Siepe in vaso, consigli alla coltivazione

piante da siepe in vaso

Istruzioni per coltivare una siepe in vaso nel giardino, sul balcone o sul terrazzo. I vasi adatti, le piante più resistenti e durature.

La coltivazione della siepe in vaso è possibile ovunque: lungo i bordi del viale di casa, sul terrazzo o sull’ampio balcone. La siepe ci regala un bel paesaggio verde riuscendo ad assicurarci la giusta privacy, magari allontanando gli sguardi indiscreti tipici di un condominio.

Vasi per siepe, quale scegliere

Se la siepe in vaso deve essere coltivata in balcone o terrazzo, la scelta obbligata ricade su materiali quali plastica e vetroresina. Prima di coltivare la siepe in vaso sul balcone o terrazzo, ricordate di calcolare quanto peso può supportare questo spazio della vostra casa. Delle indicazioni generali che vi possono far capire la fattibilità della vostra impresa sono contenute nell’articolo quanto peso può sopportare il balcone o terrazzo, utile per stimare la capacità di carico del terrazzo e del balcone.

Per una siepe in vaso a terra, da posizionare lungo le strade o l’ingresso di casa, via libera a qualsiasi materiale: coccio, plastica, terracotta e… l’ideale sarebbero fioriere in cemento così da poterle decorare con finiture ad hoc. Per la costruzione di una fioriera in cemento potete rivolgervi a un carpentiere oppure sfruttare la nostra guida fai da te: come costruire una fioriera

Prestate molta attenzione alla scelta del vaso. Il rinvaso di una siepe è un’operazione molto complicata, lunga e… rischiosa per la pianta!

Per la siepe in vaso non si eseguono travasi ma solo sostituzioni parziali del terriccio. Il rinnovo parziale del terriccio va eseguito due o volte all’anno, in primavera e in autunno.

Per farlo, rimuovete i primi strati di terreno arrivando alle radici (meglio se in prossimità delle radici rimuovete il terreno con le mani così da non danneggiare l’apparato radicale). Aggiungete del terriccio fresco adeguato alla pianta scelta. Compattate leggermente e bagnate. Se dopo due settimane il livello di terriccio scende, aggiungetene dell’altro.

Nel terriccio nuovo dovreste incorporare del fertilizzante a cessione programmata così da nutrire anche gli strati sottostanti del terreno per lunghi periodi.

Siepe in vaso, quali piante coltivare

Tenete presente che la siepe in vaso necessita di numerose potature di contenimento. Una siepe in vaso può raggiungere al massimo l’altezza di 150 – 200 cm. Per questo motivo, nella scelta delle piante, non scegliete siepi che normalmente andrebbero a raggiungere più di 180 – 200 cm di altezza altrimenti rischiereste di non gestirne bene il contenimento. Ecco alcune piante da siepe da coltivare in vaso.

Siepe in vaso di rosmarino o alloro, due sempreverdi utili anche in cucina

Il rosmarino può essere coltivato come siepe in vaso solo nei climi asciutti e miti tipici dell’Italia meridionale.

L’alloro è una pianta resistente, perfetta da coltivare come siepe in vaso ma necessita di molte potature soprattutto nei primi anni di coltivazione. L’alloro, infatti, tende ad assumere un portamento disordinato.

Nei primi periodi di coltivazione, prima di tagliare un ramo che sta crescendo verso il basso, tentate di correggerne la crescita aggiustando il tiro con un tutore in grado di riportarlo in posizione corretta.

Siepe fiorita e sempreverde in vaso

Vi sono diverse piante sempreverdi che offrono una bella fioritura. Tra le siepi sempreverdi da coltivare in vaso e che producono fiori vi segnaliamo:

  • Viburno
    Offre una fioritura profumata, è molto resistente ma non può essere coltivata in pieno solo o con esposizione a nord.
  • Camelia
    La camelia cresce bene in posizione semi-obreggiate, infatti non ama il sole. Cresce bene in vaso e la sua fioritura dura un mese. Vi sono varietà molto resistenti al freddo quindi adatte alla coltivazione al nord Italia. 
  • Iperico Hidecote
    Se non eseguite potature può superare i 150 cm. Presenta una folta vegetazione ma necessita di generose irrigazioni. Va fertilizzato proprio come fareste con i gerani. La fioritura è molto duratura.
  • Oleandro
    L’oleandro è resistente alla siccità e… è resistente in generale. Quando coltivato come siepe in vaso, va potato in modo drastico solo ogni 4 – 5 anni.
  • Fotina
    E’ apprezzata, più che per i suoi fiori, per il suo fogliame dal colore che va dal verde al rosso. Ne esistono diverse varietà, scegliete con attenzione in base alle esigenze climatiche e anche di crescita.

Siepe di bambù in vaso

La siepe di bambù in vaso rappresenta un’ottima alternativa alle classiche scelte. Scegliete di coltivare una siepe di bambù in vaso solo se disponete di molta acqua: necessitano di frequenti e abbondanti irrigazioni. Oltre all’irrigazione, i bambù sono molto resistenti e non necessitano di manutenzione. In vaso non hanno problemi di invadenza.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 21 marzo 2017