Malattie delle piante da frutto

Malattie delle piante da frutto

Malattie delle piante da frutto, che possono compromettere anche interi raccolti e rovinare quell’unico albero, da frutto, che ospitiamo nel giardino. Ne esistono di vario tipo e possono colpire più un certo tipo di pianta rispetto ad un’altra. Anche il clima e il trattamento che noi riserviamo alle coltivazioni influenza la presenza delle malattie delle piante da frutto.



Le principali problematiche che possono presentarsi sono quelle legate agli attacchi di insetti, oppure le malattie delle piante da frutto fungine a volte legate a carenze nutrizionali. Errori di coltivazione come le eccessive irrigazioni e concimazioni, oppure una condizione climatica negativa, sono certo fattori che incoraggiano l’arrivo di queste malattie.

Malattie delle piante da frutto: quali sono

Alcune malattie delle piante da frutto derivano da carenze nutrizionali, perché le piante vengono nutrite male o troppo poco. Di solito queste “carenze” riguardano azoto, fosforo, potassio, calcio, ferro e magnesio, i sintomi più classici di questo tipo di patologie sono la decolorazione delle foglie, la secchezza dei rami e delle foglie e il loro ingiallimento, l’arresto della maturazione dei frutti oppure la loro scarsità. Può capitare anche che crescano deformi o che restino più piccoli.

Tra le malattie delle piante da frutto di origine parassita, in primo piano troviamo due nemici di questi alberi: gli afidi e le cocciniglie, attivi in primavera. In questo caso le foglie sono la parte più colpita ma lo stato patologico va a rovinare anche i frutti che cadono in anticipo e crescono rovinati.

Altra categoria di malattie delle piante da frutto è quella delle fungine, spesso non curabili o non immediatamente, per lo meno, e che causano gravi danni alle produzioni.

Malattie delle piante da frutto: albicocco

I funghi amano particolarmente questo albero, spesso si presentano a causa dell’eccessiva umidità, per prevenirli è bene quindi calibrare le irrigazioni senza mai esagerare ed eliminando dal terreno resti vegetali che potrebbero nascondere i funghi. Ci sono malattie delle piante da frutto fungine che colpiscono l’albicocco e altri suoi simili, e sono ad esempio l’oidio o mal bianco, il seccume e marciume delle radici, la muffa grigia, il cancro gommoso.

Malattie delle piante da frutto

Malattie delle piante da frutto: pesco

Una malattia tipica del pesco è la Bolla, detta in gergo scientifico Taphrina deformans. E’ fungina e colpisce quasi solo questa pianta, tranne alcune sue varietà che sembrano resistere: Amsden, Buco Incavato, S. Anna Balducci. Quando la Bolla attacca un albero di pesco, va a rovinarne le foglie ma se non si blocca, può arrivare anche a frutti e fiori.

Le foglie si decolorano e diventano quasi a bolle, come suggerisce il nome della malattia stessa, a volte addirittura diventano arancioni e rosse e poi si spoglia restando senza nulla sui rami.

Malattie delle piante da frutto

Malattie delle piante da frutto: susino

Tra le malattie delle piante da frutto che attaccano il susino, ci sono quelle portate dai parassiti. Gli afidi sono tra i primi nemici di queste piante, si sviluppano sull’estremità dei germogli, e poi ci sono le cocciniglie che indeboliscono l’intera pianta danneggiando anche i frutti. Possono capitare anche attacchi di tignola, parassita che depone le uova nelle figlie e nei frutti. Infine il susino teme anche il corineo che produce macchie sulla foglia e necrotizzano i tessuti lasciandole bucherellate.

Malattie delle piante da frutto: ciliegio

Delicato quanto meraviglioso, il ciliegio è certo colpito da numerose malattie tra cui il corineo, la mosca del ciliegio e l’afide nero. La Mosca del ciliegio in particolare, depone le uova nel frutto e lo danneggia prima che maturi rendendolo immangiabile.

Malattie delle piante da frutto

Malattie crittogamiche delle piante da frutto

Per approfondire le tipologie di malattie delle piante da frutto, ecco un libro adatto: “Malattie crittogamiche delle piante da frutto” a 43 euro acquistabile anche su Amazon.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 3 luglio 2017