Prurito cane: cause e rimedi

Prurito cane

Prurito cane, che lo posta a grattarsi anche in modo esagerato, fino a creargli ferite o irritazioni. Molto dipende anche dalla soglia di sopportazione di ogni singolo animale. Accade esattamente come con le persone, ci sono soggetti che hanno una soglia del prurito (S.D.P.) molto bassa, quindi si grattano spesso, e quelli che invece resistono molto. Se abbiamo un cane con la soglia bassa dobbiamo stare più attenti a quanto e come si gratta.



Prurito cane: cause

Può essere un banale motivo, o una causa più seria: il prurito cane è un segno clinico che si riscontra facilmente e che va approfondito proprio perché può significare tutto e niente. Tra le cause più frequenti del prurito cane ci sono dermatiti parassitarie, allergie alimentari o stagionali. E’ importante, per indagare i motivi di questo disturbo, capire se è cronico. In tal caso è bene approfondire anche la possibilità che si tratti di malattie allergiche.

Se il prurito cane si presenta in una particolare stagione, molto probabilmente è causato dai parassiti che proliferano in quei giorni o mesi. Le zanzare in estate. In primavera non sono insetti, i colpevoli, ma il polline o le erbe infestanti.

Prurito cane e perdita pelo

Il prurito cane può corrispondere anche alla perdita di pelo, la può provocare ma può anche esserne una conseguenza. Ciò accade soprattutto in zone come l’addome, i fianchi, le ascelle e il collo. La perdita di pelo di solito si verifica anche sull’addome e sull’inguine, oppure vicino ai genitali dove il cane può anche leccarsi in modo insistente e dannoso. Quando il cane oltre al prurito, presenta anche rarefazione e perdita di pelo, si parla di alopecia.

Prurito cane

Prurito cane e dermatite

La dermatite, già citate nelle cause più frequenti del prurito cane, merita un capitolo a sé, anzi, un articolo a sé: Dermatite cane. Non è grave ma molto fastidiosa e per questo è meglio portare il nostro animale dal veterinario perché possa consigliarci la cura migliore.

Prurito cane: rimedi naturali

A volte il prurito cane è un segnale di stress. Allora un rimedio naturale al 100% e benefico anche per noi padroni è quello della musicoterapia. In questo modo il nostro animale si rilassa e se il prurito era aveva cause psicologiche, passerà.

Se la musica non funziona, o se già sospettiamo dei motivi diversi, allora meglio rivolgerci subito ad un veterinario che potrà indicarci sì dei rimedi naturali ma mirati a curare le vere patologie che hanno come sintomo il prurito. Ad esempio con una dieta “sistemata” da un esperto, può passare tutto, se dovuto a degli ingredienti a cui l’animale a nostra insaputa risultava intollerante.

Prurito cane

Coccidiosi del cane: cause

Meglio non darlo per scontato, anche se l’ho fatto finora. Anche le pulci possono essere la causa del prurito. Non escludiamole a priori perché anche se pensiamo che “non potrà mai capitare al nostro cane che curiamo così bene”, non è detto che sia immune. Le pulci sono animali “furbi” che colpiscono a tradimento anche i cani più puliti e coccolati.

Prurito orecchie del cane

Il prurito cane alle orecchie è un sintomo da considerare a parte, rispetto al prurito da altre parti. Ci sono infatti delle specifiche patologie che causano prurito alle orecchie. L’otoacariasi, per esempio, che colpisce soprattutto i cuccioli ed è dovuta a un invisibile parassita che può danneggiare anche i gatti.

Anche il catarro auricolare può creare infiammazioni che danno una sensazione di prurito e lo stesso vale per le otiti causate dalla presenza di un corpo estraneo che può essere una spiga di graminacea, un sassolino o altro di simile.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbero interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 21 giugno 2017