Tuia: pianta per omeopatia

tuia

Tuia, una pianta da siepe ma anche da cura per noi umani, con la tintura madre o l’olio essenziale che ne estraiamo. Nel continente Nordamericano e in Asia, paesi di origine, è un genere molto diffuso soprattutto alla stato spontaneo, in Europa e nelle altre zone del mondo dove trova un clima favorevole, è diventata popolare lo stesso ed è quindi coltivata con amore nei giardini, soprattutto nelle sue varietà con dimensioni più abbordabili e adatte ad aiuole e composizioni artistiche, bordure o rotonde stradali. Vediamo però meglio perché, nel caso della Tuia, è meglio andare oltre la siepe e capire come può esserci di aiuto per stare meglio di salute.



Tuia: caratteristiche

Con il nome Tuia si intendono almeno una decina di piante conifere sempreverdi caratterizzate da un ritmo di crescita abbastanza rapida tanto da raggiungere in poco tempo anche i due metri di altezza. Massimo due metri, ma la maggior parte delle volte, come vedremo, la Tuia si ferma ben prima.

Il suo fusto eretto sorregge la chioma che può avere una forma piramidale oppure a forma di fiamma, la corteccia color bruno-arancio molto spesso si sgretola, formando delle scaglie, le foglie sono invece a forma di scaglia, molto piccole e allo stesso tempo molto fitte. Per farcene una idea, sembrano le foglie del cipresso ma verde scuro intenso tranne che in inverno quando diventano giallastre.

Oltre ai fiori, la Tuia produce delle piccole pigne ovali o tondeggianti: dipende dalla varietà, come anche il colore che passa dal nero bluastro al verde chiaro. Quando queste pigne diventano marroni, poco dopo distribuiscono piccoli semi.

tuia

Tuia in omeopatia

Solo il fatto che la Tuia sia chiamata anche “arbor vitae”, albero della vita, deve farci capire come può essere utile per il nostro benessere. La parte più preziosa sono le foglie: contengono una abbondante dose di vitamina C.

Una delle modalità di utilizzo di questa fonte di vitamine consiste nel trattare le foglie per ricavarne un tè. Si ottiene infatti una infusione dal sapore aromatico e salutare, abbastanza forte ma non sgradevole, un sapore noto già ai nativi americani che, così si narra, la davano ai primi esploratori affetti da scorbuto.

tuia

Tuia: tintura madre e olio essenziale

La tintura madre della Tuia, come anche l’olio essenziale, rappresentano un ottimo e pratico, oltre che economico, rimedio omeopatico per debellare problematiche anche di differente tipologia. Ad esempio una cura alla Tuia viene spesso consigliata nel caso di malattie cutanee come nei, punti neri, comedoni, orzaioli ma anche se soffriamo di stress, tensione o insonnia.

L’olio essenziale, per il trattamento delle verruche e dei gonfiori del palato, ma anche per raffreddori, bronchiti, problemi intimi come secrezioni vaginali, è un rimedio efficace. On line se ne può acquistare una boccetta da 10 ml a meno di 10 euro, preparata con gli aghi della tuja.

Tuia: pianta da siepe

Se stiamo bene e non abbiamo nessuno di questi problemi, ben per noi, usiamo la tuia per comporre una bella siepe. Oltre che singolarmente, infatti, questa pianta conifera può essere seminata per formare una barriera verde impenetrabile. Tra le specie più diffuse c’è ad esempio la Thuja occidentalis, detta anche americana o cedro bianco, che arriva anche a 20 metri, con foglie piccole e verdi o giallognole unite in ciuffi aromatici.

In primavera produce anche fiori che possono essere rossi oppure giallo-marrone. Un’altra varietà comune è la Nigra, con fogliame scuro e resistente anche in inverno, e poi ci sono la Golden Globe, particolare per il suo fogliame dorato, la Smaragd, amata perché decorativa e verde brillante, e la Rheingold con un fogliame giallo oro arricchito da sfumature rosa e arancioni.

tuia

Tuia in vaso

Se vogliamo coltivare la Tuia in vaso, per piacere o per necessità, in mancanza di giardino, è importante che la posizioniamo in un luogo soleggiato ed è meglio se non abitiamo vicino al mare perché detesta l’aria salmastra. In questo caso meglio optare per una pianta dalle misure modeste, iniziando a coltivarla dai suoi semi, reperibili anche su Amazon a 16 euro.

Tra le varietà di Tuia tra cui scegliere, con dimensioni ridotte, da vaso, ci sono la Little Giant, arrotondata e molto nana, la Emerald green, con foglie piccole e a crescita lenta, e la Aurea nana che, come dichiara il nome, è piccola e con foglie dorate.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articolo correlato che potrebbe interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 12 settembre 2016