Imperia GP, l’ibrida di lusso è europea

L’Imperia è una casa automobilistica belga, dove le prime vetture erano alimentate da un motore benzina da 3, 4.9 e 9.9 litri e a quattro cilindri. Dopo una lungo periodo di inattività, l’azienda è risorta con una filosodia ecologica e grazie al progettista Denis Steven, Imperia ha realizzato un’auto lussuosa epronta per entrare in produzione. Si chiama Imperia GP ed è un’auto ibrida tutte curve.

E’ dotata di un design classico e uno stile retrò che caratterozza l’estetica e gli interni. Il propulsore ibrido è dato da un motore turbo 1.6 litri da 200 CV e un motore elttrico che aggiunge altri 150 CV. Nel complesso, l’Imperia GP sfoggia una potenza massima di 350 CV e 610 Nm di coppia. La vettura pesa solo 1.200 kg e ha un’accelerazione che va da 0 a 100 km/h in sei secondi con la modalità elettrica e in 4 secondi con la modalità ibrida.

La velocità massima è stata limitata a 216 km/h. Il limite è stato fortemente voluto per evitare un esaurimento precoce della batteria. I primi modelli dell’Imperia GP saranno consegnati entro la fine di questo 2013 e il prezzo è di 125.000 euro. Se il prezzo vi sembra troppo esagerato, consolatevi, pare che la casa automobilistica belga, in futuro, realizzerà un modello “base” che costerà solamente 96.000 euro.

L’Imperia GP, pur essendo un’auto ibrida, può essere ricaricata comodamente dalla rete elettrica domestica mediante una normale presa di corrente da 220V, la carica completa si realizza in 4 ore e mezza per un costo imbattibile di 0,016 € per km considerando la tariffa elettrica notturna e 0.034 € se si ricarica nella fascia di erogazione più costosa.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 aprile 2013