Rimedi naturali con lo zenzero

rimedi naturali con zenzero

Rimedi naturali con lo zenzero: infusi, tisane e preparati fai da te a base di zenzero per curare il raffreddore, il mal di macchina, la nausea, l’influenza e altri malanni, stagionali e non.

La radice dello zenzero, meglio definita rizoma, torna molto utile in casa per la preparazione di un gran numero di rimedi naturali. Coltivare lo zenzero è facile, anche in vaso, sul davanzale della finestra o in balcone. Con la coltivazione dello zenzero in vaso è possibile avere una fonte di benessere sempre a portata di mano: le radici raccolte possono essere essiccate e usate durante tutto l’anno.  Lo zenzero, Zingiber officinale, se non coltivato in casa, può essere facilmente acquistato nei supermercati e nei negozi di frutta e verdura.

Zenzero: rimedio naturale contro il mal d’auto, mal di mare e mal d’aereo

Lo zenzero è tra i migliori rimedi naturali per contrastare mal di macchina, mal di nave e mal di aereo. E’ così efficace che viene usato come rimedio per la cinetosi anche da chi non si affida mai all’omeopatia e ai rimedi naturali.

Per combattere il mal di auto in modo naturale è possibile sfruttare lo zenzero candito o in forma di infuso.

Chi già sa di soffrire di mal d’auto e mal di mare, prima di intraprendere un viaggio può preparare un infuso con lo zenzero da conservare in un thermos nei mesi invernali e in una borraccia fresca nei mesi estivi. L’infuso di zenzero, contro il mal di macchina, va bevuto a piccoli sorsi durante tutto il viaggio. Per le informazioni su come si prepara l’infuso di zenzero vi rimandiamo al paragrafo a fine pagina.

Tisana allo Zenzero, rimedio naturale contro la cellulite

Per contrastare la cellulite si può preparare una tisana di zenzero con succo di limone. Il succo di limone, in concomitanza con lo zenzero, ci consente di depurare l’organismo aiutando la naturale eliminazione delle scorie e delle tossine che altrimenti andrebbero ad accumularsi nel corpo, in particolare nel tessuto adiposo. E’ l’eccesso di tossine che dà vita a quella fastidiosa buccia d’arancia (cellulite). Per tutte le informazioni su come preparare questo rimedio naturale a base di zenzero vi invitiamo a leggere la pagina dedicata alla tisana zenzero e limone.

Zenzero, rimedio naturale contro il raffreddore

Per contrastare il raffreddore potete preparare un infuso di zenzero con l’aggiunta, per ogni tazza preparata, di mezzo limone e un cucchiaio di miele. Questa bevanda va consumata calda. Per la preparazione dell’infuso di zenzero vi rimandiamo ancora una volta al paragrafo presente a fine pagina. L’unica differenza è che, durante l’ebollizione dovete aggiungere il cucchiaio di miele mentre il succo di limone va aggiunto alla fine del tempo di infusione, dopo aver filtrato il composto.

Rimedi naturali con lo zenzero per digerire

Lo zenzero è un ottimo rimedio naturale contro la nausea. Un infuso di zenzero può tornare utile per migliorare la digestione. Se soffrite di pesantezza di stomaco dettata da una digestione difficile, potete migliorare la situazione sfruttando le proprietà digestive dello zenzero. Per migliorarne l’efficacia, all’infuso potete aggiungere un cucchaino della sommità fiorite ed essiccate della pianta Artemisia genepi.

L’infuso avrà proprietà toniche e digestive. Fate attenzione perché l’Artemia genipi è una specie protetta quindi non potete raccoglierla ma solo coltivarla in giardino o acquistarla essiccata in erboristeria.

Come preparare l’infuso di zenzero

L’infuso di zenzero è facile da preparare e può tornare utile anche contro diversi malanni stagionali. Come si fa?

Fate bollire una tazza d’acqua e aggiungete due fettine sottili di zenzero. Lasciate bollire per un paio di minuti. Spegnete e lasciate in infusione lo zenzero per 5 – 10 minuti. Filtrate il liquido, addolcitelo a piacere e consumatelo.

Altri benefici dell’infuso di zenzero fai da te possono essere scoperti leggendo l’articolo dedicato al decotto di zenzero. Lo stesso decotto di zenzero può essere un rimedio naturale contro la diarrea molto efficace.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo: Cibi afrodisici: quali sono

Pubblicato da Anna De Simone il 28 agosto 2016