Pianeta Marte: caratteristiche, temperatura e acqua

Pianeta Marte

Il Pianeta Marte è sotto i riflettori più di altri pianeti perché si indaga da anni sulla presenza di forme di vita lassù. Ecco perché se ne parla tanto e lo si studia molto, ma vediamo cosa finora ne sappiamo con un breve ma esauriente ritratto confezionato per chi Marte lo ha solo sentito nominare ma non si è mai chiesto come mai si chiama così e che caratteristiche ha e, soprattutto, perché mai proprio qui, e non altrove, stiamo sperando o temendo che possano abitare delle creature con cui stabilire future alleanze.



Pianeta Marte: caratteristiche

Il Pianeta Marte è il quarto del Sistema Solare, tra l’altro è anche uno dei pianeti più piccoli del sistema solare visto che il suo diametro misura 6.840 Km. Se la cifra non vi dice molto, considerate che il diametro di Marte è poco più di metà di quello terrestre. Per confronto valutiamo anche la sua massa che si rivela essere circa un decimo di quella della Terra.

Marte è il pianeta che conosciamo meglio e che cerchiamo di conoscere sempre meglio con numerosi studi e spedizioni. Si trova ad una distanza media di 228 milioni di Km, una volta e mezzo la distanza Terra-Sole, il moto di rotazione avviene lungo un’orbita ellittica e Marte ci impiega 687 giorni terrestri per percorrerla tutta quindi un anno su Marte dura quasi due anni terrestri. Il giorno di Marte è invece simile al giorno terrestre visto che il pianeta ruota attorno al proprio asse in 24 ore e 37 minuti.

Altro punto in comune con la Terra è il fatto che Marte ha l’asse di rotazione del pianeta inclinato sul piano orbitale, questo fa sì che si possa parlare anche nel suo caso di stagioni, proprio come sul nostro pianeta. Ennesima somiglianza tra i due pianeti quella relativa alla presenza di due calotte di ghiaccio sui poli del pianeta, si tratta di calotte composte di acqua e anidride carbonica ghiacciate. Come sulla Terra, anche su Marte, la dimensione di queste calotte può variare di stagione in stagione.

Finalmente una differenza con la Terra: noi abbiamo un solo satellite mentre Marte ne ha ben due, piccoli e di forma irregolare, si chiamano Deimos e Phobos che in greco significano rispettivamente “terrore” e “paura”. Potevano chiamarsi diversamente essendo Marte il dio della guerra? Deimos e Phobos, essendo satelliti, ovviamente non fanno che ruotare intorno a Marte facendo in modo di rivolgere a questo pianeta sempre la stessa faccia, è proprio lo stesso comportamento che la Luna mostra nei confronti della Terra.

Pianeta Marte: temperatura

La temperatura media su Marte varia da 14 gradi sotto zero durante l’estate marziana a -120 in inverno, con una media di 40 sotto zero. E’ chiaro ed indiscutibile che sul pianeta faccia più freddo che sulla Terra, ma questo non ci deve sviare: le condizioni ambientali su Marte sono quelle più simili alle nostre in tutto il Sistema Solare.

Pianeta Marte: temperatura

Acqua su Marte

Abbiamo parlato di somiglianza a livello ambientale ma noi sulla terra abbiamo qualcosa che su Marte non c’è, e non è un elemento qualsiasi, è di massima importanza. Su Marte di fatto non c’è l’acqua che non sembra essere presente allo stato liquido sul pianeta. La troviamo solo allo stato solido, in forma di ghiaccio.

Se andiamo ad indagare l’atmosfera marziana notiamo che si tratta di un’atmosfera sottile composta quasi del tutto da anidride carbonica, con tracce di azoto e pochissimo ossigeno. Una miscela del genere non risulta affatto respirabile per un essere umano, lo possiamo già sospettare dal fatto che il cielo di Marte non è per nulla azzurro come quello della Terra ma si rivela rossastro anche per il fatto che nell’atmosfera aleggia polvere contenente ossidi di ferro.

Tornando all’assenza di acqua su Marte, non è stato immediato notarlo perché c’erano degli elementi ingannevoli che potevano farci credere che si fosse o che ci fosse stata. Mi riferisco ai canali che abbondano sul pianeta Marte e che ai nostri occhi sembrano decisamente letti asciutti di fiumi. Ci sono stati momenti in cui siamo stati convinti che l’acqua potesse essere stata presente, ingannati anche da delle macchie scure attorno a questi canali che potevano essere, nel nostro immaginario, zone ricoperte di vegetazione. Da diversi anni è stato però ormai chiarito che le macchie non sono altro che depositi di sabbia, spostati dai fortissimi venti che soffiano sul pianeta.

Marte pianeta rosso

E’ molto probabilmente anche per via del suo colore rosso che il pianeta Marte è stato subito associato al dio romano della guerra. Vediamo questa sfumatura del punto di vista scientifico: non è altro che legata alla presenza abbondante di ossidi di ferro, responsabili principali del caratteristico colore. Va da sé che Marte sia quindi spesso chiamato “pianeta rosso”.

C’è vita sul Pianeta Marte?

Per rispondere a questa domanda, e anche in generale per indagare meglio le caratteristiche del pianeta, sono state effettuate molte missioni e sono stati realizzati molti studi sul pianeta Marte. Siamo nel 1975 quando sono atterrate le prime sonde, Viking 1 e 2, con l’obiettivo di raccogliere informazioni sul suolo e sull’atmosfera di Marte ma anche per compiere esperimenti di biologia. La presenza di esseri viventi non era stata in quel caso confermata, restava una ipotesi.

Passiamo a qualche anno dopo, nel 1984 su un pezzo di roccia proveniente da Marte, caduto in Antartide circa 13.000 anni fa sono state poi trovate le tracce fossili di un organismo simile ad un batterio che poteva avere un’età di 3.6 miliardi di anni. Questo ci ha portato a pensare che in passato una qualche forma di vita potrebbe essere esistita su Marte ma restano molti dubbi al riguardo

In seguito, e anche oggi, sono state progettate diverse missioni spaziali dirette all’esplorazione di Marte che di fatto resta l’unico pianeta in tutto il Sistema Solare che possa essere colonizzato dall’uomo, in un lontano futuro.

Pianeta Marte in astrologia

Marte in astrologia rappresenta la forza dell’energia maschile, l’impulso, la combattività e domina sia il segno dell’Ariete che quello dello Scorpione. E’ un pianeta “impulsivo”, la sua energia può essere sia costruttiva che distruttiva, ma è tanta e non sempre razionale, anzi.

In generale le persone che hanno un istinto da leader molto spesso hanno un Marte particolarmente ben messo nel loro tema. Quando il pianeta Marte viene messo, in ambito astrologico, in relazione con Venere, pianeta che dice che cosa desideriamo, si crea armonia e si ha una situazione di equilibrio tra volontà e desiderio.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Vi potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 2 dicembre 2018