Rimedi contro l’ipertensione

rimedi contro l'ipertensione

L’ipertensione è un problema cardiovascolare che coinvolge milioni di persone; secondo dati pubblicati dall’American Heart Association, un adulto su tre soffre di pressione arteriosa alta…in pratica un terzo del pianeta. Questo dato così allarmante ha convinto le principali organizzazioni sanitarie a diffondere maggiore informazione e a promuovere abitudini di vita più sane.

Sapere i rischi che l’ipertensione comporta è uno dei primi passi verso la prevenzione e la cura di questa patologia. È anche bene sottolineare che la profilassi non consiste solo nell’assunzione dei farmaci, ma anche nella sensibilizzazione ad abbandonare stili di vita nocivi per la salute. Non sono da sottovalutare i rimedi naturali; esistono alimenti che aiutano a combattere l’ipertensione in modo più naturale. Vediamo nel dettaglio come combattere l’ipertensione grazie a madre natura.

Rimedi contro l’ipertensione, gli alimenti

Mandorle crude

Secondo molti esperti, mangiare qualche mandorla cruda tutti i giorni, potrebbe rivelarsi efficace contro l’ipertensione. Grazie all’elevata quantità di acidi grassi essenziali Omega 3 presenti nella mandorla, si avrebbe una riduzione del livello del colesterolo e un discreto miglioramento della funzione cardiaca.

Acqua di cocco

È ricca di potassio, elettroliti e altri nutrienti in grado di ridurre la pressione arteriosa alta. Secondo i dati di una ricerca pubblicata sulla rivista West Indian Medical Journal, bere l’acqua di cocco aiuterebbe a regolare la pressione, sia quando è alta, sia quando è bassa. L’esito di questa ricerca ha evidenziato risultati incredibili: i pazienti con pressione arteriosa alta che hanno assunto acqua di cocco hanno visto una riduzione della patologia fino al 71%, chi soffriva di pressione bassa è riuscito a regolarla fino ad un 29%.

Avena

L’avena, molto apprezzata per il suo notevole contenuto di fibra e nutrienti essenziali, sembra essere un altro rimedio naturale capace di diminuire la pressione arteriosa alta.
Secondo uno studio realizzato dalla Columbia University, negli Stati Uniti, il consumo di avena aiuterebbe a ridurre del 5% il livello del colesterolo. Dallo stesso studio sarebbe emerso che l’assunzione costante di avena influirebbe sul controllo dell’ipertensione e nella prevenzione delle malattie cardiache.

Curcuma

La curcuma è senza dubbio una protagonista di tutto rispetto un posto tra i rimedi curativi, grazie alla sua azione antiossidante e antinfiammatoria fornita dalla curcumina, il suo principio attivo.
Questa spezia si rivelerebbe molto efficace nell’attenuare i processi infiammatori e, quindi, a combattere i vari problemi ad essi collegati, oltre che a controllare la pressione arteriosa alta.

A detta degli esperti, se viene assunta insieme alo pepe nero, avrebbe un effetto vasodilatatore, ideale per migliorare la circolazione e mantenere pulite le pareti delle arterie. Agisce, per di più, come anticoagulante naturale, contribuendo a regolare la circolazione sanguigna.

Succo di limone e prezzemolo

Molti esperti affermano che assumere tutti i giorni un mix composto da succo di limone e prezzemolo, comporterebbe la diminuzione della pressione arteriosa alta, grazie al suo effetto diuretico.
Sia il limone che il prezzemolo contengono importanti sostanze nutritive che facilitano l’eliminazione dei liquidi e l’eccesso di sodio, legati all’innalzamento della pressione.
Ingredienti:

  • 1 limone non trattato con la buccia
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 200 ml di acqua

Preparazione:

  1. Tagliate a pezzi il limone con la buccia e versateli nella centrifuga insieme al mazzettino di prezzemolo e il bicchiere di acqua
  2. Centrifugate per qualche istante poi filtrate e bevete a digiuno preferibilmente al mattino

Banana

È una delle fonti più ricche di potassio, un sale minerale essenziale per chi ha bisogno di tenere sotto controllo la pressione arteriosa.
A tal fine, se non persistono altri problemi di salute, è consigliabile mangiare una banana al giorno, accompagnata da una dieta equilibrata.

Aglio

L’aglio crudo racchiude importanti elementi nutritivi: fin dall’antichità viene considerato uno degli alimenti curativi più potenti. Mangiare uno o due spicchi d’aglio al giorno aiuterebbe a mantenere a bada l’ipertensione, grazie ai suoi composti solforati che abbassano la pressione e stimolano la circolazione del sangue.

Per approfondimento, vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Pressione alta, rimedi naturali”

Le informazioni fornite hanno scopo puramente informativo; esse non possono sostituire in alcun modo il parere di un medico.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 novembre 2015