Alberi sempreverdi da giardino

Alberi sempreverdi

Gli alberi sempreverdi sono una componente importante quando si decide come si desidera arredare uno spazio verde che non deve per forza essere un giardino ma anche un parco, una aiuola, o magari un balcone con la possibilità di posizionare dei bei vasi grandi. E’ vero che ogni albero è importante e non voglio fare discriminazioni ma va tenuto conto che gli alberi sempreverdi hanno una marcia in più perché si assicurano del verde tutto l’anno. Chi quindi vuole uno spazio sempre ‘”vivo” non può che affidarsi a questa categoria di alberi e per lo meno includerla nella sua pianificazione di arredo green.



In generale un albero sempreverde ha bisogno di terreni abbastanza profondi in modo che sia consentito il pieno sviluppo dell’apparato radicale. Per lo stesso motivo questi alberi devono essere collocati lontano da altre piante che potrebbero condizionarne la crescita. Ecco quindi che non è affatto banale arredare uno spazio verde inserendovi dei sempreverdi, è importante pensare a come essi si svilupperanno per tenere conto degli spazi necessari in futuro e anche della loro esposizione al sole. Non tutti lo gradiscono se fisso sulla loro chioma tutto il giorno, diretto.

Un pregio degli alberi sempreverdi sta nel fatto che essi sono in grado di prosperare con quasi tutti i climi, oltretutto non richiedono molta manutenzione, l’importante è ricordarsi che devono essere potati leggermente nei mesi autunnali. Se sappiamo seguire queste indicazioni potremo veder campare i nostri alberi diversi anni, diventare robusti e superare anche inverno molto rigidi. Uno scoglio importante e critico da superare sono i primi due anni, i classici anni di ‘assestamento’ in cui i momenti più critici sono l’inverno e l’estate.

Alberi sempreverdi facili da coltivare

Tra gli alberi sempreverdi per principianti troviamo il Tasso che è uno dei più noti della categoria, presente e desiderato in molti giardini anche se ha proporzioni grandi e portamento maestoso e imponente, anzi, forse anche per questo lo è. Non è un albero facile da posizionare ma è semplice da gestire, alcuni esemplari arrivano anche a 20 metri d’altezza.

Le foglie del Tasso sono piccole e di forma allungata, la chioma folta e frondosa. Per quanto riguarda la sua manutenzione, non pretende molta acqua, a volte si accontenta di quella piovana tranne che nel periodo immediatamente successivo alla messa a dimora, in cui occorre provvedere all’irrigazione. Predilige zone soleggiate e, una volta stabilizzatosi nel terreno, non teme il caldo né il freddo ma siamo noi che dobbiamo temere, e non mangiare, le bacche rosse che produce, estremamente tossiche per l’uomo e per alcuni animali.

Alberi sempreverdi facili da coltivare

Alberi sempreverdi da giardino

In giardino uno degli alberi sempreverdi che preferisco è decisamente la Magnolia con tutte le sue varietà. E’ davvero elegante e raffinata, è una presenza costante tutto l’anno e poi in primavera regala meravigliose fioriture dal profumo inebriante. Fine e dinamica, ricca di foglie carnose, lucenti e di un bel verde intenso, la magnolia oltre ai suoi meravigliosi fiori, produce anche dei frutti a pigna pieni di semi, di colore rosso brillante. Anche questa pianta non ha delle pretese estremamente difficili, ha però bisogno di un terreno fertile e ben drenato, è poi meglio se la concimiamo con del compost organico.

Alberi sempreverdi aromatici

L’Eucalipto è il più noto della categoria degli alberi sempreverdi aromatici ma ha bisogno di un clima temperato e soprattutto di spazi molto ampi visto che può raggiungere anche i 20-30 metri di altezza. Il terreno ottimale è quello ben drenato. Questo albero ha una corteggia è liscia, di colore grigiastro, foglie ovali di forma simile a un cuore tra il verde e l’azzurro, di un colore davvero molto particolare. Non ha tantissime pretese questo albero ma una sì: la concimazione deve essere costante, in particolare nel primo anno.

Alberi sempreverdi aromatici

Tra gli aromatici troviamo anche il Ginepro che produce le famosissime bacche ricche di principi naturali benefici. E’ un albero rustico che si adatta a qualsiasi clima e terreno quindi anche in Italia lo si trova in montagna come vicino mare e c’è anche la bella versione bonsai visto che è molto decorativo e coreografico, in casa come in giardino. Ciò che ci dobbiamo ricordare, per far sopravvivere bene il nostro Ginepro, è di non esporlo a temperature inferiori allo zero, soprattutto quando è ancora molto giovane.

Alberi sempreverdi da balcone

E’ in molti giardini ma è anche uno da albero balcone l’ulivo, oltretutto particolarmente adatto al nostro clima mediterraneo. E’ peculiare il suo tronco legnoso di colore marrone-chiaro tendente al grigio che sempre è pieno di nodi. La corteccia dell’ulivo profuma, le foglie hanno quel colore argenteo molto elegante, in primavera vengono affiancate da piccoli fiorellini bianchi che lasciano il posto ai più famosi frutti.

C’è chi coltiva l’ulivo solo a scopo ornamentale, è una pianta rustica che non necessita di particolari opere di manutenzione, ha bisogno solo di spazio per crescere e di poche piante vicine. In inverno, se le temperature sono troppo rigide, è meglio coprirlo con un telo mentre in estate, guai a fargli mancare l’acqua.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 23 ottobre 2018