili

Le energie rinnovabili stanno creando la crescente esigenza da parte delle aziende protagoniste di nuove figure professionali con prospettive decisamente interessanti per il prossimo futuro.

Si stimano infatti tra 400.000 e 600.000 i nuovi posti di lavoro disponibili nel settore delle aziende impegnate nelle energie rinnovabili e nell’economia circolare.

La stessa IMC Holding, già citata in precedenza, per alimentare la sua espansione sui mercati nazionali ed esteri ha attivato un piano di assunzione per 130 consulenti energetici in tutta l’Italia e per 90 addetti al telemarketing per le sedi di Latina e Pomezia.

Le risorse saranno assunte secondo il Contratto Collettivo Nazionale riservato alle operatrici del telemarketing outbound messo a punto da AssoCall, l’ente che ha stipulato il contratto collettivo del settore in concertazione con il Governo e di cui IMC Holding è parte e componente attiva.

Se siete interessati potete inviare la vostra candidatura all’indirizzo email: [email protected]

Pubblicato da Matteo Di Felice il 11 Febbraio 2019