Pane nero al carbone, la preparazione

pane nero al carbone

È ormai noto a tanti l’esistenza del pane nero o della pizza nera al carbone vegetale; un prodotto naturale con elevate proprietà benefiche. Il carbone vegetale, conosciuto anche come carbone attivo, viene spesso impiegato come rimedio naturale contro problemi intestinali quali per esempio areofagia, flautolenza e meteorismo. Si rivela efficace anche contro l’alito cattivo, grazie alla sua capacità di assorbire i gas inoltre trova largo impiego anche nei casi di avvelenamento da funghi o da sostanze nocive quali arsenico, alcaloidi…


Il carbone vegetale si ricava attraverso un processo di pirolisi di alcuni tipi di legno quali betulla, pioppo, salice: una decomposizione termica che si ottiene in assenza di ossigeno. In genere, è reperibile sotto forma di compresse, una volta in polvere può essere aggiunto alla farina per realizzare degli impasti neri e preparare così prodotti pane, pizze…
In commercio troviamo anche delle farine nere al carbone attivo già pronte all’uso ma se vogliamo sperimentare l’autoproduzione del pane nero, basterà aggiungere alla classica ricetta qualche grammo di polvere di carbone attivo nella proporzione di 10-15 grammi ogni chilo di farina bianca. Per approfondimento, leggi “Come fare il pane in casa”.

Proprietà del pane nero al carbone vegetale
Il pane nero al carbone attivo presenta dei vantaggi per niente trascurabili; chi ha difficoltà nella digestione causata dalla fermentazione e dalla presenza di gas intestinali, potrà ridimensionare il problema del gonfiore.
È bene precisare che la presenza di carbone vegetale nell’impasto di pane o pizza non influenzerà in alcun modo il gusto del prodotto finale dato che è insapore. In ogni caso è consigliabile assumere il prodotto senza abusarne soprattutto se si assumono determinati antibiotici.
Vediamo nel dettaglio come fare il pane nero al carbone seguendo la nostra ricetta passo per passo.

Come fare il pane nero al carbone vegetale, gli ingredienti

  • 500 grammi di farina tipo OO (meglio se fatta in casa)
  • 8 grammi di sale
  • 80 grammi di lievito naturale rinfrescato (oppure 1 cubetto di lievito di birra)
  • 6 grammi di carbone
  • 50 ml di olio extra vergine di oliva
  • Acqua tiepida

Come fare il pane nero al carbone, la preparazione

  1. Su una spianatoia mettete la farina, il carbone vegetale e il sale, mescolando il tutto con le mani con cura
  2. Dopo aver amalgamato per bene tutti gli ingredienti, create una fontana al centro di questo composto a base di farina e aggiungete l’olio, il lievito di birra sbriciolato e un poco d’acqua tiepida.
  3. Iniziate ad impastare in maniera energica, facendo attenzione ad aggiungere acqua all’occorrenza.
  4. Lavorate il panetto fino ad ottenere una consistenza omogenea piuttosto liscia e morbida
  5. A questo punto, coprite il panetto con un panno e fate lievitare per circa due ore
  6. Trascorso il tempo, date al pane la forma che desiderate poi fate cuocere in forno preriscaldato a 20° gradi per circa 20 minuti.

Dove comprare il carbone vegetale per pane e piazza

Non è facile reperire carbone vegetale a uso alimentare. In genere, il carbone attivo si trova in forma di compresse da assumere come integratore alimentare. Personalmente acquisto il carbone vegetale online, sfruttando la migliore offerta che trova su Amazon o portali simili. Su Amazon, una confezione da 250 grammi di Carbone Vegetale è proposta al prezzo di 16,77 euro. Con 250 grammi di carbone vegetale riuscirete a preparare all’incirca 80 pizze o pagnotte di pane nero.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 giugno 2015