Toelettatura per barboncino

toelettatura barboncino2

Toelettatura per barboncino, una bella impresa di precisione e pazienza ma che da soddisfazione. Per lo meno per chi ha l’occhio sensibile oltre che il cuore, per gli animali. Eseguire in modo corretto e con buoni risultati una toelettatura per barboncino è molto più difficile di quanto possa sembrare, soprattutto se non siamo professionisti, ma c’è la possibilità del fai da te. Per questioni di costi o di opportunità, o magari perché vogliamo provare un nuovo contatto con il nostro amico a 4 zampe, ci possiamo trovare alle prese con la toelettatura per barboncino.



Subito premetto: andiamoci piano e non facciamoci prendere la mano perché, soprattutto con la tosatrice è facile creare disastri antiestetici. E povero cane, poi. Se non ci sentiamo sicuri meglio rivolgersi ad un professionista, se invece siamo dell’idea di tentare, sia chiaro subito, non sentiamoci in dovere di attenerci a particolari “regole” di toelettatura per barboncino.

L’idea, e lo scopo, a meno di gare ed esposizioni, è di sfoltire il pelo del cane evitando di esagerare o di pretendere sculture di pelo. Per il resto ci sono varie tipologie di toelettatura per barboncino possibili, alcune più gestibili e altre più elaborate, specialmente se si abbiamo un cane da esposizione. Nulla poi ci impedisce, mai dire mai, di creare un nostro stile di toelettatura dì per barboncino.

toelettatura barboncino3

Fatta in casa, o presso uno specialista, la toelettatura per barboncino, e in generale per cani, sarebbe da eseguire ogni 40 o 60 giorni, e non è una questione di riordino o estetica. Non solo, per lo meno. La toelettatura per barboncino ha un ruolo essenziale per garantire benessere e salute all’animale: trascurare la manutenzione del pelo può far sorgere problemi. Sanitari e di igiene soprattutto, dato che questa razza caratterizzata dalla crescita genetica di pelo continua anche in zone poco igieniche come l’interno delle orecchie, i genitali, attorno agli occhi e la zona perianale.

Prima di procedere con il vero e proprio atto di toelettatura per barboncino, è necessaria un po’ di preparazione. Se ci sono nodi meglio snodarli prima del bagno, spazzolando nel senso del pelo e non contropelo. Quando si esegue poi il lavaggio prima della toelettatura per barboncino meglio usare shampoo nutriente e volumizzantee poi asciugare e pettinare sia a pelo che contro pelo in modo da stirare e gonfiare il pelo. L’ultimo passo è quello di preparare la toelettatura per barboncino tagliando le unghie le unghie, il pelo dei genitali, quello attorno agli occhi e sotto dei piedi. Una pulitina alle orecchie e un’ultima spazzolata.

toelettatura barboncino6

Fatto ciò, possiamo passare alla vera e propria arte della toelettatura per barboncino ben consapevoli che, al di là del look che vogliamo creare sul mantello del nostro cane, è necessario conoscere bene lo standard di razza. Certo che quando si tratta di una toelettatura per barboncino di tipo commerciale è una questione di sintesi tra criteri logici ed estro personale, con l’obiettivo di esaltare i pregi e mascherare i difetti. Proprio come quando si va dal parrucchiere da umani.

Ci sono varie tecniche di toelettatura per barboncino tra cui scegliere per procedere o per far procedere,  dalla classica e storica “leoncina” , fino alle più recenti: anglosassone, moderna o puppy clip sono le più frequenti.

toelettatura barboncino4

Toelettatura per barboncino: quale scegliere

Nella toelettatura per barboncino Leoncina (o Leon o Continental) si lascia il pelo sulla parte inferiore delle zampe (manicotto), sulla coda (con un pon pon tondo o ovale), e sulla zona tra testa a metà busto. Al contrario, si “denuda” la parte anteriore, a meno di un solo ciuffo di pelo all’altezza dei reni. La toelettatura per barboncino Leoncina era un tempo l’unica ammessa alle esposizioni ed è tuttora tra le più usate più usate per l’effetto scenografico dato dal voluminoso ciuffo cotonato.

Il look leoncino è diffuso soprattutto negli esemplari di taglia grande ed è un tipo di toelettatura per barboncino che ha radici nel passato, quando questa razza era usata come cane da riporto d’acqua. Il taglio così fatto nasce dall’esigenza di proteggere il cane e renderlo agile: dovendo inoltrarsi nei canneti, aveva bisogno di una toelettatura che proteggesse le parti sensibili ma che lo lasciasse abbastanza libero nel movimento.

La toelettatura per barboncino all’inglese non si discosta molto dalla precedente ma in questo caso il pelo viene lasciato di più e sulle zampe in particolare vengono “scolpiti” quasi 3 anelli di pelo che formano quasi un pantalone, seguendo le forme del cane e, volendo, armonizzandole o valorizzandole. E’ una scelta molto elaborata, è infatti difficile incontrarla nelle esposizioni.

toelettatura barboncino5

La toelettatura per barboncino moderna, detta anche taglio 1960 o Sporting, prevede che il pelo resto lungo, naturale, ovunque tranne che sulla coda e sul muso. La moderna è anche la più normale, quindi il ciuffo nella testa è meno voluminoso ed elaborato. In generale è la toelettatura per barboncino più gettonata anche se è meno efficacie nelle esposizioni perché nasconde la linea del cane.

Era di moda negli anni ottanta, lo resta in Germania ed in altri paesi ma in Italia è demodée nonostante per il proprietario resti l’opzione più gestibile senza impazzire con tour de force di toelettatura per barboncino spettinato o, addirittura, impresentabile.

C’è solo una piccola differenza tra la toelettatura per barboncino moderna e quella puppy clip: cambia che nel secondo look il pelo del collo resta più lungo. Si tratta di una sorta di compromesso e fa sì che il cane presenti un posteriore ben squadrato, garretti voluminosi e mantella che sale gradualmente verso la parte anteriore. E’ utilizzata anche nelle esposizioni, ma solo fino ai 18 mesi di età del cane. Di questa toelettatura per barboncino esiste anche la variante Scandinava.

toelettatura barboncino

Toelettatura per barboncino: prezzo

Se nel sentire queste opzioni spaventa, allora resta la opzione tutt’altro che scomoda della toelettatura per barboncino via terzi. Che sarebbero gli addetti al lavoro. Per chi lo fa di mestiere, avere tra le mani questa razza è una bella sfida, è il super incarico in cui sbizzarrirsi ed impegnarsi per mostrare la propria arte. Il prezzo si aggira attorno ai 25 euro, oserei dire non meno di 25 euro, per la toelettatura per barboncino.

In generale varia con il tempo impiegato e con gli strumenti risultati necessari per procedere tosatore o forbici o entrambi. Si parla di toelettatura per barboncino ma si intende il prezzo compreso il lavaggio e compreso l’estro dell’artista se lo si desidera, perché la toelettatura per barboncino possa rendere il nostro cane ancora più orgoglioso di essere al nostro fianco. Questo al di là della sua partecipazione ad esposizioni: lui già partecipa alla nostra vita e non ciò non ha prezzo.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 26 giugno 2015