Coltivare piante aromatiche in vaso

piante aromatiche in vaso

Coltivare piante aromatiche in vaso. I consigli per una coltivazione perfetta delle piante aromatiche in vaso, in casa o in balcone. Le cure da dedicare alle piante aromatiche e l’elenco delle piante officinali che meglio si prestano alla coltivazione in vaso.

La gran parte di piante aromatiche si coltivano bene in vaso, basta solo dedicare le giuste cure. Le piante officinali, anche note come aromatiche, sono rustiche e per questo particolarmente resistenti.

Oggi vedremo quali sono le piante aromatiche più facili da coltivare in vaso così da organizzare un  simpatico orto sul balcone, sul davanzale della finestra o nel piccolo giardino di casa.

Le piante aromatiche possono essere coltivate in vaso singolo, oppure è possibile organizzare una coltivazione di piante officinali sfruttando grosse fioriere. La consociazione, quindi, è possibile anche in vaso!

Piante aromatiche in vaso

Quali sono le aromatiche più facili da coltivare in vaso? Come premesso, tutte le piante officinali sono abbastanza rustiche, quindi “resistenti”. Potete scegliere qualsiasi pianta aromatica ma nell’elenco di quelle più facili da coltivare figura:

  • basilico e basilico rosso (in posizione soleggiata)
  • Erba cipollina (esposizione soleggiata o solo parzialmente ombreggiata)
  • Menta (mezz’ombra)
  • Rosmarino (soleggiata)
  • Salvia (soleggiata)
  • Timo (in pieno sole)
  • Prezzemolo (soleggiata o parzialmente ombreggiata)
  • Maggiorana (soleggiata)
  • Origano (soleggiata o parzialmente in ombra)

Ci sono poi piante officinali meno conosciute ma ugualmente facili da coltivare. In questo elenco quadrano:

  • santoreggia (vuole esposizione in pieno sole)
  • Cerfoglio (simile al prezzemolo con foglie piccolissime, vuole esposizione soleggiata o a mezz’ombra)
  • Crescione (posizione ombreggiata)
  • Melissa (soleggiata o parzialmente ombreggiata)
  • Aneto (in pieno sole)

Altre piante aromatiche non andrebbero coltivate in vaso perché troppo voluminose e difficili da gestire. E’ il caso della cedrina, della lavanda e il dragoncello. Anche il rosmarino, se ben tenuto, andrà a creare un cespuglio molto fitto e ramificato.

Come coltivare le piante aromatiche in vaso

Le regole per la coltivazione delle piante aromatiche in vaso sono le stesse. Ciò che cambia è l’esposizione. Più o meno tutte le aromatiche vogliono un terriccio fertile e ben drenato, irrigazioni costanti e… più o meno luce. Dall’elenco in alto potrete capire dove posizionare il vaso con le piante officinali.

Piante aromatiche: cure

Per una coltivazione più abbondante vi consigliamo di usare una fioriera. In alternativa potete usare un vaso dal diametro di 20 cm per ogni pianta aromatica che intende coltivare.

Reperite un vaso tipo fioriera dalle dimensioni di 52 x 39 x 25 cm. Riempite il vaso con del substrato per piante officinali oppure realizzate da soli una mescola data da 75 litri di terriccio e 25 litri di compost.

In questo substrato potete coltivare le piante aromatiche con estrema facilità. Una volta all’anno, meglio arricchire il suolo con del solfato di ammonio per garantire un rilascio graduale di azoto.

Un tipo di fioriera per le aromatiche, con un abbinamento di coltivazione perfetto, vede la consociazione di: basilico, erba cipollina, prezzemolo e salvia.

Dimensione del vaso

Se volete coltivare le piante aromatiche in più vasi, utilizzate un vaso da 8 cm e trapiantare in un vaso da 12 cm per il primo rinvaso e passarle in un vaso dai 20 cm per la crescita definitiva della pianta. Le piante aromatiche che necessitano più spazio sono la menta, la lavanda, il rosmarino, il deagoncello… in questi casi, meglio predisporre un vaso dalle dimensioni di 30 cm di diametro.

Se i vasi in terracotta sono ottimi per evitare eventuali ristagni idrici e dal punto di vista ambientale sono meno inquinanti, i vasi in plastica sono più economici! I vasi di plastica hanno altri vantaggi: durano più nel tempo (perché non si rompono facilmente) e sono più leggeri, così da essere spostati più facilmente e non appesantire il carico del terrazzo / balcone.

coltivare piante aromatiche

Coltivare piante aromatiche in casa

Le piante aromatiche sono tutte quelle specie vegetali dall’odore gradevole che possono essere bollite o aggiunte a numerose pietanze per arricchirne il sapore. Molte ricette prevedono l’aggiunta di erbe aromatiche e coltivarle è molto semplice.

Esistono più di 1000 varietà di piante aromatiche anche se le più conosciute e coltivate nelle case degli italiani sono solo una decina. Coltivare piante aromatiche in casa è possibile ma è necessario arieggiare bene l’ambiente. In casa, la posizione deve essere scelta con più cura: luminosa sì ma non a stretto contatto con vetri in pieno sole altrimenti le foglie rischiano di bruciarsi. Assicuratevi di distanziare le piante aromatiche dalle superfici in vetro.

Altro fattore importante in caso di coltivazione di piante aromatiche in casa è la rotazione del vaso. Per consentire alla pianta di ricevere luce in modo omogenea, dovete ruotare il vaso facendo in modo, che nell’arco di una settimana, la pianta riceva più o meno la stessa quantità di luce sui due lati.

Questo è vero sia per la coltivazione delle piante aromatiche in casa sia per chi vuole coltivare piante aromatiche sul balcone.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 dicembre 2018