Luna e semina, le regole da rispettare

Luna e semina: come riconoscere le fasi lunari e sfruttarle al meglio in agricoltura. Semina, raccolto, messa a dimora, potatura e innesto, ecco come riconoscere il periodo migliore secondo la Luna.

La luna ha sempre condizionato le attività agricole, in particolare la semina. Fin dalla notte dei tempi, le fasi lunari sono state osservate dall’uomo e ancora oggi, i contadini ne tengono conto.

I moti di rotazione delle fasi lunari hanno una ciclicità caratteristica: la rotazione della Luna è sincrono e rivolge sempre la stessa faccia verso la Terra.

La Luna percorre un’orbita ellittica che nel contesto più ampio dei ritmi degli altri corpi celesti, fa sì che il cielo, nel suo complesso, si presenti sempre in modo diverso.

E’ per questo forte e continua diversità che è impossibile un approccio di tipo sperimentale in grado di evidenziare gli effetti della Luna sulla semina e l’agricoltura. Gli scienziati, per registrare gli effetti della Luna sull’agricoltura avrebbero bisogno di ricreare, più volte, condizioni identiche… cosa impossibile! E’ proprio per questo che la scienza nutre pareri discordanti riguardo l’influenza della Luna sulla semina e più in generale sulle coltivazioni.

fasi lunari e agricoltura copia

Nella foto in alto, le dimensioni della Luna in rapporto a quelle della Terra. La Luna dista solo 384.400 km dalla Terra, abbastanza vicina da renderla visibile ad occhio nudo e da distinguerne alcuni rilievi sulla superficie.

Luna e fasi lunari:
Luna crescente e Luna calante

Durante il suo moto orbitale, il diverso aspetto causato dall’orientazione rispetto al Sole, genera le cosiddette fasi lunari chiaramente visibili dalla Terra.

I cambiamenti della Luna visibili dalla terra, sono dette fasi lunari e vanno osservate in agricoltura per determinare periodi di semina, di raccolto, d’innesto e di potatura.

Come vengono scandite le fasi lunari? Tutto dipende dalla posizione del sole rispetto alla Luna percepita dalla Terra.

Abbiamo detto che la Luna orbita intorno alla Terra e per questo è definito il satellite naturale della Terra. La luna non ruota su sé stessa come fa la Terra, ma segue la sua orbita.

Le fasi lunari vengono suddivise in due periodi, quello in cui la Luna è crescente e quello in cui la Luna è calante.

La fase della Luna crescente si verifica quando la parte visibile della Luna, illuminata dal sole, aumenta. La fase della Luna calante si verifica quando la parte della Luna illuminata dal sole e quindi visibile dalla terra, diminuisce.

Queste due fasi confluiscono in due differenti situazioni estreme. Quando la Luna si trova tra la Terra e il Sole e la parte illuminata non è visibile, si parla di novilunio (Luna Nuova). Quando la parte illuminata è completamente visibile dalla Terra, si parla di Plenilunio, e dalla Terra la Luna è descritta come Luna piena.

Il Plenilunio (Luna Piena) si verifica perché la posizione della Luna è opposta a quella del Sole rispetto alla Terra.

Con il novilunio (Luna Nuova) l’emisfero visibile della Luna risulta completamente in ombra. Nel calendario lunare, tale giorno è segnalato come primo giorno del mese. La Luna nuova si verifica quando nel corso della sua orbita, il nostro satellite naturale è in congiunzione con il Sole, cioè si frappone tra la Terra e il Sole. In pratica il Sole va a illuminare l’emisfero della Luna che non è visibile dalla Terra (la Faccia oscura della Luna) e per questo, l’emisfero visibile della Luna è posto completamente in ombra.

fasi lunari e seminaNella foto in alto, la rappresentazione delle diverse fasi lunari. Al n. 5 vediamo la Luna Piena (Pleniluvio) e al n. 1 è rappresentata la Luna Nuova con il novilunio. 

Come capire quando la Luna è crescente o calante

Per riconoscere e se la Luna è crescente o calante basta osservarle “la gobba”, cioè la sua curvatura e ricordare il vecchio adagio: gobba a ponente luna crescente, gobba a levante luna calante.

Oppure, ancora, “la luna è mentitrice: quando dice che cresce (disegna una C) è decrescente, quando dice che decresce (disegna una lettera D) è crescente.

Quindi, dalla fase n. 5 alla fase numero, 8 della rappresentazione in alto, siamo in Luna calante. Dalla fase n. 1 alla fase n. 5, siamo in luna crescente.

Luna e semina

In linea di massima si può dire che la semina dei vegetali che crescono sotto terra (per esempio, patate e carote) va effettuata con Luna calante, al contrario, la semina di vegetali che crescono sulla superficie, va eseguita con Luna crescente.

A questa regola generale fanno eccezione quelle piante fornite di cespo come il cavolo e la lattuga, infatti, queste verdure, se piantate con Luna calante vanno a fiore con una minore rapidità. Alcuni contadini estendono tale principio anche a verdure come il cavolo rapa, lo spinacio e la bietola.

La semina con Luna calante:
cosa seminare nell’orto

Con la vecchia Luna la semina dovrebbe riguardare (alcuni esempi più comuni):

  • aglio
  • bietola
  • carota
  • cavolfiore
  • fagiolino
  • finocchio
  • patata
  • cipolla

Stando all’agricoltura biodinamica, il calendario Lunare andrebbe meglio sfruttato in agricoltura. Le fasi lunari, nell’agricoltura biodinamica, sono fondamentali. Con queste tecniche di coltivazione, non basta parlare di semina con Luna Calante o Luna crescnete, per esempio: il periodo migliore per piantare l’aglio cade tra il quinto giorno prima della luna piena e il primo giorno dopo il plenilunio quindi l’aglio andrebbe piantato nella primissima fase della Luna crescente.

Quali lavori effettuare in agricoltura con Luna calante

Non solo semine, la Luna influenza anche i periodi migliori per potature, innesti, raccolti… Ecco quali lavori sono consigliati in Luna calante.

  • Potare viti
  • Potare alberi di ogni specie
  • Potare rose e arbusti
  • Tagliare vimini e salici per realizzare canestri
  • Lavorare pali per il sostegno del vigneto
  • Lavorare legname per le botti così da non agevolare i tarli
  • Dividere cespi
  • Dividere bulbi e rizomi
  • Vendemmiare
  • Raccogliere castagne

La semina con Luna crescente:
cosa seminare nell’orto

Con la luna crescente si procede alla semina di diversi ortaggi e piante, tra le più comuni:

  • Peperone
  • Pomodoro
  • Melanzana
  • Zucchina
  • Erbe aromatiche (possono anche essere trapiantate)
  • Tutte le piante da fiore

Quali lavori effettuare in agricoltura con Luna crescente

I lavori da effettuare con luna crescente sono:

  • tagliare legna da ardere
  • innesti e altri tipi di propagazione (talea)
  • si piantano alberi
  • arbusti e rose
  • si raccoglie la frutta.

Ti potrebbe interessare

Pubblicato da Anna De Simone il 22 marzo 2017