Le autostrade intelligenti del Futuro

autostrade intelligenti

I progetti per rendere le autostrade del globo più intelligenti sono molti. Dalle autostrade fotovoltaiche alle corsie che integrano turbine eoliche, alcuni progetti vedono il manto autostradale trasformato in una vera e propria rete wireless, altri semplicemente integrano stazioni di ricarica EV a energia solare.

Il progettista Pedro Gomes ha messo a punto delle turbine capaci di trasformare il moto delle auto in energia elettrica. Lo strumento inventato da Pedro Gomes è stato chiamato eTurbine e svolge un duplice ruolo: genera energia e delinea le carreggiate delle autostrade. L’eTurbine sfrutta il flusso d’aria prodotto dalle auto in corsa, esattamente come le pale eoliche. Un principio molto simile è stato sfruttato dalla start up italiana ATEA, analogamente al progetto di Pedro Gomes, l’autostrada smart intravista dal gruppo italiano prevede l’installazione di turbine micro-eoliche a bordo delle carreggiate in modo da sfruttare le turbolenze generate dal flusso dei mezzi pesanti in transito. L’energia prodotta, poi, potrà essere messa in rete o usata per alimentare le utenze autostradali. Il progetto della start up ATEA è stato sposato da Serenissima Trading (partecipata al 100% da Holding A4 – autostrada Brescia Padova), così sono state iniziate “prove su strada” con l’istallazione dei primi prototipi.

Sempre in ambito delle autostrade smart, spunta un sistema di ricarica wireless permetterebbe di affrontare il grave inconveniente legato all’uso delle auto elettriche, il loro “driving range” limitato. Il progetto vede le autostrade del futuro riuscire a ricaricare in modalità wireless le auto elettriche in transito. Un approfondimento del progetto può essere visualizzato a questo indirizzo.

E se le autostrade fossero in grado di produrre energia sfruttando la luce del sole?
Tale ipotesi è stata vagliata con il progetto Solar Roadways, un’idea che vede una sostanziale modifica al manto stradale che, integrando pannelli fotovoltaici, sarebbe in grado di produrre energia. Si stima che la superficie totale di strade, autostrade e parcheggi all’aperto degli Stati Uniti sia di almeno 100.000 kilometri quadrati, la Solar Roadways ipotizza che in una giornata nuvolosa di almeno 4 ore al giorno e con un efficienza fotovoltaica di appena il 15%, ogni pannello sarebbe in grado di produrre 7.6 Kwh al giorno, moltiplicato per la superficie autostradale… il rendimento sarebbe grandioso!

Pubblicato da Anna De Simone il 23 novembre 2013